Art. 4 
 
 
Termine, contenuto e modalita'  di  presentazione  delle  istanze  di
                           partecipazione 
 
 
    1. Per la partecipazione alla procedura concorsuale e' dovuto  ai
sensi dell'art. 4, comma 3-septies del decreto-legge 31 agosto  2013,
n. 101, il pagamento di un diritto di  segreteria  pari  ad  €  10,00
(dieci). Il pagamento deve essere effettuato  esclusivamente  tramite
bonifico bancario sul conto intestato a:  sezione  di  tesoreria  348
Roma Succursale, IBAN: IT 45C 01000 03245 348 0 13 2409 00,  Causale:
¬ęCorso-concorso dirigenti scolastici - nome e cognome del candidato -
codice  fiscale  del  candidato¬Ľ  e  dichiarato  al   momento   della
presentazione della domanda tramite il sistema POLIS. 
    2. Il personale docente ed educativo che intende partecipare alla
procedura concorsuale deve produrre apposita  istanza  esclusivamente
attraverso POLIS ai sensi decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82,  e
successive modificazioni. Le istanze presentate con modalita' diverse
non saranno prese in considerazione. 
    3. I candidati hanno tempo trenta giorni per presentare l'istanza
tramite POLIS a partire dalle ore 9:00 del 29 novembre  2017  e  fino
alle ore 14:00 del 29 dicembre 2017. 
    4.  Il  candidato  residente  all'estero,   o   ivi   stabilmente
domiciliato, qualora non sia gia' registrato, effettua  la  fase  del
riconoscimento prevista dalla procedura informatica POLIS  presso  la
sede  dell'Autorita'  consolare  italiana.  Quest'ultima  attesta  la
veridicita' dei  dati  anagrafici  alla  direzione  generale  per  il
personale scolastico (dgper.ufficio2@istruzione.it) che provvede alla
registrazione  del  candidato  nel   sistema   POLIS.   Ultimata   la
registrazione, il candidato riceve dal  sistema  POLIS  i  codici  di
accesso per l'acquisizione telematica della domanda nella  successiva
fase della procedura POLIS. 
    5. La data di presentazione della domanda  di  partecipazione  al
corso-concorso e'  certificata  dal  sistema  informatico  che,  allo
scadere del termine utile per la presentazione, non consentira'  piu'
l'accesso. Il sistema informatico rilascia il numero identificativo e
la ricevuta di avvenuta iscrizione al corso-concorso che il candidato
deve stampare e presentare all'atto  dell'identificazione  il  giorno
della prova preselettiva o della prova scritta  ove  la  preselezione
non abbia luogo. 
    6.  Nella  domanda  di  ammissione  il  candidato,  a   pena   di
esclusione,  deve  dichiarare  sotto  la   propria   responsabilita',
consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni  mendaci  ai
sensi dell'art. 76 del decreto del  Presidente  della  Repubblica  28
dicembre 2000, n. 445, il  possesso  dei  requisiti  generali  e  dei
titoli di  preferenza  previsti  dal  decreto  del  Presidente  della
Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, nonche'  dei  titoli  specifici  di
ammissione alla presente procedura concorsuale ai sensi  dell'art.  3
del  presente  bando.  In  particolare  il  candidato,  a   pena   di
esclusione, deve dichiarare: 
      a) il cognome ed il nome (le  coniugate  indicheranno  solo  il
cognome di nascita); 
      b) la data, il  luogo  di  nascita,  la  residenza  (indirizzo,
comune e codice di avviamento postale) e il codice fiscale; 
      c) il possesso della cittadinanza italiana; 
      d) il godimento dei diritti civili  e  politici.  Il  candidato
deve, altresi', dichiarare il comune nelle cui  liste  elettorali  e'
iscritto  ovvero  i  motivi  della   mancata   iscrizione   o   della
cancellazione dalle liste medesime; 
      e) idoneita' fisica alla frequenza del  corso-concorso  e  allo
svolgimento delle funzioni proprie del dirigente scolastico; 
      f) le eventuali condanne penali riportate (anche se sono  stati
concessi amnistia, indulto,  condono  o  perdono  giudiziale)  e  gli
eventuali procedimenti penali pendenti in Italia e  all'estero.  Tale
dichiarazione deve essere resa anche se negativa; 
      g) di non essere stato  destituito  o  dispensato  dall'impiego
presso una pubblica  amministrazione  per  persistente  insufficiente
rendimento e di non essere stato licenziato da altro impiego  statale
ai sensi della  normativa  vigente,  per  aver  conseguito  l'impiego
mediante  produzione  di  documenti  falsi  e,  comunque,  con  mezzi
fraudolenti, ovvero per aver sottoscritto il contratto individuale di
lavoro a seguito della presentazione  di  documenti  falsi.  In  caso
contrario, il candidato deve indicare la  causa  di  risoluzione  del
rapporto di impiego; 
      h) il possesso di titoli previsti dall'art. 5, commi 4 e 5, del
decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, che, a
parita' di merito o a parita' di  merito  e  titoli,  danno  luogo  a
preferenza. Il candidato deve indicare, fatta eccezione per i  titoli
di cui al comma 4, numero 18, e comma 5 lettera a), l'amministrazione
che  ha  emesso  il  provvedimento  di  conferimento  del  titolo  di
preferenza e la data di emissione. I titoli devono  essere  posseduti
alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda; 
      i)  il  numero  telefonico,  nonche'  il  recapito   di   posta
elettronica ordinaria e/o certificata presso cui chiede  di  ricevere
le comunicazioni relative al concorso. Il candidato si impegna a  far
conoscere tempestivamente le variazioni  tramite  il  sistema  POLIS.
