Art. 5 
 
                      Commissioni esaminatrici 
 
    1. La Commissione RIPAM nomina la  commissione  esaminatrice  per
ciascun profilo concorsuale di cui al precedente articolo 1, comma 1,
sulla base dei criteri previsti  dal  decreto  del  Presidente  della
Repubblica 9 maggio 1994, n.  487.  La  commissione  esaminatrice  e'
competente per l'espletamento di tutte le fasi del concorso, compresa
la formazione delle graduatorie finali di  merito.  Alla  commissione
esaminatrice  possono  essere  aggregati  membri  aggiunti   per   la
valutazione della conoscenza della lingua inglese e delle  competenze
informatiche. 
    2. Secondo quanto disposto dall'articolo 249 del decreto-legge 19
maggio 2020, n. 34,  la  commissione  esaminatrice  puo'  svolgere  i
propri  lavori  in  modalita'  telematica,  garantendo  comunque   la
sicurezza e la tracciabilita' delle comunicazioni. 
    3. Per lo svolgimento della prova scritta di cui  all'articolo  6
del presente bando,  la  Commissione  RIPAM  puo'  nominare  appositi
comitati di vigilanza. 
    4. Inoltre, la Commissione RIPAM, per esigenze di funzionalita' e
celerita' della  procedura  concorsuale,  si  riserva  la  nomina  di
sottocommissioni. 
    5.  Secondo  quanto  disposto  dall'articolo  2,  comma  7,   del
decreto-legge 30 aprile 2022, n.  36,  convertito  con  modificazioni
dalla legge 29 giugno 2022, n. 79, la  Commissione  RIPAM  nomina  le
commissioni  esaminatrici,  le  sottocommissioni  e  i  comitati   di
vigilanza sulla  base  di  elenchi  di  nominativi  individuati,  nel
rispetto dei principi della parita' di genere, attraverso il  Portale
di cui all'articolo 35-ter del decreto legislativo 30 marzo 2001,  n.
165  tra  soggetti   in   possesso   di   requisiti   di   comprovata
professionalita' e competenza.