Art. 5.
                           Prove di esame
    L'esame  consistera'  in due prove scritte e una orale tramite le
quali,  ai  sensi dell'art. 37 del decreto legislativo 30 marzo 2001,
n. 165   e   secondo  quanto  indicato  dall'art. 7  del  Regolamento
disciplinante i procedimenti di selezione ed assunzione del personale
tecnico  amministrativo  dell'Universita' degli studi di Siena, sara'
accertata  anche la conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle
applicazioni  informatiche  piu'  diffuse  e  della  lingua straniera
scelta dal candidato:
      prima  prova:  la prima prova sara' scritta e consistera' in un
elaborato  inerente  l'informazione nella pubblica amministrazione e,
in particolare, nelle universita' italiane;
      seconda  prova:  la  seconda  prova sara' scritta e consistera'
nella  ideazione  e  nella  realizzazione  di  uno  o  piu'  prodotti
informativi   tipici   di   un   ufficio   stampa   di  una  pubblica
amministrazione;
      prova  orale:  la  prova  orale  vertera'  sulle teorie e sulle
tecniche  del  linguaggio  giornalistico  e  sulle  discipline  della
comunicazione pubblica istituzionale.
    Verra'   inoltre   accertata   la   conoscenza   dell'uso   delle
apparecchiature  e  delle  applicazioni  informatiche  piu' diffuse e
della  lingua  straniera  scelta  dal  candidato,  in  relazione alla
professionalita' oggetto del bando.
    Nella  Gazzetta  Ufficiale  - Serie Speciale ¬ęConcorsi ed esami -
del  22 luglio  2005 verra' data comunicazione del diario delle prove
d'esame.  Tale comunicazione assume il valore di notifica a tutti gli
effetti.  I  candidati che non abbiano ricevuto da parte dell'Ufficio
Concorsi  alcuna comunicazione di esclusione dal concorso sono tenuti
a  presentarsi,  senza  alcun  preavviso  o  invito, per sostenere le
suddette   prove,  all'indirizzo  indicato,  nel  giorno  e  nell'ora
specificati nella citata Gazzetta Ufficiale del 22 luglio 2005 .
    Alla   prova  orale  saranno  ammessi  i  candidati  che  abbiano
riportato in ciascuna delle due prove almeno il punteggio di 21/30.
    La  prova  orale  non  si  intende  superata  se  i candidati non
otterranno la votazione di almeno 21/30.
    La  convocazione  per  la  prova  orale,  con  l'indicazione  del
punteggio  attribuito  ai  titoli  e  delle votazioni riportate nelle
prime due prove, avverra', a mezzo telegramma, almeno 15 giorni prima
del suo svolgimento.
    La prova orale e' pubblica.
    Per  sostenere le prove suddette i candidati dovranno presentarsi
muniti di idoneo documento di riconoscimento.
    I  candidati che non si presenteranno nei giorni stabiliti per le
prove  d'esame  saranno considerati rinunciatari al concorso anche se
la mancata presentazione fosse dipendente da causa di forza maggiore.
    Per  la  valutazione  delle  suddette  prove  saranno  tenuti  in
considerazione i seguenti criteri:
      prove scritte e colloquio:
        conoscenza degli argomenti;
        chiarezza espositiva ed appropriata terminologia;
        logicita',  capacita' critiche e di argomentazione nonche' di
sintesi nell'esposizione;
        approfondimento del tema specifico assegnato;
        capacita'  di  analisi  del  tema assegnato nel contesto piu'
generale della materia.