Art. 3 
 
                        Procedura concorsuale 
 
    1. Nell'ambito della procedura concorsuale  di  cui  al  presente
bando la  Commissione  interministeriale  RIPAM,  da  ora  in  avanti
Commissione RIPAM, svolge i compiti di cui all'articolo 35, comma  5,
del decreto legislativo  30  marzo  2001,  n.  165,  fatte  salve  le
competenze delle commissioni esaminatrici. 
    2. Per l'espletamento della procedura concorsuale, la Commissione
RIPAM,  ferme  le  competenze  delle  commissioni  esaminatrici,   si
avvarra' anche di Formez PA. 
    3. Il concorso sara' espletato in base alla procedura di  seguito
indicata e che si articola attraverso: 
      a) una prova selettiva scritta distinta per i  codici  concorso
di cui al precedente articolo  1,  comma  1,  secondo  la  disciplina
dell'articolo 6 (Prova scritta); 
      b) una prova selettiva orale, distinta per i codici concorso di
cui  al  precedente  articolo  1,  comma  1,  secondo  la  disciplina
dell'articolo 7 (Prova  orale),  riservata  ai  candidati  che  hanno
superato la prova scritta di cui alla lettera a); 
      c) la valutazione dei titoli, distinta per i codici concorso di
cui al precedente articolo 1, comma 1, che verra' effettuata  con  le
modalita' previste dall'articolo 8 (Valutazione dei titoli e  stesura
delle graduatorie di merito), solo a seguito dell'espletamento  della
prova orale con esclusivo riferimento ai candidati  risultati  idonei
alla prova e sulla base delle dichiarazioni rese dagli  stessi  nella
domanda di partecipazione. 
    La  prova  di  cui  alla  precedente  lettera  a)  si   svolgera'
esclusivamente  mediante  l'utilizzo  di  strumenti   informatici   e
piattaforme digitali, anche in  sedi  decentrate  e  anche  con  piu'
sessioni  consecutive  non  contestuali,  assicurando   comunque   la
trasparenza e l'omogeneita' delle  prove  somministrate  in  modo  da
garantire il medesimo grado di selettivita' tra tutti i partecipanti. 
    La prova di cui alla precedente lettera b) puo' essere svolta  in
videoconferenza, attraverso l'utilizzo  di  strumenti  informatici  e
digitali, garantendo comunque l'adozione di  soluzioni  tecniche  che
assicurino  la  pubblicita'  della  stessa  e  l'identificazione  dei
partecipanti, nonche' la sicurezza  delle  comunicazioni  e  la  loro
tracciabilita'. 
    4. La commissione esaminatrice nominata per ciascuno  dei  codici
concorso di cui all'articolo 1, comma  1,  redigera'  la  graduatoria
finale di merito sommando i punteggi conseguiti nella prova  scritta,
nella prova orale e nella valutazione dei titoli. 
    5. I  primi  classificati  nell'ambito  di  ciascuna  graduatoria
finale di merito, validata ai sensi del successivo articolo 10  dalla
Commissione RIPAM, in numero pari ai posti disponibili e tenuto conto
delle riserve dei posti di cui  al  precedente  articolo  1,  saranno
nominati vincitori e assegnati  all'amministrazione  interessata  per
l'assunzione a  tempo  indeterminato,  secondo  quanto  previsto  dal
successivo articolo 11 del presente bando.