In  esecuzione  alla determinazione n. 1516 del 16 giugno 2006 e'
indetto  avviso  pubblico  per  la copertura di un posto di dirigente
medico  -  direttore  -  disciplina medicina interna con attribuzione
dell'incarico  di direzione di struttura complessa dell'U.O. medicina
d'urgenza cui afferisce l'attivita' di pronto soccorso medico.
    Gli  aspiranti  devono  essere in possesso dei seguenti requisiti
generali e specifici di ammissione:
      a) cittadinanza  italiana,  salve  le  equiparazioni  stabilite
dalle leggi vigenti.
    Tale  requisito  non  e'  richiesto  per  i cittadini degli Stati
membri   dell'Unione   europea   nei   confronti  dei  quali  trovano
applicazione  le  disposizioni  di  cui al decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994, n. 174;
      b) idoneita' fisica all'impiego.
    L'accertamento dell'idoneita' fisica all'impiego e' effettuato, a
cura della Fondazione IRCCS, prima dell'immissione in servizio;
      c) iscrizione all'albo dell'Ordine dei medici - chirurghi.
    L'iscrizione  al  corrispondente  albo  professionale  di uno dei
Paesi  dell'Unione  europea  consente  la partecipazione al concorso,
fermo  restando  l'obbligo  dell'iscrizione  all'albo in Italia prima
dell'assunzione in servizio;
      d) anzianita'  di  servizio  di sette anni, di cui cinque nella
disciplina   o  disciplina  equipollente,  e  specializzazione  nella
disciplina  o  in  una  disciplina equipollente, ovvero anzianita' di
servizio di dieci anni nella disciplina;
      e) curriculum  ai  sensi dell'art. 8 del decreto del Presidente
della  Repubblica  n.  484/1997.  Ai sensi dell'art. 15, comma 3, del
decreto del Presidente della Repubblica n. 484/1997, si prescinde dal
requisito  della  specifica attivita' professionale di cui all'art. 6
del medesimo decreto del Presidente della Repubblica n. 484/1997.
    Ai sensi dell'art. 15 del decreto del Presidente della Repubblica
n. 484/1997,  si  prescinde dal possesso dell'attestato di formazione
manageriale,  fermo  restando l'obbligo di acquisirlo nel primo corso
utile.
    I   cittadini  degli  Stati  membri  dell'Unione  europea  devono
possedere i seguenti requisiti:
      1)  godere  dei  diritti civili e politici anche negli Stati di
appartenenza o di provenienza;
      2)  essere in possesso, fatta eccezione della titolarita' della
cittadinanza  italiana,  di  tutti gli altri requisiti previsti per i
cittadini della Repubblica;
      3) avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
    Non   possono  accedere  all'impiego  coloro  che  siano  esclusi
dall'elettorato  attivo,  nonche' coloro che siano stati destituiti o
dispensati  dall'impiego presso una pubblica amministrazione per aver
conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi
o viziati da invalidita' non sanabile.
    I  requisiti  di  cui  sopra devono essere posseduti alla data di
scadenza   del   termine   stabilito   dal   presente  bando  per  la
presentazione delle domande di ammissione.
    Le  domande  di  ammissione all'avviso pubblico, redatte in carta
semplice,     ed    i    titoli    eventuali    dovranno    pervenire
all'amministrazione dell'Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e
Regina  Elena, via F. Sforza, 28 - 20122 Milano, tramite raccomandata
con  avviso  di  ricevimento  entro  e non oltre il trentesimo giorno
successivo  alla  data  di  pubblicazione  dell'estratto del presente
bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica. Qualora detto giorno
sia  festivo,  il termine e' prorogato al primo giorno successivo non
festivo.
    Si  considerano  prodotte in tempo utile le domande di ammissione
all'avviso  pubblico  spedite  entro  il suddetto termine. A tal fine
fara' fede il timbro a data dell'ufficio postale accettante.
    E' consentita, in luogo della spedizione, la presentazione a mani
della domanda di ammissione presso l'U.O. risorse umane dell'Ospedale
Maggiore  Policlinico,  Mangiagalli  e  Regina  Elena  tutti i giorni
feriali dal lunedi' al venerdi' dalle ore 10 alle ore 12. In tal caso
il   candidato  potra'  richiedere  ricevuta  comprovante  l'avvenuta
presentazione della domanda.
