(Allegato A )
                            ALLEGATO "A" 
 
                  FORMATO DELLA FATTURA ELETTRONICA 
 
 
                              SOMMARIO 
 
1. PREMESSA 
2. CONTENUTO INFORMATIVO 
3. INFORMAZIONI FISCALI 
  3.1 Cedente/Prestatore 
  3.2 Rappresentante Fiscale Del Cedente/Prestatore 
  3.3 Cessionario/Committente 
  3.4 Soggetto Emittente 
  3.5 Dati Generali 
  3.6 Beni/Servizi 
4. INFORMAZIONI PER LA TRASMISSIONE ATTRAVERSO SDI 
  4.1 Trasmittente 
  4.2 Destinatario 
5. INFORMAZIONI PER l'INTEGRAZIONE NEL PROCESSO DI CICLO PASSIVO 
  5.1 Ordine Acquisto 
  5.2 Contratto 
  5.3 Ricezione 
  5.4 Fatture Collegate 
  5.5 Cassa Previdenziale 
6. ALTRE INFORMAZIONI 
  6.1 Trasmittente 
  6.2 Cedente/Prestatore 
  6.3 Rappresentante Fiscale del Cedente/Prestatore 
  6.4 Cessionario/Committente 
  6.5 Terzo Intermediario Soggetto Emittente 
  6.6 Dati Generali 
  6.7 Beni/Servizi 
  6.8 Pagamento 
  6.9 Allegati 
 
 
1. PREMESSA 
  Il presente  documento  descrive  le  informazioni  presenti  nella
fattura elettronica di cui al comma 212, lettera b)  della  legge  n.
244/2007. 
  I dati delle fatture elettroniche  da  trasmettere  al  SdI  devono
essere rappresentati in un file in  formato  XML  (eXtensible  Markup
Language) non contenente macroistruzioni o codici eseguibili tali  da
attivare funzionalita' che possano modificare gli atti, i fatti  o  i
dati nello stesso rappresentati. 
  Le specifiche tecniche relative alla struttura sintattica  ed  alle
caratteristiche informatiche delle suddette  informazioni  sono  rese
disponibili entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del  presente
Regolamento    sul    sito    del     Sistema     di     Interscambio
www.fatturapa.gov.it. 
  Tali specifiche  vengono  predisposte  ed  aggiornate  dall'Agenzia
delle Entrate, nel ruolo di  gestore  del  Sistema  di  Interscambio,
sentite le strutture competenti del Ministero dell'economia e finanze
e l'Agenzia per l'Italia  digitale,  garantendo  la  continuita'  del
servizio ed i tempi  tecnici  necessari  ad  eventuali  aggiornamenti
delle procedure informatiche e organizzative. 
  "Il tracciato della fattura di cui al presente regolamento e' stato
oggetto di una  attivita'  di  confronto,  nell'ambito  del  progetto
PEPPOL (Pan European Pubblic Procurement On Line), con  gli  standard
che prevedibilmente saranno usati a livello comunitario. 
  In particolare: 
    - e' stata effettuata la mappatura tra la parte core dell'UBL 2.0
e il formato SdI; 
    - e'  stato  presentato  un  comment  log  con  le  richieste  di
integrazione dei dati presenti nel formato SdI ed  assenti  nel  core
UBL 2.0; 
    -  tale  comment  log  e'  stato  ufficialmente  e  completamente
recepito dal gruppo di progetto a settembre 2009." 
 
 
2. CONTENUTO INFORMATIVO 
  a) Il DPR 633  del  1972  reca,  agli  articoli  21  e  21-bis,  le
informazioni da riportare in fattura  in  quanto  rilevanti  ai  fini
fiscali. 
  Ad  integrazione,  tenuto  conto  della  natura   informatica   del
processo, entrano a far parte del contenuto della fattura elettronica
le ulteriori seguenti informazioni: 
  b) informazioni indispensabili ai fini di una corretta trasmissione
della fattura elettronica  al  soggetto  destinatario  attraverso  il
Sistema di Interscambio (SdI nel  seguito)  di  cui  all'articolo  1,
comma 211, della legge 24 dicembre 2007, n. 244; 
  c) informazioni  utili  per  la  completa  dematerializzazione  del
processo di ciclo passivo  attraverso  l'integrazione  del  documento
fattura con i sistemi gestionali e/o con i sistemi di pagamento; 
  d)  eventuali  ulteriori  informazioni  che  possono  risultare  di
interesse per esigenze informative concordate tra cliente e fornitore
ovvero  specifiche  dell'emittente,  con  riferimento  a  particolari
tipologie  di  beni  ceduti/prestati,  ovvero  di  utilita'  per   il
colloquio tra le parti. 
 
