Art. 8 
 
                             Commissioni 
 
    1. Con decreti del direttore generale per il Personale Militare o
di  autorita'  da  lui  delegata   saranno   nominate   le   seguenti
commissioni: 
      a) commissione valutatrice; 
      b) commissione per gli accertamenti psico-fisici; 
      c) commissione per gli accertamenti attitudinali; 
      d) commissione per le prove di efficienza fisica. 
    2. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera a)  sara'
composta da: 
      - un Ufficiale di grado non inferiore a Colonnello,  presidente
- a cura di COMFOSE; 
      - due Ufficiali di grado non inferiore a Capitano, membri; 
      -  uno  o  piu'  Sottufficiali  di  grado   non   inferiore   a
Maresciallo, segretario/segretari senza diritto di voto. 
    3. Le commissioni di cui al precedente comma 1, lettere b)  e  c)
sono  unificate  in  una  sola  commissione  per   gli   accertamenti
psico-fisici e attitudinali, che sara' cosi' composta: 
      a) un Ufficiale di grado non inferiore  a  Tenente  Colonnello,
presidente; 
      b) un Ufficiale medico, membro; 
      c) un Ufficiali psicologo, membro; 
      d) un Sottufficiale, segretario senza diritto di voto. 
    Detta commissione potra'  avvalersi  del  supporto  di  Ufficiali
medici specialisti o di medici specialisti esterni e  del  contributo
tecnico-specialistico  di  Ufficiali  laureati  in   psicologia,   di
psicologi civili  convenzionati  presso  il  Centro  di  selezione  e
reclutamento nazionale  dell'Esercito,  nonche'  di  Ufficiali  della
Forza armata. 
    4. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera  d)  -  a
cura di COMFOSE - sara' cosi' composta: 
      - un Ufficiale di grado non  inferiore  a  Tenente  Colonnello,
presidente; 
      - tre Ufficiali di grado non inferiore a Capitano, membri; 
      - un Sottufficiale, membro e segretario, con diritto di voto. 
    5. La commissione di  cui  al  precedente  comma  1,  lettera  a)
presiedera' altresi' allo svolgimento  della  prova  di  selezione  a
carattere culturale, logico-deduttivo  e  professionale,  di  cui  al
successivo art. 9.