(Allegato )
                                                             Allegato 
 
                                        (di cui all'art. 28, comma 2) 
    1. Informazioni da fornire nella relazione di trasparenza annuale
di cui all'art. 28, comma 2: 
      a) documenti di bilancio, comprendenti lo stato patrimoniale  o
un prospetto delle attività e passività, il conto  economico  e  il
rendiconto finanziario; 
      b) una relazione sulle attività svolte nell'esercizio; 
      c) informazioni sul rifiuto di concedere una licenza  ai  sensi
dell' art. 22, comma 2; 
      d) una descrizione della struttura giuridica  e  di  governance
dell'organismo di gestione collettiva; 
      e) informazioni sulle  entità  direttamente  o  indirettamente
detenute o controllate,  in  tutto  o  in  parte,  dall'organismo  di
gestione collettiva; 
      f)  informazioni  sull'importo  totale  dei  compensi   versati
nell'anno precedente alle persone di cui agli articoli 11, comma 3, e
12 e su altri vantaggi loro concessi; 
      g) le informazioni finanziarie di cui al punto 2  del  presente
allegato; 
      h) una relazione speciale sull'uso degli  importi  detratti  ai
fini di  servizi  sociali,  culturali  ed  educativi,  contenente  le
informazioni di cui al punto 3 del presente allegato. 
    2.  Informazioni  finanziarie  da  fornire  nella  relazione   di
trasparenza annuale: 
      a) informazioni  finanziarie  sui  proventi  dei  diritti,  per
categoria di diritti gestiti e  per  tipo  di  utilizzo  (ad  esempio
trasmissione  radiotelevisiva,  uso  online,   esecuzione   pubblica)
incluse le informazioni sugli introiti provenienti  dall'investimento
dei proventi dei diritti e l'utilizzo di tali introiti (sia che siano
distribuiti ai titolari dei diritti o ad altri organismi di  gestione
collettiva, o siano altrimenti utilizzati); 
      b)  informazioni  finanziarie  sul  costo  della  gestione  dei
diritti  e  altri  servizi  forniti  dagli  organismi   di   gestione
collettiva ai titolari dei diritti, con una  descrizione  dettagliata
che comprenda almeno i seguenti elementi: 
        1) tutti i costi operativi e finanziari, con una ripartizione
per categoria di diritti gestiti e, laddove i costi siano indiretti e
non possano essere attribuiti ad una o più categorie di diritti, una
spiegazione del metodo applicato per ripartire tali costi indiretti; 
        2) i costi operativi e finanziari, con una  ripartizione  per
categoria di diritti gestiti e, laddove i costi siano indiretti e non
possano essere attribuiti ad una o più  categorie  di  diritti,  una
spiegazione del metodo usato  per  assegnare  tali  costi  indiretti,
limitata alla gestione di  diritti,  incluse  le  spese  di  gestione
dedotte dai proventi dei diritti o compensate con questi ultimi o  da
eventuali introiti provenienti  dall'investimento  dei  proventi  dei
diritti a norma dell' art. 14, comma 3, e dell' art. 15, commi 1, 2 e
3; 
        3) i costi operativi e finanziari relativi a servizi  diversi
dalla gestione di diritti, ma compresi i servizi  sociali,  culturali
ed educativi; 
        4) le risorse usate per la copertura dei costi; 
        5) le detrazioni effettuate dai proventi dei diritti, con una
ripartizione per categoria di diritti gestiti e per tipo di  utilizzo
nonché la finalità della detrazione, ad esempio i  costi  correlati
alla gestione  di  diritti  o  alla  fornitura  di  servizi  sociali,
culturali o educativi; 
        6) la percentuale rappresentata dal costo della gestione  dei
diritti  e  di  altri  servizi  forniti  dall'organismo  di  gestione
collettiva ai titolari dei diritti rispetto ai proventi  dei  diritti
nell'esercizio di riferimento, per categoria di  diritti  gestiti  e,
laddove i costi siano indiretti e non possano  essere  attribuiti  ad
una  o  più  categorie  di  diritti,  una  spiegazione  del   metodo
utilizzato per assegnare tali costi indiretti; 
      c) informazioni finanziarie sugli importi  dovuti  ai  titolari
dei diritti, con una descrizione dettagliata che comprenda  almeno  i
seguenti elementi: 
        1) l'importo totale attribuito ai titolari dei  diritti,  con
una ripartizione per categoria di  diritti  gestiti  e  per  tipo  di
utilizzo; 
        2) l'importo totale versato ai titolari dei diritti, con  una
ripartizione per categoria di diritti gestiti e per tipo di utilizzo; 
        3) la frequenza  dei  pagamenti,  con  una  ripartizione  per
categoria di diritti gestiti e per tipo di utilizzo; 
        4) l'importo totale riscosso, ma  non  ancora  attribuito  ai
titolari dei diritti, con una ripartizione per categoria  di  diritti
gestiti e per tipo di utilizzo e l'indicazione dell'esercizio in  cui
tali importi sono stati riscossi; 
        5) l'importo totale attribuito, ma non ancora distribuito  ai
titolari dei diritti, con una ripartizione per categoria  di  diritti
gestiti e per tipo di utilizzo e l'indicazione dell'esercizio in  cui
tali importi sono stati riscossi; 
        6) se un organismo di gestione collettiva non  ha  provveduto
alla distribuzione e ai pagamenti entro il termine  di  cui  all'art.
17, comma 2, i motivi del ritardo; 
        7)  il  totale  degli  importi  non  distribuibili,  con  una
spiegazione circa l'utilizzo cui tali importi sono stati destinati; 
      d) informazioni sui rapporti con altri  organismi  di  gestione
collettiva, con una  descrizione  che  comprenda  almeno  i  seguenti
elementi: 
        1) gli  importi  ricevuti  da  altri  organismi  di  gestione
collettiva e gli  importi  pagati  ad  altri  organismi  di  gestione
collettiva, con  una  ripartizione  per  categoria  di  diritti,  per
tipologia di utilizzo e per organismo di gestione collettiva; 
        2) le spese di gestione e le altre  detrazioni  dai  proventi
dei diritti dovute ad altri organismi di gestione collettiva, con una
ripartizione per categoria di diritti, per tipologia  di  utilizzo  e
per organismo di gestione collettiva; 
        3) le spese di gestione e le altre detrazioni  dagli  importi
pagati  da  altri  organismi  di   gestione   collettiva,   con   una
ripartizione per categoria di diritti e  per  organismo  di  gestione
collettiva; 
        4) gli  importi  distribuiti  direttamente  ai  titolari  dei
diritti provenienti da altri organismi di  gestione  collettiva,  con
una ripartizione per categoria di diritti e per organismo di gestione
collettiva. 
    3. Informazioni da fornire nella relazione speciale di  cui  all'
art. 28, comma 3: 
      a) gli importi detratti ai  fini  della  fornitura  di  servizi
sociali, culturali ed educativi nell'esercizio finanziario,  con  una
ripartizione per tipo di fine cui sono destinati e per ogni  tipo  di
fine con una ripartizione per categoria di diritti gestiti e per tipo
di utilizzo; 
      b)  una  spiegazione  dell'uso  di  tali   importi,   con   una
ripartizione per tipo di fine cui  sono  destinati  inclusi  i  costi
degli importi di gestione detratti per  finanziare  servizi  sociali,
culturali ed educativi e gli importi separati utilizzati per  servizi
sociali, culturali ed educativi.