Art. 19 
 
Requisiti  psico-fisici  per   i   candidati   che   concorrono   per
                la specializzazione Ā«pilota militareĀ» 
 
    1. La sottocommissione di cui all'art. 7, comma 1, lettera c)  ha
il compito di verificare che i candidati  siano  idonei  al  servizio
nella Guardia di finanza, ai sensi del decreto ministeriale 17 maggio
2000, n. 155, e successive  modificazioni  e  integrazioni,  e  delle
direttive tecniche adottate con decreto del Comandante generale della
Guardia di finanza pubblicate sul  sito  internet  www.gdf.gov.it  e,
comunque, in possesso dei requisiti fisici previsti  per  l'idoneita'
ai servizi di navigazione aerea, quali piloti, ai sensi  del  decreto
ministeriale 16 settembre  2003  e  dell'art.  586  del  decreto  del
Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90. 
    2. I concorrenti, convocati per l'accertamento dell'idoneita'  ai
servizi  di  navigazione  aerea   presso   l'Istituto   di   medicina
aerospaziale dell'Aeronautica militare di Roma, devono presentare: 
      a) certificato, in originale o  copia  conforme,  di  idoneita'
all'attivita' sportiva agonistica per l'atletica  leggera  e  per  il
nuoto in corso di  validita',  rilasciato  da  medici  iscritti  alla
Federazione medico  sportiva  italiana,  ovvero  da  specialisti  che
operano presso strutture sanitarie pubbliche anche militari o private
accreditate con il Servizio sanitario nazionale  che  esercitano,  in
tali ambiti, in qualita' di medici specializzati  in  medicina  dello
sport; 
      b) referto, rilasciato, in data non anteriore a sessanta giorni
precedenti la visita, da una struttura pubblica,  anche  militare,  o
privata accreditata con il Servizio sanitario nazionale,  di  analisi
di  laboratorio  concernente  il  dosaggio  enzimatico  del  glucosio
6-fosfatodeidrogenasi (G6PD) eseguito sulle  emazie  ed  espresso  in
percentuale di attivita' enzimatica; 
      c) referto, rilasciato, in data non anteriore a sessanta giorni
precedenti la visita, da  una  struttura  sanitaria  pubblica,  anche
militare, o privata accreditata con il Servizio sanitario  nazionale,
concernente i markers virali, anti HAV, HbsAg, HBsAb e anti HCV; 
      d) referto, rilasciato in data non anteriore a sessanta  giorni
precedenti la visita, da  una  struttura  sanitaria  pubblica,  anche
militare, o privata accreditata con il Servizio sanitario  nazionale,
attestante l'esito del test per l'accertamento della positivita'  per
anticorpi per HIV; 
      e) referto, rilasciato da  una  struttura  sanitaria  pubblica,
anche militare, o  privata  accreditata  con  il  Servizio  sanitario
nazionale, in data non anteriore  a  sessanta  giorni  precedenti  la
visita,  concernente   l'emocromo   con   formula,   VES,   glicemia,
creatininemia,  ALT,  AST,  GGT,  bilirubina  totale  e   frazionata;
colesterolemia totale; trigliceridemia; esame delle urine; 
      f) ecocardiogramma color  doppler,  comprensivo  di  referto  e
immagini, effettuato  presso  strutture  sanitarie  pubbliche,  anche
militari, o private accreditate con il Servizio sanitario  nazionale,
entro i sei mesi precedenti la data della visita medica; 
      g) esami radiografici,  comprensivi  delle  radiografie  e  dei
relativi referti in originale: 
        (1) del torace in due proiezioni, effettuato da non oltre sei
mesi, qualora in possesso. Il concorrente ancora  minorenne  all'atto
della presentazione agli accertamenti  psico-fisici,  avra'  cura  di
portare al seguito la dichiarazione di assenso all'effettuazione  dei
prescritti  accertamenti  sanitari,  compilata  e   sottoscritta   in
conformita'  all'allegato  8,  per  l'eventuale   effettuazione   del
predetto  esame  radiografico.  La  mancata  presentazione  di  detta
dichiarazione  determinera'   l'impossibilita'   di   sottoporre   il
concorrente agli esami radiologici; 
        (2) del tratto lombo sacrale della colonna vertebrale in  due
proiezioni, qualora in possesso. 
    Tali esami strumentali devono essere effettuati, presso strutture
sanitarie pubbliche, anche militari, o  private  accreditate  con  il
Servizio sanitario nazionale, entro i sei  mesi  precedenti  la  data
della visita medica; 
      h) tracciato elettroencefalografico  standard,  preferibilmente
su  supporto  cartaceo,  comprensivo  di  referto,  eseguito   presso
strutture sanitarie pubbliche, anche militari, o private  accreditate
con il Servizio Sanitario Nazionale, entro i tre mesi antecedenti  la
data della visita; 
      i) solo per i candidati di sesso femminile: 
        (1)  referto,  in  originale  o  copia  conforme,  attestante
l'esito del test di gravidanza non anteriore ai cinque  giorni  dalla
data di presentazione, che escluda la sussistenza di detto stato; 
        (2) ecografia pelvica, con relativo referto, in  originale  o
copia conforme, avente data non anteriore  a  tre  mesi.  Tale  esame
strumentale  dovra'  essere  eseguito  presso   strutture   sanitarie
pubbliche, anche militari, o  private  accreditate  con  il  Servizio
sanitario nazionale; 
      j) certificato medico, con data di rilascio non anteriore a sei
mesi  e  una  validita'  semestrale  (fac-simile  in   allegato   6),
rilasciato dal medico di fiducia di cui all'art. 25  della  legge  23
dicembre 1978, n. 833, attestante: 
        (1) lo stato di buona salute; 
        (2)   la   presenza/assenza   di   pregresse   manifestazioni
emolitiche; 
        (3)   la    presenza/assenza    di    gravi    manifestazioni
immuno-allergiche; 
        (4) la presenza/assenza di gravi intolleranze e idiosincrasie
a farmaci o alimenti. 