L'Amministrazione  scolastica  non  assume  responsabilita'  per   lo
smarrimento  delle  proprie  comunicazioni  dipendenti  da   mancate,
inesatte o incomplete dichiarazioni da parte del candidato  circa  il
proprio indirizzo di  posta  elettronica  ordinaria  e/o  certificata
oppure  da  mancata  o  tardiva  comunicazione  del  cambiamento   di
indirizzo rispetto a quello indicato nella domanda, nonche'  in  caso
di eventuali disguidi imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito  o
forza maggiore; 
      j) se, nel caso in cui siano  portatori  di  handicap,  abbiano
l'esigenza, ai sensi degli articoli 4 e 20  della  legge  5  febbraio
1992, n. 104, di essere assistiti durante  le  prove,  indicando,  in
caso  affermativo,  l'ausilio  necessario  in  relazione  al  proprio
handicap, nonche' gli  eventuali  tempi  aggiuntivi  necessari.  Tali
richieste devono risultare da apposita certificazione  rilasciata  da
una   competente   struttura   sanitaria    pubblica    da    inviare
successivamente e almeno 10 giorni prima dell'inizio della  prova,  o
in  formato  elettronico  mediante  posta   elettronica   certificata
all'indirizzo pec dell'USR  individuato  ai  fini  dello  svolgimento
delle  prove  o  a  mezzo  di  raccomandata  postale  con  avviso  di
ricevimento indirizzata al medesimo USR. Le modalita' di  svolgimento
delle  prove  possono  essere  concordate  telefonicamente   con   il
competente USR. Dell'accordo raggiunto il competente  USR  redige  un
sintetico verbale che invia  tramite  email  all'interessato  per  la
formale accettazione. In ogni caso i tempi  aggiuntivi  eventualmente
concessi non potranno eccedere il 30%  del  tempo  assegnato  per  le
prove; 
      k) il titolo di studio di cui all'art. 3,  comma  1,  posseduto
con  l'esatta  indicazione  dell'Universita'  che  l'ha   rilasciato,
dell'anno accademico in cui e' stato conseguito e del voto riportato;
qualora il titolo  di  studio  sia  stato  conseguito  all'estero  il
candidato   deve   indicare   obbligatoriamente   gli   estremi   del
provvedimento con il quale il titolo  stesso  e'  stato  riconosciuto
equipollente al corrispondente titolo italiano; 
      l) la lingua straniera, scelta tra inglese, francese, tedesco o
spagnolo, da utilizzare ai fini dell'attuazione degli articoli 8 e 9; 
    m) la classe di concorso o il tipo/posto di cui  al  decreto  del
Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19; 
    n) la sede e istituto di titolarita' e di servizio (i docenti  in
esonero sindacale,  distaccati,  utilizzati,  comandati  o  collocati
fuori  ruolo,  poiche'  in  servizio  all'estero   o   presso   altre
amministrazioni  dello  Stato,  indicheranno   l'ultima   istituzione
scolastica di appartenenza, nonche' l'istituzione o l'ufficio  presso
il quale prestano servizio e la data di inizio); 
    o) la data della prima nomina in ruolo  nonche'  la  conferma  in
ruolo; 
    p) l'effettiva anzianita' di servizio dopo  la  prima  nomina  in
ruolo; 
    q) i periodi di servizio prestati presso istituzioni  scolastiche
ed educative statali, nonche' presso le scuole paritarie prima  della
nomina in ruolo  con  l'esatta  indicazione  dell'istituzione  e  dei
singoli periodi di servizio effettivamente prestato in  costanza  del
riconoscimento   paritario,   nonche'   l'avvenuto   versamento   dei
contributi; 
    r) gli eventuali  periodi  per  i  quali  e'  stato  adottato  un
provvedimento interruttivo del computo dell'effettivo servizio.  Tale
dichiarazione deve essere resa anche se negativa; 
    s) la eventuale  conferma  dell'incarico  di  presidenza  di  cui
all'art.  1-sexies  del  decreto-legge  31  gennaio   2005,   n.   7,
convertito, con modificazioni, dalla legge 31 marzo 2005, n. 43; 
    t) di non trovarsi nelle condizioni previste  dall'art.  497  del
decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297; 
    u) il consenso al trattamento dei dati personali per le finalita'
e con le modalita' di cui al decreto legislativo 30 giugno  2003,  n.
196, e successive modificazioni. 
    7. Non si tiene conto delle domande che non contengano  tutte  le
indicazioni  circa  il   possesso   dei   requisiti   richiesti   per
l'ammissione al corso-concorso e tutte le dichiarazioni previste  dal
presente decreto.