 
3. INFORMAZIONI FISCALI 
  Vengono di seguito riportate  le  informazioni  rilevanti  ai  fini
fiscali. 
3.1 CEDENTE/PRESTATORE 
  Dati Anagrafici 
  Identificativo Fiscale IVA (Partita IVA): numero di identificazione
fiscale ai fini IVA; per i soggetti stabiliti  nel  territorio  dello
Stato  Italiano  corrisponde  al  numero  di  partita  IVA  assegnato
dall'Anagrafe  Tributaria;  per  tutti  gli  altri  soggetti  si   fa
riferimento all'identificativo fiscale assegnato  dall'autorita'  del
paese di residenza; all'identificativo fiscale deve essere  anteposto
il codice del  paese  assegnante  (secondo  lo  standard  ISO  3166-1
alpha-2 code). 
  Denominazione:  ditta,  denominazione   o   ragione   sociale   del
cedente/prestatore del  bene/servizio  da  valorizzare  nei  casi  di
persona  non  fisica;  la  valorizzazione  di  questo  campo  e'   in
alternativa a quella dei campi Nome e Cognome seguenti. 
  Nome: nome del cedente/prestatore del bene/servizio da  valorizzare
nei casi  di  persona  fisica;  la  valorizzazione  di  questo  campo
presuppone anche  la  valorizzazione  del  campo  Cognome  ed  e'  in
alternativa a quella del campo Denominazione. 
  Cognome:  cognome  del  cedente/prestatore  del  bene/servizio   da
valorizzare nei casi di persona fisica; la valorizzazione  di  questo
campo presuppone anche la valorizzazione del  campo  Nome  ed  e'  in
alternativa a quella del campo Denominazione. 
  Regime  Fiscale:  regime   fiscale   del   cedente/prestatore   del
bene/servizio. 
  Dati Sede 
  Indirizzo: indirizzo del cedente/prestatore del bene/servizio; deve
essere valorizzato con il nome della via, piazza, etc. 
  Numero Civico: numero civico relativo all'indirizzo specificato nel
campo precedente. 
  CAP: Codice di Avviamento Postale relativo all'indirizzo. 
  Comune: comune cui si riferisce l'indirizzo. 
  Provincia: sigla della provincia di appartenenza del comune. 
  Nazione: codice della nazione  espresso  secondo  lo  standard  ISO
3166-1 alpha-2 code. 
  Dati Stabile Organizzazione 
  I campi indicati di seguito devono essere valorizzati nei soli casi
in cui il cedente/prestatore e' un soggetto non residente ed effettua
la  transazione  oggetto  del  documento   tramite   l'organizzazione
residente sul  territorio  nazionale.  Si  riferiscono  alla  stabile
organizzazione in Italia. 
  Indirizzo:   indirizzo    della    stabile    organizzazione    del
cedente/prestatore del bene/servizio; deve essere valorizzato con  il
nome della via, piazza, etc. Numero Civico:  numero  civico  relativo
all'indirizzo specificato nel campo precedente. 
  CAP: Codice di Avviamento Postale relativo all'indirizzo. 
  Comune: comune cui si riferisce l'indirizzo. 
  Provincia: sigla della provincia di appartenenza del comune. 
  Dati Iscrizione R.E.A. 
  Tali campi devono essere valorizzati nei casi di societa'  soggette
al vincolo  dell'iscrizione  nel  registro  delle  imprese  ai  sensi
dell'art. 2250 del codice civile. 
  Ufficio: sigla della provincia ove ha sede l'Ufficio  del  Registro
delle Imprese presso il quale e' registrata la societa'. 
  Numero REA: numero di  repertorio  con  il  quale  la  societa'  e'
iscritta nel Registro delle Imprese. 
  Capitale  Sociale:  indica  il   capitale   sociale   quale   somma
effettivamente versata e quale risulta esistente dall'ultimo bilancio
della societa'; questo campo e' valorizzato nei soli casi di societa'
di capitali (SPA, SAPA, SRL). 
  Socio Unico: questo campo e' valorizzato nei soli casi di  societa'
a responsabilita' limitata (SRL); indica se queste si  compongono  di
un unico socio o di piu' soci. 
  Stato Liquidazione: indica se la societa'  si  trova  in  stato  di
liquidazione oppure no. 
 
3.2 RAPPRESENTANTE FISCALE DEL CEDENTE/PRESTATORE 
  Dati Anagrafici 
  Partita  IVA:  numero  di  partita  IVA   assegnato   dall'Anagrafe
Tributaria al rappresentante fiscale del cedente/prestatore. 
  Denominazione:  ditta,  denominazione   o   ragione   sociale   del
rappresentante fiscale del cedente/prestatore da valorizzare nei casi
di persona non fisica;  la  valorizzazione  di  questo  campo  e'  in
alternativa a quella dei campi Nome e Cognome seguenti. 
  Nome: nome del rappresentante  fiscale  del  cedente/prestatore  da
valorizzare nei casi di persona fisica; la valorizzazione  di  questo
campo presuppone anche la valorizzazione del campo Cognome ed  e'  in
alternativa a quella del campo Denominazione. 
  Cognome: cognome del rappresentante fiscale del  cedente/prestatore
da valorizzare nei casi  di  persona  fisica;  la  valorizzazione  di
questo campo presuppone anche la valorizzazione del campo Nome ed  e'
in alternativa a quella del campo Denominazione. 
 
