Art. 4.

  Il commercio nel territorio della Repubblica ltaliana dei minerali,
delle   materie  grezze  e  delle  materie  radioattive,  qualora  la
Comunita'  europea  per  l'energia,  atomica  non abbia esercitato il
diritto  di  opzione  ai  sensi  dell'articolo  57  del  Trattato, e'
soggetto,  fatta  salva  la  disciplina sull'approvvigionamento delle
materie  tessili prevista dal Trattato Euratom, ad autorizzazione del
Ministero dell'industria e del commercio.
  L'autorizzazione  s'intende  concessa  decorsi  trenta giorni dalla
data  della presentazione della domanda, senza che entro tale termine
l'Amministrazione competente si sia pronunciata.
  Per  l'importazione  e  l'esportazione dei prodotti minerali, delle
materie grezze e delle materie radioattive, l'autorizzazione - quando
e' prescritta dalle norme in vigore in materia di divieti economici e
valutari  -  e'  data  dal  Ministero  del commercio con l'estero, su
conforme parere del Ministero dell'industria e del commercio.
  Lo  Stato  ha il diritto di opzione per le materie grezze. Il detto
diritto  deve  essere  esercitato  nel termine di trenta giorni dalla
domanda di autorizzazione.