Art. 3 
 
                    Documentazione da presentare 
 
    1.  Il  candidato  deve  presentare  la  seguente  documentazione
inerente a: 
      a) curriculum vitae formativo e professionale, con  indicazione
in   particolare   della   laurea,   o   altri   titoli   accademici,
dell'attivita' specifica attualmente svolta, delle docenze  in  corsi
di laurea e/o presso istituzioni pubbliche; 
      b) documentazione  inerente  alla  produzione  scientifica  con
indicazione dell'impact factor in posizione  di  rilievo  (1°,  2°  o
ultimo autore)  nelle  20  pubblicazioni  degli  ultimi  dieci  anni,
selezionate dal candidato con  particolare  riferimento  all'area  di
«neurologia»; 
      c) documentazione inerente alla  continuita'  della  produzione
scientifica degli ultimi dieci anni, comprensiva dell'impact factor e
citation index; 
      d)  documentazione  inerente  la  capacita'  manageriale,   con
indicazione dei  finanziamenti  pubblici  e  privati  ottenuti  negli
ultimi dieci anni, della posizione  di  coordinamento/responsabilita'
di strutture di ricerca/assistenza negli  ultimi  dieci  anni  (quali
incarichi almeno annuali di direzione  di  istituti  di  ricerca,  di
unita' complesse di assistenza o ricerca nazionali o internazionali),
della  gestione  come  responsabile  di  laboratori  e/o  banche   di
materiale  biologico  (es.:  cellule  staminali  emopoietiche,  osso,
cornee,  materiale  da  malattie  rare,   linee   cellulari,   agenti
patogeni), di registri nazionali di  tumori  e/o  malattie  rare,  di
facilities complesse, dei periodi di permanenza di almeno un anno per
qualificazione (dottorato - altro) in strutture estere  o  nazionali,
di  brevetti   registrati   con   opzioni   e   royalties   incassate
dall'istituzione diretta, e con la presentazione di un  programma  di
sviluppo della ricerca dell'IRCCS comprensivo di obiettivi, modalita'
di raggiungimento, investimenti e fonti di finanziamento; 
      e) documentazione inerente all'attivita' di collaborazione  con
gruppi  di  ricerca  nazionali  ed  esteri  e,  in  particolare,   il
coordinamento di progetti di ricerca, la partecipazione a progetti di
ricerca   coordinati   da   laboratori   esteri   o   nazionali,   le
partecipazioni a reti di ricerca nazionali o estere,  l'attivita'  di
ricerca traslazionale con le ricadute sulla ricerca clinica.