UNIPOL BANCA S.P.A.

Codice ABI 3127.8 - Iscritta all'Albo delle Banche
tenuto da Banca d'Italia al n. 5005,
soggetta ad attivita' di direzione e cordinamento
da parte di Unipol Gruppo S.p.A. - Aderente al Fondo Interbancario
di Tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di Garanzia

Sede legale: piazza della Costituzione n. 2,
40128 Bologna (BO), Italia
Capitale sociale: Euro 897.384.181 i.v.
Registro delle imprese: Bologna n. 03719580379
Codice Fiscale: 03719580379
Partita IVA: 03719580379

(GU Parte Seconda n.144 del 7-12-2017)

Avviso di cessione di crediti, pro  soluto  e  in  blocco,  ai  sensi
  dell'articolo 58 del D.Lgs. n.  385  del  1  settembre  1993,  come
  successivamente modificato e integrato (il "TUB") ed informativa ai
  debitori ceduti  sul  trattamento  dei  dati  personali,  ai  sensi
  dell'articolo  13  del  D.Lgs.  30  giugno  2003,  n.   196,   come
  successivamente modificato e integrato (il "Codice Privacy"). 

  Con contratto di cessione sottoscritto in data 20 novembre 2017 tra
Unipol Banca S.p.A. («Unipol» o «Banca») e Grecale RMBS  2011  S.r.l.
(la  «Societa'»)  (con  sede  legale   in   Bologna,   piazza   della
Costituzione n. 2, codice fiscale e numero di iscrizione nel registro
delle imprese  di  Bologna  07089090968,  iscritta  all'elenco  delle
societa' veicolo di cartolarizzazione tenuto presso la Banca d'Italia
ai sensi del provvedimento della Banca d'Italia  del  7  giugno  2017
(Disposizioni in materia di obblighi informativi e  statistici  delle
societa' veicolo coinvolte in operazioni di cartolarizzazione) con il
n. 33664.4) (il «Contratto di Cessione»), la Societa' ha  ceduto  pro
soluto ed in blocco, e Unipol ha acquistato pro soluto e  in  blocco,
ai sensi dell'art. 58 del TUB un  portafoglio  di  crediti  pecuniari
rappresentati dal capitale, dagli interessi e dagli accessori  dovuti
in forza di contratti di mutuo (i «Contratti  originari»),  che  alla
data del 31 luglio 2017  soddisfacevano  cumulativamente  i  seguenti
criteri di selezione (i «Crediti oggetto di riacquisto»): 
    (a) siano derivanti da Contratti originari denominati in euro; 
    (b) siano derivanti da Contratti originari regolati  dalla  legge
italiana; 
    (c) siano stati ceduti pro soluto e in blocco  dalla  Banca  alla
Societa' ai sensi del Contratto di  cessione  come  da  pubblicazione
nella Gazzetta Ufficiale n. 56,  parte  II,  del  17  maggio  2011  e
iscrizione nel registro delle imprese di Bologna il 20 maggio 2011; e 
    (d) siano stati classificati come «in sofferenza» ai sensi  della
Circolare della Banca d'Italia n. 272 del 30 luglio 2008 (Matrice dei
conti) e della ulteriore normativa  applicabile  in  materia  emanata
dalla Banca d'Italia. 
  La cessione dei Crediti oggetto di riacquisto oggetto del Contratto
di cessione ha efficacia economica dalle ore 00.01  dell'11  novembre
2017 (la «Data di efficacia»). 
  I Crediti oggetto  di  riacquisto  includono,  a  titolo  meramente
esemplificativo, tutti gli importi dovuti dal debitore  in  relazione
al credito «in sofferenza» alla  Data  di  efficacia,  per  capitale,
interessi, accessori,  spese,  penali,  indennizzi  e  a  ogni  altro
titolo. I Crediti oggetto di riacquisto sono  trasferiti  alla  Banca
unitamente a  tutte  le  garanzie  e  ai  privilegi  e  le  cause  di
prelazione che li assistono ai sensi dell'art. 1263 del Codice civile
e senza bisogno di alcuna formalita'  o  annotazione,  come  previsto
dall'art. 58, comma 3, del TUB, incluse le  polizze  assicurative  ad
essi collegate, nonche' ogni e qualsiasi  altro  diritto,  ragione  e
pretesa  (anche  di  danni),  azione  ed  eccezione   sostanziali   e
processuali inerenti o  comunque  accessori  ai  predetti  diritti  e
crediti ed al loro esercizio in conformita'  a  quanto  previsto  dai
Contratti originari e da tutti gli altri  atti  ed  accordi  ad  essi
collegati e/o ai sensi della legge applicabile. 
  Per effetto della cessione i Crediti oggetto di riacquisto  saranno
gestiti, amministrati e recuperati dalla  Banca  in  proprio  nome  e
conto, e non piu' quale servicer in nome e per conto  della  Societa'
ai sensi degli accordi preesistenti tra le stesse. Pertanto, la Banca
e' creditrice, quale pieno ed esclusivo titolare dei Crediti  oggetto
di riacquisto, di ogni somma dovuta dai debitori ceduti in  relazione
ai Crediti oggetto di riacquisto stessi,  nelle  forme  previste  dai
relativi Contratti originari o in forza di legge. I debitori ceduti e
gli  eventuali  loro  garanti,  successori  o  aventi  causa  possono
rivolgersi per  ogni  ulteriore  informazione  per  raccomandata  con
ricevuta di ritorno a Unipol Banca S.p.A., piazza della  Costituzione
n. 2, 40128 Bologna, oppure inviando comunicazione al n. di  fax  051
35.44.100/101 o inviando una mail a info@unipolbanca.it 
  Ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo n. 196/2003 -  Codice
in materia di protezione dei dati personali (anche «Codice privacy»),
si  informa  infine  che,  i  dati  personali  dei  debitori   ceduti
continueranno ad essere trattati da Unipol Banca S.p.A. con le stesse
modalita' e per le  stesse  finalita'  relative,  tra  l'altro,  alla
gestione, amministrazione, riscossione e recupero dei Crediti oggetto
di riacquisto, conservando la propria qualita' di «Titolare» ai sensi
del Codice privacy. Pertanto, i debitori ceduti potranno continuare a
rivolgersi per l'esercizio dei diritti di cui all'art. 7  del  Codice
privacy, a Unipol Banca S.p.A., piazza della Costituzione n. 2, 40128
Bologna - Fax: 051/356729 - e-mail: privacy@unipolbanca.it 
    Bologna, 22 novembre 2017 

            Unipol Banca S.p.A. Il legale rappresentante 
                          Stefano Rossetti 

 
TV17AAB12283
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A