3.3 CESSIONARIO/COMMITTENTE 
  Dati Anagrafici 
  Partita  IVA:  numero  di  partita  IVA   assegnato   dall'Anagrafe
Tributaria al cessionario/committente; 
  Codice Fiscale: numero di codice  fiscale  assegnato  dall'Anagrafe
Tributaria al cessionario/committente; 
  Denominazione:    denominazione     del     cessionario/committente
(corrisponde alla struttura destinataria della fattura). 
  Dati della Sede ovvero, nei casi previsti  dal  D.M.  n°  370/2000,
dell'ubicazione dell'utenza 
  Indirizzo:  indirizzo  del  cessionario/committente;  deve   essere
valorizzato con il nome della via, piazza, etc. 
  Numero Civico: numero civico relativo all'indirizzo specificato nel
campo precedente. 
  CAP: Codice di Avviamento Postale relativo all'indirizzo. 
  Comune: comune cui si riferisce l'indirizzo. 
  Provincia: sigla della provincia di appartenenza del comune. 
 
3.4 SOGGETTO EMITTENTE 
  E' presente nei casi di documenti emessi da un soggetto diverso dal
cedente/prestatore. 
  Soggetto Emittente: codice che sta ad indicare  se  la  fattura  e'
stata emessa da parte del cessionario/committente ovvero da parte  di
un terzo per conto del cedente/prestatore. 
 
3.5 DATI GENERALI 
  Nel caso di "lotto di fatture" questi dati devono  essere  ripetuti
per ogni fattura del lotto. 
  Dati Generali Documento 
  Tipo Documento: tipologia del documento oggetto della  trasmissione
(fattura, acconto/anticipo su fattura, nota di credito, parcella .). 
  Divisa: tipo di valuta utilizzata per l'indicazione  degli  importi
espressa secondo lo standard ISO 4217 alpha-3:2001. 
  Data fattura: data del documento (espressa secondo il  formato  ISO
8601:2004). 
  Numero: numero progressivo  attribuito  dal  cedente/prestatore  al
documento. 
  Tipo Ritenuta: tipologia di ritenuta di acconto (persone fisiche  o
persone giuridiche) da valorizzare nei casi in  cui  ne  e'  prevista
l'applicazione. 
  Importo Ritenuta: importo della ritenuta  di  acconto  da  indicare
solo se valorizzato il campo Tipo Ritenuta. 
  Aliquota Ritenuta:  aliquota  (espressa  in  percentuale  %)  della
ritenuta d'acconto da indicare solo  se  valorizzato  il  campo  Tipo
Ritenuta. 
  Causale Pagamento: codice della causale del  pagamento  (il  codice
corrisponde a quello utilizzato per la compilazione del modello 770S)
da valorizzare nei casi di documenti soggetti  a  ritenuta  d'acconto
(campo Tipo Ritenuta valorizzato). 
  Numero Bollo:  estremi  della  relativa  autorizzazione  rilasciata
dall'Ufficio delle Entrate per l'assolvimento in  modo  virtuale,  da
valorizzare nei casi in cui sia prevista l'imposta di bollo. 
  Importo Bollo: importo dell'imposta di bollo da  indicare  solo  se
valorizzato il campo Numero Bollo. 
  Tipo Cassa  Previdenziale:  cassa  di  previdenza  della  categoria
professionale di appartenenza, da valorizzare nei soli casi in cui e'
presente. 
  Aliquota Cassa: aliquota contributiva (espressa in  percentuale  %)
prevista per la cassa di previdenza, da indicare solo se  valorizzato
il campo Tipo Cassa Previdenziale. 
  Importo Contributo Cassa:  importo  del  contributo  relativo  alla
cassa di previdenza della categoria professionale, da  indicare  solo
se valorizzato il campo Tipo Cassa Previdenziale. 
  Aliquota IVA: IVA (espressa in percentuale %) applicata alla cassa;
nel caso di non applicabilita', il campo deve  essere  valorizzato  a
zero. 
  Dati Ddt (documento di trasporto) 
  Nei casi in cui sia presente un documento  di  trasporto  collegato
alla fattura, casi di fatturazione  differita,  vanno  valorizzati  i
seguenti campi per ogni documento di trasporto.  Numero  DDT:  numero
del Documento di Trasporto. 
  Data DDT: data del Documento  di  Trasporto  (espressa  secondo  il
formato ISO 8601:2004). 
  Normativa Di Riferimento 
  Norma  Di  Riferimento:  norma  di   riferimento,   comunitaria   o
nazionale, da indicare nei casi in cui il cessionario/committente  e'
debitore di imposta in luogo del cedente/prestatore (reverse charge),
o nei casi in cui sia tenuto ad emettere autofattura. 
  Fattura Principale 
  E' presente nei casi di fatture per operazioni  accessorie,  emesse
dagli 'autotrasportatori' per usufruire delle agevolazioni in materia
di registrazione e pagamento IVA. 
  Numero  Fattura  Principale:  numero  della  fattura  relativa   al
trasporto  di  beni,  da  indicare   sulle   fatture   emesse   dagli
autotrasportatori per certificare le operazioni accessorie. 
  Data Fattura Principale: data della  fattura  principale  (espressa
secondo il formato ISO 8601:2004). 
 
