DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 10 dicembre 2002 

Attribuzione di un assegno straordinario vitalizio a favore del prof.
Vettori Vittorio, letterato.
(GU n.65 del 19-3-2003)
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Vista  la legge 8 agosto 1985, n. 440, concernente l'istituzione di
un  assegno vitalizio a favore di cittadini che abbiano illustrato la
Patria e che versino in stato di particolare necessita';
  Vista la legge 12 gennaio 1991, n. 13;
  Ritenuto di attribuire un assegno straordinario vitalizio in favore
del  prof.  Vittorio Vettori, che possiede i requisiti previsti dalla
predetta legge istitutiva, di euro 15.000,00 annui;
  Su  conforme  deliberazione  del  Consiglio  dei Ministri, adottata
nella riunione del 29 novembre 2002;
  Considerato  che  sono  state  rese  le prescritte comunicazioni al
Presidente  del Senato della Repubblica ed al Presidente della Camera
dei deputati;
  Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri;
                              Decreta:
  A   decorrere  dal  29 novembre  2002,  e'  attribuito  un  assegno
straordinario vitalizio dell'importo annuo di euro quindicimila/00 al
prof.  Vittorio  Vettori,  nato  a  Castel  San  Niccolo' (Arezzo) il
26 dicembre 1920.
  La  relativa  spesa  fara'  carico  allo  stanziamento  iscritto al
capitolo 230 dello stato di previsione della Presidenza del Consiglio
dei  Ministri  per  l'anno 2002 ed ai corrispondenti capitoli per gli
anni successivi.
  Il  presente  decreto  sara'  trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione  e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
    Dato a Roma, addi' 10 dicembre 2002
                               CIAMPI
                              Berlusconi,  Presidente  del  Consiglio
                              dei Ministri

Registrato alla Corte dei conti il 15 gennaio 2003
Ministeri  istituzionali  -  Presidenza  del  Consiglio dei Ministri,
registro n. 1, foglio n. 59