    Nella  domanda  di  ammissione,  di cui viene allegato uno schema
esemplificativo, oltre al proprio cognome e nome i candidati dovranno
indicare quanto segue:
      1) la data, il luogo di nascita e la residenza;
      2)  il  possesso  della  cittadinanza  italiana  o equivalente,
ovvero  di  essere  cittadini  di  uno degli Stati membri dell'Unione
europea;
      3) il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i
motivi  della  loro  non iscrizione o della cancellazione dalle liste
medesime;
      4) le eventuali condanne penali riportate;
      5) i  titoli  di  studio posseduti ed il possesso dei requisiti
specifici di ammissione elencandoli singolarmente;
      6) l'iscrizione all'albo dell'Ordine dei medici-chirurghi;
      7) la loro posizione nei riguardi degli obblighi militari;
      8)  i  servizi  prestati  presso pubbliche amministrazioni e le
eventuali  cause  di  cessazione  di  precedenti rapporti di pubblico
impiego;
      9)  il  domicilio presso il quale deve ad ogni effetto essergli
fatta  ogni  necessaria  comunicazione,  nonche' l'eventuale recapito
telefonico.  In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la
residenza di cui al predetto punto 1). Ogni comunicazione relativa al
presente  avviso  verra'  quindi  inoltrata  a  tale  recapito  e  si
intendera'  ad  ogni  effetto  operante,  ancorche' la notifica venga
restituita a questa Fondazione IRCCS per qualunque causa.
    I  candidati  di cittadinanza diversa da quella italiana dovranno
dichiarare,  inoltre,  di  godere dei diritti civili e politici anche
nello  Stato  di  appartenenza  o di provenienza, ovvero i motivi del
mancato  godimento  dei diritti stessi e di avere adeguata conoscenza
della lingua italiana.
    L'amministrazione declina ogni responsabilita' per dispersione di
comunicazioni  dipendenti  da  inesatta  indicazione  del recapito da
parte  dell'aspirante  o  da mancata oppure tardiva comunicazione del
cambiamento  di  indirizzo  indicato  nella  domanda, o per eventuali
disguidi    postali    o   telegrafici   non   imputabili   a   colpa
dell'amministrazione stessa.
    Ai sensi dell'art. 39 del decreto del Presidente della Repubblica
28 dicembre  2000,  n.  445  non  e' richiesta l'autenticazione della
firma  in calce alla domanda. La mancata sottoscrizione della domanda
comporta l'esclusione dalla selezione.
    Alla domanda devono essere allegati:
      1) documenti  attestanti il possesso dei requisiti specifici di
ammissione  di  cui  ai  precedenti punti c) e d). Nei certificati di
servizio   devono  essere  indicate  le  posizioni  funzionali  o  le
qualifiche attribuite, le discipline nelle quali i servizi sono stati
prestati,  nonche'  le date iniziali e terminali dei relativi periodi
di  attivita'.  Per  i  servizi  prestati  in  regime convenzionale a
rapporto  orario presso le strutture a diretta gestione delle aziende
sanitarie   e  del  Ministero  della  sanita',  in  base  ad  accordi
nazionali,  si  fa  riferimento  a  quanto  previsto  dal decreto del
Ministro della sanita' 23 marzo 2000, n. 184;
      2) curriculum  professionale, redatto in carta semplice, datato
e firmato di cui al precedente punto e);
      3) tutte   le   certificazioni   relative   ai   titoli   e  le
pubblicazioni  che i candidati ritengano opportuno presentare ai fini
dell'accertamento   dell'idoneita'.   I   contenuti   del  curriculum
professionale,  valutati  ai  fini  dell'accertamento dell'idoneita',
concernono     le     attivita'     professionali,     di     studio,
direzionali-organizzative, con riferimento:
        a) alla  tipologia  delle istituzioni in cui sono allocate le
strutture  presso  le quali il candidato ha svolto la sua attivita' e
alla tipologia delle prestazioni erogate dalle strutture medesime;
        b) alla posizione funzionale del candidato nelle strutture ed
alle  sue competenze con indicazione di eventuali specifici ambiti di
autonomia professionale con funzioni di direzione;
        c) alla    tipologia   qualitativa   e   quantitativa   delle
prestazioni effettuate dal candidato;
        d) ai  soggiorni  di  studio o di addestramento professionale
per  attivita'  attinenti  alla  disciplina  in  rilevanti  strutture
italiane  o  estere di durata non inferiore a tre mesi con esclusione
dei tirocini obbligatori;
        e) alla  attivita'  didattica  presso  corsi di studio per il
conseguimento    di   diploma   universitario,   di   laurea   o   di
specializzazione  ovvero presso scuole per la formazione di personale
sanitario con indicazione delle ore annue di insegnamento;
        f) alla   partecipazione  a  corsi,  congressi,  convegni,  e
seminari,  anche effettuati all'estero, valutati secondo i criteri di
cui  all'art. 9  del  decreto  del  Presidente  della  Repubblica  n.