3.6 BENI/SERVIZI 
  Nel caso di "lotto di fatture" questi dati devono  essere  ripetuti
per ogni fattura del lotto. 
  Dettaglio Linee 
  Numero Linea: numero che  identifica  la  linea  di  dettaglio  del
bene/servizio riportata sul documento. 
  Tipo Cessione Prestazione: codice che identifica  la  tipologia  di
cessione/prestazione qualora si tratti di sconto, premio,  abbuono  o
spesa accessoria; e' quindi valorizzabile  soltanto  in  presenza  di
questi casi. 
  Descrizione: natura e  qualita'  del  bene/servizio  oggetto  della
cessione/prestazione; puo' fare anche riferimento  ad  un  precedente
documento emesso a titolo di anticipo/acconto. 
  Quantita':  numero  di  unita'  cedute/prestate;  puo'  non  essere
valorizzato nei casi in cui la prestazione non sia quantificabile. 
  Unita' Misura: unita'  di  misura  in  cui  e'  espresso  il  campo
Quantita'. 
  Data Inizio Periodo: data iniziale del periodo di  riferimento  cui
si riferisce  l'eventuale  servizio  prestato  (espressa  secondo  il
formato ISO 8601:2004). 
  Data Fine Periodo: data finale del periodo di  riferimento  cui  si
riferisce l'eventuale servizio prestato (espressa secondo il  formato
ISO 8601:2004). 
  Prezzo Unitario: prezzo unitario del  bene/servizio;  nel  caso  di
beni ceduti a titolo di sconto, premio o abbuono, l'importo  indicato
rappresenta il "valore normale". 
  Percentuale  Sconto:  eventuale  sconto  applicato   (espresso   in
percentuale %). 
  Prezzo  Totale:  importo  totale   del   bene/servizio   al   netto
dell'eventuale sconto. 
  Aliquota IVA:  IVA  (espressa  in  percentuale  %)  applicata  alla
cessione/prestazione; nel caso di non applicabilita', il  campo  deve
essere valorizzato a zero. 
  Riepilogo Aliquota 
  E' presente nei casi  in  cui,  almeno  in  una  linea  del  blocco
Dettaglio Linee figuri il campo Aliquota IVA diverso da zero,  ovvero
se presenti spese accessorie 
  Aliquota IVA: IVA (espressa in percentuale %). 
  Norma Riferimento Aliquota Ridotta:  normativa  di  riferimento  da
indicare nei casi di aliquota IVA ridotta. 
  Spese Accessorie: corrispettivi relativi alle cessioni  accessorie,
(es. imballaggi etc.) qualora presenti. 
  Imponibile: valore totale dell'imponibile per singola aliquota. 
  Arrotondamento:   importo   dell'arrotondamento    sull'imponibile,
qualora presente. 
  Imposta: imposta corrispondente all'applicazione dell'aliquota  IVA
sul relativo imponibile. 
  Esigibilita' IVA: codice che  esprime  il  regime  di  esigibilita'
dell'IVA (differita o immediata). 
  Altri Dati Di Riepilogo 
  Natura: codice che esprime  la  natura  delle  operazioni  che  non
rientrano tra quelle imponibili. 
  Importo: importo riferito alle operazioni di cui al campo Natura. 
  Riferimento Normativo: normativa di riferimento per  le  operazioni
di cui al campo Natura. 
  Dati Su Veicoli 
  Sono presenti nei casi di cessioni tra paesi  membri  di  mezzi  di
trasporto nuovi. Dati relativi ai veicoli di cui all'art. 38, comma 4
del DL 331 del 1993. 
  Data: data di prima immatricolazione o di iscrizione del  mezzo  di
trasporto nei pubblici registri  (espressa  secondo  il  formato  ISO
8601:2004). 
  Totale Percorso: totale  chilometri  percorsi,  oppure  totale  ore
navigate o volate del mezzo di trasporto. 
 