    Se gli accertamenti di cui al presente comma sono  svolti  presso
strutture sanitarie accreditate con il Servizio sanitario  nazionale,
sara' cura del candidato produrre anche un'attestazione in originale,
rilasciata dalla  medesima  struttura  sanitaria,  comprovante  detto
accreditamento. 
    In caso di mancata presentazione del referto di cui alla  lettera
i), punto (1), la candidata  e'  sottoposta  al  test  di  gravidanza
presso l'Istituto di medicina aerospaziale dell'Aeronautica militare. 
    La mancata presentazione, anche di un  singolo  documento,  della
restante documentazione medica indicata al presente  comma,  comporta
la non  ammissione  del  concorrente  agli  accertamenti  sanitari  e
l'esclusione dal concorso, fatta eccezione per gli esami radiografici
del torace e del tratto lombo-sacrale. 
    La  dichiarata  presenza  delle  manifestazioni,  intolleranze  o
idiosincrasie di  cui  alla  lettera  j)  comporta  l'esclusione  dal
concorso. 
    3. Per i candidati che risultano idonei ai servizi di navigazione
aerea,  quali  piloti,  gli  esami  radiografici  e  i  referti  sono
trattenuti   presso   l'Istituto   di   medicina   aerospaziale    ed
eventualmente messi a  disposizione  della  sottocommissione  di  cui
all'art.  7,  comma  1,  lettera   c),   per   l'espletamento   delle
attribuzioni di propria competenza. 
    4.  Per  le  concorrenti  che,  all'atto  delle  visite  mediche,
risultano positive al test di gravidanza, sulla base dei  certificati
prodotti o degli  accertamenti  svolti  in  quella  stessa  sede,  la
competente sottocommissione  non  puo'  procedere  agli  accertamenti
previsti e deve  esimersi  dalla  pronuncia  del  giudizio  ai  sensi
dell'art. 3, comma 2, del decreto ministeriale  17  maggio  2000,  n.
155,  e  successive  modificazioni  e  integrazioni.  Tali  candidate
saranno  escluse  dal  concorso  qualora  lo  stato   di   temporaneo
impedimento, anche in sede di seconda  convocazione  e  comunque  non
oltre il 25 giugno 2018, non consenta  di  rispettare  la  tempistica
prevista dall'art. 3, comma 3, del predetto decreto ministeriale. 
    Le stesse  sono  ammesse,  con  riserva,  alle  successive  prove
selettive. 
    5. I concorrenti sottoposti  ad  accertamento  dell'idoneita'  ai
servizi di navigazione aerea sono invitati a  sottoscrivere  apposita
dichiarazione di assenso all'esecuzione degli accertamenti di cui  al
protocollo  diagnostico  in  uso  presso   l'Istituto   di   medicina
aerospaziale  dell'Aeronautica  militare,  secondo  il   modello   in
allegato 8. In caso di candidato minorenne, la  dichiarazione  dovra'
essere sottoscritta da  entrambi  i  genitori  o  dal  solo  genitore
esercente la potesta' genitoriale o, in mancanza, dal tutore. 
    6. Nel predetto allegato 8 e', altresi', riportato il  protocollo
diagnostico praticato a ogni concorrente. 
    7. I candidati sono, eventualmente,  sottoposti  da  parte  della
sottocommissione di cui all'art. 7, comma 1, lettera c), a  ulteriori
visite  specialistiche  ed  esami  strumentali  e   di   laboratorio,
necessari per una migliore valutazione del relativo quadro clinico. 
    In particolare, sono sottoposti a indagini  radiologiche  laddove
le stesse si dovessero rendere indispensabili per l'accertamento e la
valutazione di eventuali patologie non diversamente  osservabili  ne'
valutabili.  In  tal  caso,  l'interessato,  se  maggiorenne,  dovra'
sottoscrivere apposita dichiarazione di consenso. 
    8. Ai candidati e' richiesto il possesso dei  requisiti  previsti
dall'art. 2 del decreto ministeriale 16 settembre 2003  e  successive
modificazioni e integrazioni e dagli articoli 586 e 587  del  decreto
del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90. 
    9. Per effetto del combinato  disposto  delle  norme  di  cui  al
precedente  comma,  quindi,  i  candidati  devono  avere  i  seguenti
requisiti fisici: 
      a) avere una distanza vertice-gluteo non superiore a  cm  98  e
non inferiore a cm 85 e una distanza gluteo-ginocchio non superiore a
cm 65 e non inferiore a cm 56; 
      b) avere una distanza di presa funzionale non superiore a cm 90
e non inferiore a cm 74,5. 
    10. Per i candidati che non risultano in possesso  del  requisito
di  cui  al  precedente  comma,  il  predetto  Istituto  di  medicina
aerospaziale non procede all'accertamento dell'idoneita'  ai  servizi
di navigazione aerea, quali piloti. In tal  caso,  i  candidati  sono
immediatamente giudicati non idonei. 
    11. Avverso le  esclusioni  di  cui  al  presente  articolo,  gli
interessati possono produrre ricorso  secondo  le  modalita'  di  cui
all'ultimo comma dell'art. 11.