484/1997, nonche' alle pregresse idoneita' nazionali.
    Nella  valutazione  del  curriculum  e'  presa in considerazione,
altresi',  la  produzione  scientifica  strettamente  pertinente alla
disciplina,    pubblicata    su   riviste   italiane   o   straniere,
caratterizzate  da  criteri  di  filtro nell'accettazione dei lavori,
nonche' il suo impatto sulla comunita' scientifica;
      4)  ricevuta  comprovante l'avvenuto versamento dell'importo di
Euro  10,33  non rimborsabili quale contributo di partecipazione alle
spese  postali da effettuarsi, con indicazione della causale, sul c/c
postale   intestato  a  ┬źFondazione  Ospedale  Maggiore  Policlinico,
Mangiagalli e Regina Elena - Servizio tesoreria┬╗ n. 63434237.
    I  documenti ed i titoli di cui sopra dovranno essere descritti e
numerati   progressivamente  in  apposito  elenco  redatto  in  carta
semplice,  datato  e  firmato,  con la indicazione della modalita' di
presentazione.
    Le pubblicazioni dovranno essere edite a stampa e descritte in un
apposito  elenco dattiloscritto, in triplice copia, da cui risulti il
titolo  e  la data di pubblicazione, la rivista che l'ha pubblicata o
la  casa  editrice  e,  se  fatta  in  collaborazione,  il  nome  dei
collaboratori.
    Tutti   i  documenti  allegati  alla  domanda  di  partecipazione
all'avviso   possono   essere  prodotti:  in  originale  o  in  copia
autenticata  ai sensi di legge o autocertificati ai sensi del decreto
del  Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, secondo le
seguenti modalita':
      in   fotocopia   semplice   unitamente   ad  una  dichiarazione
sostitutiva  di  atto  di  notorieta'  - esente da bollo - con cui si
attesta  che le stesse sono conformi all'originale. La sottoscrizione
di  tale  dichiarazione  non  e'  soggetta  ad autenticazione ove sia
apposta   in  presenza  del  funzionario  competente  a  ricevere  la
documentazione  ovvero  sia  accompagnata  da  copia fotostatica, non
autenticata, di un documento di identita';
      autocertificati  nei  casi  e nei limiti previsti dalla vigente
normativa.  L'autocertificazione  dei titoli deve contenere tutti gli
elementi necessari per la relativa valutazione.
    La  suddetta  autocertificazione  se non sottoscritta in presenza
del   funzionario   ricevente,  deve  essere  accompagnata  da  copia
fotostatica   non  autenticata  di  un  documento  di  identita'  del
sottoscrittore.
    A  tal  fine  possono  essere  usati  gli schemi di dichiarazione
allegati al bando.
    I  contenuti  del curriculum, esclusi quelli di cui al precedente
punto  3,  lettera  c),  possono essere autocertificati dal candidato
secondo le modalita' sopra precisate.
    Nel  caso  in  cui il candidato abbia dichiarato nella domanda di
partecipazione  di  aver  prestato  servizio presso questa Fondazione
IRCCS, lo stesso verra' rilevato d'ufficio.
    I  documenti  allegati alla domanda non sono soggetti all'imposta
di bollo.