4. INFORMAZIONI PER LA TRASMISSIONE ATTRAVERSO SDI 
  Vengono di seguito riportate  le  informazioni  indispensabili  per
garantire la trasmissione delle fatture  elettroniche  attraverso  il
SdI di cui al precedente paragrafo 2 b): 
 
4.1 TRASMITTENTE 
  Identificativo  Fiscale:  numero  di  identificazione  fiscale  del
trasmittente: corrisponde al codice fiscale  assegnato  dall'Anagrafe
Tributaria; per i non residenti si fa riferimento  all'identificativo
fiscale   assegnato   dall'autorita'   del   paese   di    residenza;
all'identificativo fiscale deve essere anteposto il codice del  paese
assegnante (secondo lo standard ISO 3166-1 alpha-2 code). 
  Progressivo Invio: progressivo univoco che il soggetto trasmittente
attribuisce ad ogni documento fattura elettronica. 
  Formato Trasmissione: codice identificativo  della  versione  della
struttura informatica con  cui  e'  stato  predisposto  il  documento
fattura elettronica. 
 
4.2 DESTINATARIO 
  Codice Destinatario: identifica l'ufficio  centrale  o  periferico,
appartenente all'Amministrazione di cui all'articolo 1 lettera 2) del
presente Regolamento, al  quale  e'  destinata  la  fattura;  la  sua
valorizzazione deve rispettare quanto previsto dall'allegato D di cui
all'art. 3 lettera 3) del presente Regolamento. 
 
5. INFORMAZIONI PER L'INTEGRAZIONE NEL PROCESSO DI CICLO PASSIVO 
  Vengono di seguito riportate le informazioni utili per la  completa
dematerializzazione  del  processo  di  ciclo  passivo  di   cui   al
precedente  paragrafo  2  c);  la  loro  definizione,  nel   rapporto
contrattuale tra le parti, e' fortemente  consigliata  in  quanto  la
loro valorizzazione  e'  propedeutica  alla  dematerializzazione  del
ciclo passivo delle amministrazioni. 
  Nel caso di "lotto di fatture" questi dati possono essere riportati
per ogni fattura del lotto. 
 
5.1 ORDINE ACQUISTO 
  Dati relativi  all'ordine  di  acquisto  dal  quale  scaturisce  la
cessione/prestazione oggetto del documento fattura. 
  Riferimento Numero Linea: numero  della  linea  o  delle  linee  di
dettaglio della fattura alle quali si riferisce l'ordine di  acquisto
cosi' come identificato  dai  tre  campi  successivi  (Identificativo
Documento, Data, Numero Item); nel caso in cui l'ordine  di  acquisto
si  riferisce  all'intera  fattura,  questo  campo  non  deve  essere
valorizzato. 
  Identificativo Documento: numero dell' ordine di acquisto associato
alla fattura secondo quanto indicato  nel  campo  Riferimento  Numero
Linea. 
  Data: data dell' ordine di acquisto associato alla fattura  secondo
quanto indicato nel campo Riferimento Numero Linea. 
  Numero Item: identificativo della singola voce  (linea  di  ordine)
all'interno dell'ordine di acquisto associata  alla  fattura  secondo
quanto indicato nel campi Riferimento Numero Linea. 
 
5.2 CONTRATTO 
  Dati   relativi   al   contratto   dal    quale    scaturisce    la
cessione/prestazione oggetto del documento fattura. 
  Riferimento Numero Linea: numero  della  linea  o  delle  linee  di
dettaglio della fattura alle quali si riferisce  il  contratto  cosi'
come identificato dai tre campi successivi (Identificativo Documento,
Data, Numero Item);  nel  caso  in  cui  il  contratto  si  riferisce
all'intera fattura, questo campo non deve essere valorizzato. 
  Identificativo  Documento:  numero  del  contratto  associato  alla
fattura secondo quanto indicato nel campo Riferimento Numero Linea. 
  Data: data del contratto  associato  alla  fattura  secondo  quanto
indicato nel campo Riferimento  Numero  Linea  (espressa  secondo  il
formato ISO 8601:2004). 
  Numero Item: identificativo della singola voce (linea di contratto)
all'interno del  contratto  associata  alla  fattura  secondo  quanto
indicato nel campi Riferimento Numero Linea. 
 
5.3 RICEZIONE 
  Dati relativi alla ricezione dei beni/servizi oggetto del documento
fattura. 
  Riferimento Numero Linea: numero  della  linea  o  delle  linee  di
dettaglio della fattura alle quali si riferisce  la  ricezione  cosi'
come identificata dai tre campi successivi (Identificativo Documento,
Data, Numero Item);  nel  caso  in  cui  la  ricezione  si  riferisce
all'intera fattura, questo campo non deve essere valorizzato. 
  Identificativo Documento: numero  della  ricezione  associata  alla
fattura secondo quanto indicato nel campo Riferimento Numero Linea. 
  Data: data della ricezione associata alla  fattura  secondo  quanto
indicato nel campo Riferimento  Numero  Linea  (espressa  secondo  il
formato ISO 8601:2004). 
  Numero Item: identificativo della singola voce (linea di ricezione)
all'interno della ricezione associata  alla  fattura  secondo  quanto
indicato nel campi Riferimento Numero Linea. 
 
