PASTA ZARA S.P.A.
Sede: via Castellana n. 34 - 31039 Riese Pio X (TV)
Capitale sociale: Euro 74.000.000,00
Registro delle imprese: Treviso-Belluno 003368700260
R.E.A.: TV 266618
Codice Fiscale: 003368700260
Partita IVA: 003368700260

(GU Parte Seconda n.16 del 8-2-2018)

 
           Convocazione di assemblea degli obbligazionisti 
 

  I signori obbligazionisti, portatori del  prestito  obbligazionario
non convertibile "PASTA ZARA 2015-2020 - 6,5%" ISIN IT0005094526  (di
seguito gli  "Obbligazionisti")  emesso  da  Pasta  Zara  S.p.A.  (di
seguito  la  "Societa'"),  sono  convocati  in  Assemblea  in   prima
convocazione il giorno 27 febbraio  2018  alle  ore  15  presso  Nctm
Studio Legale, Via Agnello n. 12,  20121  Milano  e,  occorrendo,  in
seconda convocazione, il giorno 28 febbraio  2018,  stessi  luogo  ed
ora, per discutere e deliberare sul seguente: 
  Ordine del giorno 
  1) comunicazioni da  parte  di  Pasta  Zara  S.p.A.  in  merito  ai
seguenti punti: (a) situazione economico-finanziaria  corrente  della
societa', (b) recenti  evoluzioni  delle  relazioni  con  il  sistema
bancario,   (c)   prospettive   di   evoluzione   della    situazione
economico-finanziaria della Societa', e (d)  proposte  di  intervento
della  societa'  tese  ad  affrontare  la  situazione  di  squilibrio
finanziario; 
  2) attestazione del verificarsi di un "Evento Rilevante"  ai  sensi
del  Regolamento  del  Prestito  "PASTA  ZARA  2015-2020   -   6,5%";
deliberazioni inerenti e conseguenti ai  sensi  del  Regolamento  del
prestito"; 
  3) proposta di  rinuncia  all'esercizio  del  diritto  al  rimborso
anticipato del  Prestito  "PASTA  ZARA  2015-2020  -  6,5%"  previsto
dall'art. 10 del Regolamento del Prestito per  gli  Eventi  Rilevanti
attestati  dall'assemblea  degli  obbligazionisti  e   richiesta   di
standstill. 
  Legittimazione all'intervento e all'esercizio del diritto  di  voto
in assemblea 
  Ai  sensi  dell'art.  83-sexies  del  Decreto  Legislativo  58/1998
("TUF") e dell'art. 23 del Provvedimento Banca d'Italia - Consob  del
22 febbraio 2008, come successivamente  modificati  e  integrati,  la
legittimazione all'intervento  nell'assemblea  degli  Obbligazionisti
(l'"Assemblea") e all'esercizio  del  diritto  di  voto  deve  essere
attestata  da  una  comunicazione  alla  Societa'  effettuata  da  un
intermediario  abilitato,  in  conformita'  alle  proprie   scritture
contabili, in favore del soggetto a cui spetta il  diritto  di  voto,
sulla base  delle  evidenze  dei  conti  relative  al  termine  della
giornata contabile del settimo giorno di mercato aperto precedente la
data fissata per l'Assemblea,  ossia  il  16  febbraio  2018  (record
date); le registrazioni in accredito o in addebito compiute sui conti
successivamente  a  tale  termine  non   rilevano   ai   fini   della
legittimazione all'esercizio del diritto di voto in Assemblea.  Resta
ferma la  legittimazione  a  partecipare  all'Assemblea  e  a  votare
qualora la comunicazione sia pervenuta alla Societa'  oltre  la  fine
del terzo giorno di mercato aperto precedente  la  data  fissata  per
l'Assemblea in prima  convocazione,  purche'  prima  dell'inizio  dei
lavori assembleari. 
  Coloro  che   diventeranno   titolari   delle   obbligazioni   solo
successivamente alla record date non avranno diritto di intervenire e
di votare in Assemblea. 
  Voto per delega 
  Ogni soggetto legittimato ad intervenire e ad esercitare il diritto
di voto in  Assemblea  potra'  farsi  rappresentare  mediante  delega
scritta, nelle modalita' previste dalla legge. 
  Riese Pio X, 5 febbraio 2018 

p. Il consiglio di amministrazione - Il presidente del  consiglio  di
                           amministrazione 
                          Furio Bragagnolo 

 
TX18AAA1281
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A