Art. 14 
 
             Ammissione alla ferma prefissata di un anno 
 
    1.  Per  ogni  blocco,  i  candidati  da  ammettere  alla   ferma
prefissata di un anno  saranno  convocati  anche  suddivisi  in  piu'
aliquote, presso  i  Reggimenti  addestrativi  indicati  dallo  Stato
maggiore dell'Esercito, sulla base della graduatoria di cui  all'art.
11 fino alla copertura dei posti previsti. 
    2.  La  convocazione  agli  interessati  e'  effettuata  con   le
modalita'  indicate  nell'art.  5  e   contiene   l'indicazione   del
Reggimento addestrativo presso cui presentarsi, con la data  e  l'ora
di presentazione per la frequenza del corso di formazione di base per
VFP 1. 
    3. Il mancato superamento del corso basico di formazione, salvo i
casi di infermita' dipendente da causa di  servizio,  comportera'  il
proscioglimento dalla ferma per da parte della DGPM, su proposta  dei
Reggimenti addestrativi. Il predetto provvedimento,  non  comportera'
comunque preclusione alla  partecipazione  ad  altri  concorsi,  come
citato nel precedente art. 2, comma 1, lettera e). 
    4. I candidati dovranno produrre, entro il termine e  secondo  le
modalita'  loro  indicate  nella  convocazione,  pena  la   decadenza
dall'arruolamento, anche l'autocertificazione, redatta  conformemente
all'Allegato E al presente  bando,  attestante  il  mantenimento  dei
requisiti dichiarati nella domanda di partecipazione. Tale  documento
sara' acquisito e inserito nel fascicolo personale dell'interessato a
cura dell'Ente di incorporazione. 
    5. I candidati vincitori dovranno, inoltre, produrre  -  ai  fini
dell'attribuzione del profilo sanitario ancora non  definito  per  la
caratteristica somato-funzionale AV-EI  -  l'originale  del  referto,
rilasciato da struttura sanitaria pubblica, anche militare, o privata
accreditata con  il  Servizio  sanitario  nazionale,  di  analisi  di
laboratorio concernente il dosaggio quantitativo del  G6PD,  eseguito
sulle emazie ed espresso  in  termini  di  percentuale  di  attivita'
enzimatica. I predetti candidati che presenteranno un deficit di G6PD
e ai quali, per tale deficit, sara' attribuito il coefficiente 3 o  4
nella caratteristica somato-funzionale AV-EI, dovranno rilasciare  la
dichiarazione di ricevuta  informazione  e  di  responsabilizzazione,
redatta conformemente all'Allegato F al presente bando, tenuto  conto
che per la caratteristica somato-funzionale AV, indipendentemente dal
coefficiente assegnato, la  carenza  accertata,  totale  o  parziale,
dell'enzima G6PD non puo'  essere  motivo  di  esclusione,  ai  sensi
dell'art. 1 della legge 12 luglio  2010,  n.  109,  richiamata  nelle
premesse del bando. 
    6. I candidati convocati per l'incorporazione, nei numeri  e  con
le modalita' stabiliti  dal  presente  bando,  saranno  sottoposti  a
visita medica volta ad accertare il  mantenimento  dei  requisiti  di
idoneita' previsti. 
    7. I vincitori di concorso saranno sottoposti, ove necessario, al
completamento del profilo vaccinale, secondo  le  modalita'  definite
nella ┬źDirettiva tecnica in materia di  protocolli  sanitari  per  la
somministrazione  di  profilassi  vaccinali  al  personale  militare,
allegata al decreto interministeriale 16 maggio  2018.  A  tal  fine,
dovranno presentare, all'atto dell'incorporazione: 
      certificato attestante l'esecuzione del  ciclo  completo  delle
vaccinazioni previste per la propria  fascia  d'eta',  ai  sensi  del
decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73,  convertito,  con  modificazioni,
dalla legge 31 luglio 2017,  n.  119,  nonche'  quelle  eventualmente
effettuate per turismo e per attivita' lavorative pregresse; 
      in caso di assenza della relativa vaccinazione,  dovra'  essere
prodotto referto attestante il dosaggio degli anticorpi  (Ig  G)  per
morbillo, rosolia e parotite. 
    Informazioni  in  ordine  agli  eventuali  rischi  derivanti  dal
protocollo  vaccinale  saranno  rese  ai  vincitori  incorporati  dal
personale sanitario di cui alla Sezione 6 della ┬źDirettiva tecnica in
materia di protocolli sanitari per la somministrazione di  profilassi
vaccinali al personale militare┬╗. 
    8. I candidati convocati per l'incorporazione  dovranno  altresi'
produrre il codice IBAN  del  proprio  conto  corrente,  al  fine  di
consentire il corretto accreditamento dello stipendio. 
    9. Ai sensi dell'art. 978 del decreto legislativo 15 marzo  2010,
n. 66, i candidati VFP 1, residenti nelle  zone  dell'arco  alpino  e
nelle  altre  regioni  soggette  a   reclutamento   alpino,   saranno
destinati, a domanda e se  utilmente  collocati  in  graduatoria,  ai
Reparti alpini fino al completamento dell'organico previsto. 
    10. L'ammissione alla ferma prefissata di un anno decorrera', per
gli effetti giuridici, dalla data di prevista incorporazione  e,  per
quelli amministrativi, dalla data di effettiva presentazione presso i
Reggimenti addestrativi. I candidati, tratti dalla graduatoria di cui
all'art. 11, che  non  si  presenteranno  nella  data  fissata  nella
convocazione saranno considerati rinunciatari. 
    11. Entro 16 giorni dall'avvenuta  incorporazione,  i  Reggimenti
addestrativi dovranno inviare alla DGPM copia dei  relativi  verbali,
con l'indicazione delle date di decorrenza giuridica e amministrativa
dei singoli candidati. 
    12. La DGPM determinera', con decreto dirigenziale,  l'ammissione
degli incorporati alla ferma prefissata di un anno nell'Esercito, con
riserva  dell'accertamento,  anche  successivo,  del   possesso   dei
requisiti di partecipazione alla procedura di reclutamento. 
    13.  I  candidati  provenienti  dal  congedo  incorreranno  nella
perdita del grado precedentemente rivestito a decorrere dalla data di
incorporazione.