5.4 FATTURE COLLEGATE 
  Dati relativi alla fattura alla quale si collega  il  documento  in
oggetto. 
  Riferimento Numero Linea: numero  della  linea  o  delle  linee  di
dettaglio della fattura alle quali si riferisce la fattura  collegata
cosi' come identificata  dai  tre  campi  successivi  (Identificativo
Documento, Data, Numero Item); nel caso in cui la  fattura  collegata
si  riferisce  all'intera  fattura,  questo  campo  non  deve  essere
valorizzato. 
  Identificativo Documento: numero della fattura collegata  associata
alla fattura secondo quanto indicato  nel  campo  Riferimento  Numero
Linea. 
  Data fattura: data della fattura collegata associata  alla  fattura
secondo quanto indicato nel campo Riferimento Numero Linea  (espressa
secondo il formato ISO 8601:2004). 
  Numero Item: identificativo della singola voce  (linea  di  fattura
collegata) all'interno della fattura collegata associata alla fattura
secondo quanto indicato nel campi Riferimento Numero Linea. 
 
5.5 CASSA PREVIDENZIALE 
  Ritenuta Acconto: indica se  il  contributo  cassa  e'  soggetto  a
ritenuta. 
  Imponibile Cassa: importo sul quale applicare il  contributo  cassa
previdenziale per singola aliquota. 
  Natura: codice che esprime  la  natura  delle  operazioni  che  non
rientrano tra quelle imponibili. 
  Riferimento   Amministrazione:   identificativo   del   riferimento
amministrativo - contabile utilizzabile  per  inserire  un  eventuale
riferimento utile all'amministrazione destinataria (es.: capitolo  di
spesa, conto economico .). 
 
6. ALTRE INFORMAZIONI 
  Vengono di seguito riportate le  informazioni  che  possono  essere
inserite in fattura a seguito di accordi  tra  le  parti  ovvero  per
esigenze specifiche del soggetto  emittente,  di  cui  al  precedente
paragrafo 2 d). 
 
6.1 TRASMITTENTE 
  Contatti trasmittente 
  Telefono: contatto telefonico fisso/mobile. 
  Email: indirizzo di posta elettronica. 
 
6.2 CEDENTE/PRESTATORE 
  Dati Anagrafici 
  Codice Fiscale: codice  fiscale  del  cedente/prestatore  assegnato
dall'Anagrafe Tributaria. 
  Codice EORI: numero del Codice EORI (Economic Operator Registration
and Identification) in base al Regolamento (CE) n. 312 del 16  aprile
2009. In  vigore  dal  1  Luglio  2009  tale  codice  identifica  gli
operatori  economici  nei  rapporti   con   le   autorita'   doganali
sull'intero territorio dell'Unione Europea. 
  Titolo: titolo onorifico del cedente/prestatore. 
  Albo Professionale: nome dell'albo professionale cui appartiene  il
cedente/prestatore. 
  Provincia Albo: provincia dell'albo professionale. 
  Numero   Iscrizione   Albo:   numero   di    iscrizione    all'albo
professionale. 
  Data Iscrizione Albo: data  di  iscrizione  all'albo  professionale
(espressa secondo il formato ISO 8601:2004). 
  Contatti 
  Telefono: contatto telefonico fisso/mobile del cedente/prestatore. 
  Fax: numero di fax del cedente/prestatore. 
  Email: indirizzo di posta elettronica del cedente/prestatore. 
  Riferimento Amministrazione: Codice  identificativo  del  fornitore
presente  nell'anagrafica  del  sistema  gestionale  in  uso   presso
l'Amministrazione. 
 
6.3 RAPPRESENTANTE FISCALE DEL CEDENTE/PRESTATORE 
  Codice Fiscale: numero di codice  fiscale  assegnato  dall'Anagrafe
Tributaria del rappresentante fiscale del cedente/prestatore. 
  Codice EORI: numero del Codice EORI (Economic Operator Registration
and Identification) in base al Regolamento (CE) n. 312 del 16  aprile
2009. In  vigore  dal  1  Luglio  2009  tale  codice  identifica  gli
operatori  economici  nei  rapporti   con   le   autorita'   doganali
sull'intero territorio dell'Unione Europea. 
  Titolo:   titolo   onorifico   del   rappresentante   fiscale   del
cedente/prestatore. 
 
6.4 CESSIONARIO/COMMITTENTE 
  Codice EORI: numero del Codice EORI (Economic Operator Registration
and Identification) in base al Regolamento (CE) n. 312 del 16  aprile
2009. In vigore  dal  1  Luglio  2009.  Tale  codice  identifica  gli
operatori  economici  nei  rapporti   con   le   autorita'   doganali
sull'intero territorio dell'Unione Europea. 
 
6.5 TERZO INTERMEDIARIO SOGGETTO EMITTENTE 
  Identificativo  Fiscale:   numero   di   identificazione   fiscale;
corrisponde al codice fiscale assegnato dall'Anagrafe Tributaria; per
i  non  residenti  si  fa  riferimento   all'identificativo   fiscale
assegnato dall'autorita' del paese di  residenza;  all'identificativo
fiscale deve essere anteposto il codice del paese assegnante (secondo
lo standard ISO 3166-1 alpha-2 code). 
  Denominazione: ditta, denominazione o  ragione  sociale  del  terzo
intermediario soggetto emittente qualora si  tratti  di  persona  non
fisica (alternativo ai campi Nome e Cognome seguenti). 
  Nome: nome del terzo intermediario soggetto  emittente  qualora  si
tratti di persona fisica (alternativo, con il campo Cognome, al campo
Denominazione). 
  Cognome: cognome del terzo intermediario soggetto emittente qualora
si tratti di persona fisica (alternativo, con il campo Nome, al campo
Denominazione). 
  Titolo:  titolo  onorifico   del   terzo   intermediario   soggetto
emittente. 
  CodEORI: numero del Codice EORI (Economic Operator Registration and
Identification) in base al Regolamento (CE)  n.  312  del  16  aprile
2009. In vigore  dal  1  Luglio  2009.  Tale  codice  identifica  gli
operatori  economici  nei  rapporti   con   le   autorita'   doganali
sull'intero territorio dell'Unione Europea. 
 
6.6 DATI GENERALI 
  Nel caso di "lotto di fatture" questi dati possono essere riportati
per ogni fattura del lotto. 
  Dati Generali Documento 
  Importo Totale: importo totale del documento comprensivo di imposta
a debito del cessionario/committente. 
  Arrotondamento: importo dell'arrotondamento sul  totale  documento,
qualora presente. 
  Causale: descrizione della causale del documento. 
  Dati Convenzione 
  Riferimento Numero Linea: numero  della  linea  o  delle  linee  di
dettaglio della fattura alle quali si riferisce la convenzione  cosi'
come identificata dai tre campi successivi (Identificativo Documento,
Data, Numero Item); nel caso  in  cui  la  convenzione  si  riferisce
all'intera fattura, questo campo non deve essere valorizzato. 
  Identificativo Documento: numero della convenzione  associata  alla
fattura secondo quanto indicato nel campo Riferimento Numero Linea. 
  Data: data della convenzione associata alla fattura secondo  quanto
indicato nel campo Riferimento  Numero  Linea  (espressa  secondo  il
formato ISO 8601:2004). 
  Numero  Item:  identificativo  della   singola   voce   (linea   di
convenzione) all'interno della  convenzione  associata  alla  fattura
secondo quanto indicato nel campi Riferimento Numero Linea. 
  Dati Ordine Acquisto, Contratto,  Convenzione,  Ricezione,  Fatture
Collegate 
  Dati relativi a Ordini, Contratti, Convenzioni, Ricezioni e Fatture
Collegate al documento in oggetto. 
  Codice  Commessa  Convenzione:  codice  della  commessa   o   della
convenzione collegata alla fattura. 
  Codice CUP: codice gestito dal Comitato  Interministeriale  per  la
Programmazione Economica (CIPE) che  caratterizza  ogni  progetto  di
investimento pubblico (Codice Unitario Progetto). 
  Codice CIG: codice gestito  dall'Autorita'  per  la  Vigilanza  sui
Contratti  Pubblici  di  Lavori,  Servizi  e  Forniture  (AVCP)   che
caratterizza ogni gara pubblica (Codice Identificativo Gara). 
  Dati Riferimento Sal (Stato avanzamento lavori) 
  Riferimento Fase: fase dello stato avanzamento cui  la  fattura  si
riferisce. 
  Dati Ddt (Documento Di Trasporto) 
  Causale Trasporto: causale del trasporto. 
  Vettore: vettore del trasporto. 
  Numero Colli: numero dei colli trasportati. 
  Data Ora Ritiro: data  e  ora  del  ritiro  della  merce  (espressa
secondo il formato ISO 8601:2004). 
  Data Inizio Trasporto:  data  di  inizio  del  trasporto  (espressa
secondo il formato ISO 8601:2004). 
  Peso: peso della merce trasportata. 
  Unita Misura Peso: unita' di misura riferita al  peso  della  merce
trasportata. 
  Tipo Resa: codice che identifica la tipologia di resa. 
  Indirizzo Resa: indirizzo  relativo  alla  resa  (nome  della  via,
piazza, etc.). 
  Numero Civico: numero civico dell'indirizzo relativo alla resa. 
  CAP: codice di  avviamento  postale  dell'indirizzo  relativo  alla
resa. 
  Comune: comune cui si riferisce l'indirizzo relativo alla resa. 
  Provincia: sigla della provincia di appartenenza del comune. 
  Nazione: codice della nazione  espresso  secondo  lo  standard  ISO
3166-1 alpha-2 code. 
  Riferimento Numero Linea: numero  della  linea  o  delle  linee  di
dettaglio della fattura alle quali si riferisce il  DDT  (cosi'  come
identificato dai campi NumeroDDT e  DataDDT);  nel  caso  in  cui  il
documento di trasporto si riferisce all'intera fattura, questo  campo
non deve essere valorizzato. 
 
6.7 BENI/SERVIZI 
  Nel caso di "lotto di fatture" questi dati possono essere riportati
per ogni fattura del lotto. 
  Dettaglio Linee 
  Codice  Articolo  Fornitore:  codice  dell'articolo   da   catalogo
fornitore. 
  Codice Articolo CPV: codifica del bene/servizio secondo il  sistema
di classificazione unitario dell'oggetto degli appalti  pubblici  CPV
(Common Procurement Vocabulary). 
  Codice TARIC: codice di TARiffa Integrata Comunitaria, presente nel
sistema informativo doganale AIDA. 
  Ritenuta Acconto: indica se la linea della fattura si riferisce  ad
una cessione/prestazione soggetta a ritenuta di acconto. 
  Natura: codice che esprime  la  natura  delle  operazioni  che  non
rientrano tra quelle imponibili. 
  Riferimento   Amministrazione:   identificativo   del   riferimento
amministrativo utilizzabile per  inserire  un  eventuale  riferimento
utile all'amministrazione destinataria (es: capitolo di spesa,  conto
economico .). 
 
6.8 PAGAMENTO 
  Nel caso di "lotto di fatture" questi dati possono essere riportati
per  ogni  fattura  del  lotto.  Condizioni  Pagamento:  codice   che
identifica le condizioni di pagamento. 
  Dettaglio Pagamento 
  Beneficiario: estremi anagrafici  del  beneficiario  del  pagamento
(utilizzabile se si intende  indicare  un  beneficiario  diverso  dal
cedente/prestatore) Modalita' Pagamento:  codice  che  identifica  le
modalita' di pagamento. 
  Data Riferimento Termini Pagamento: data dalla  quale  decorrono  i
termini di pagamento (espressa secondo il formato ISO 8601:2004). 
  Giorni Termini Pagamento: termine di pagamento espresso in giorni a
partire dalla data di riferimento di cui al  campo  Data  Riferimento
Termini Pagamento. 
  Data Scadenza Pagamento: data di scadenza del  pagamento  (espressa
secondo il formato ISO 8601:2004). 
  Importo Pagamento: importo relativo al pagamento. 
  Codice Ufficio Postale: codice dell'ufficio postale  (nei  casi  di
modalita' di pagamento che ne presuppongono l'indicazione). 
  Cognome  Quietanzante:  cognome  del  quietanzante,  nei  casi   di
modalita' di pagamento di "contanti presso tesoreria". 
  Nome Quietanzante: nome del quietanzante, nei casi di modalita'  di
pagamento di "contanti presso tesoreria". 
  Codice Fiscale Quietanzante: codice fiscale  del  quietanzante  nei
casi di modalita' di pagamento di "contanti presso tesoreria". 
  Titolo Quietanzante: titolo del quietanzante nei casi di  modalita'
di pagamento di "contanti presso tesoreria". 
  Istituto Finanziario:  nome  dell'Istituto  Finanziario  presso  il
quale effettuare il pagamento. 
  IBAN:  coordinata   bancaria   internazionale   che   consente   di
identificare, in maniera standard, il conto corrente del beneficiario
(International Bank Account Number.) 
  ABI: codice ABI (Associazione Bancaria Italiana). 
  CAB: codice CAB (Codice di Avviamento Bancario). 
  BIC: codice BIC (Bank Identifier Code). 
  Sconto Pagamento Anticipato: ammontare dello sconto  per  pagamento
anticipato. 
  Data Limite Pagamento Anticipato:  data  limite  stabilita  per  il
pagamento anticipato (espressa secondo il formato ISO 8601:2004). 
  Penalita' Pagamenti Ritardati: ammontare della penalita' dovuta per
pagamenti ritardati. 
  Data Decorrenza Penale: data di decorrenza della  penale  (espressa
secondo il formato ISO 8601:2004). 
 
6.9 ALLEGATI 
  Nel caso di "lotto di fatture" questi dati possono essere riportati
per ogni fattura del lotto. 
  Per  ciascun  documento  allegato  alla  fattura  sono  previsti  i
seguenti elementi identificativi: 
  Attachment: il documento allegato alla fattura elettronica. 
  Nome Attachment: il nome identificativo del documento. 
  Algoritmo  Compressione:  il  codice  che  identifica   l'eventuale
algoritmo utilizzato per la compressione dell'allegato. 
  Formato  Attachment:  il   codice   che   identifica   il   formato
dell'allegato. 
  Descrizione Attachment: la descrizione del documento.