    Non  e'  ammessa  la produzione di documenti, pubblicazioni, ecc.
dopo la scadenza del termine utile per la presentazione della domanda
di  ammissione.  L'eventuale riserva di invio successivo di documenti
e' priva di effetto.
    L'amministrazione  di  questa  Fondazione  IRCCS  si riserva - ai
sensi  dell'art.  71  del  decreto del Presidente della Repubblica n.
445/2000  -  di  verificare  la  veridicita'  e  l'autenticita' delle
attestazioni    prodotte.    Qualora    dal    controllo   effettuato
dall'amministrazione  emerga  la  non veridicita' del contenuto delle
dichiarazioni,  il  dichiarante  decade  dai  benefici  eventualmente
conseguenti  al  provvedimento emanato sulla base della dichiarazione
non veritiera.
    Non saranno prese in considerazione le dichiarazioni non complete
o imprecise.
    L'accertamento  dell'idoneita' dei candidati verra' operata dalla
apposita  commissione,  nominata  secondo  le  modalita' previste dal
regolamento,  sulla  base  del  colloquio  e  della  valutazione  del
curriculum professionale dei candidati.
    Il   colloquio   e'  diretto  alla  valutazione  delle  capacita'
professionali   del   candidato   nella   specifica   disciplina  con
riferimento  anche alle esperienze professionali documentate, nonche'
all'accertamento  delle  capacita'  gestionali,  organizzative  e  di
direzione  del  candidato  stesso  con  riferimento  all'incarico  da
svolgere.
    La  data e la sede del colloquio verranno comunicate ai candidati
in   possesso  dei  requisiti  di  partecipazione,  mediante  lettera
raccomandata  con  avviso  di ricevimento al domicilio indicato nella
domanda.
    Al  colloquio  i  candidati dovranno presentarsi muniti di idoneo
documento  di  riconoscimento. La mancata presentazione al colloquio,
qualunque sia la causa, equivarra' a rinuncia all'avviso.
    L'attribuzione   dell'incarico  sara'  effettuata  dal  Direttore
generale  della Fondazione IRCCS sulla base dell'elenco dei candidati
idonei formulato dalla apposita commissione.
    L'incarico ha durata quinquennale ed e' rinnovabile.
    Ai  sensi dell'art. 15-quater del decreto legislativo 30 dicembre
1992,   n.  502,  e  successive  modificazioni  ed  integrazioni,  il
candidato  con  il  quale  verra'  stipulato il relativo contratto di
lavoro sara' assoggettato al rapporto di lavoro esclusivo.
    Ai  sensi  dell'art.  11  del  decreto legislativo n. 288/2003 il
rapporto  di  lavoro  sara'  di  natura  privatistica. Al rapporto di
lavoro  verra'  applicato il contratto collettivo nazionale di lavoro
vigente di comparto del Servizio sanitario nazionale.
    L'assegnatario  dell'incarico  sara'  invitato  a presentare, nel
termine che verra' indicato nella relativa comunicazione, i documenti
che gli verranno richiesti.
    L'Istituto  garantisce  parita'  e pari opportunita' tra uomini e
donne  per l'accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro, ai sensi
dell'art. 7, comma 1, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.
    La  presentazione  della  domanda  di  partecipazione costituisce
autorizzazione  al  trattamento dei dati nella medesima indicati, per
le finalita' di gestione della procedura, ai sensi di quanto previsto
dalla legge 31 dicembre 1996, n. 675.
    L'amministrazione  si  riserva  infine la facolta' di modificare,
prorogare, sospendere o revocare il presente avviso pubblico, dandone
tempestivamente   notizia   agli   interessati   senza  l'obbligo  di
comunicarne  i motivi e senza che gli stessi possano avanzare pretese
e diritti di sorta.
    Per  quanto  non  previsto  nel presente bando, si fa riferimento
alle disposizioni normative e regolamentari in vigore.
    Per  eventuali  chiarimenti  gli  aspiranti  potranno  rivolgersi
all'U.O.    risorse   umane   dell'Ospedale   Maggiore   Policlinico,
Mangiagalli e Regina Elena dalle ore 10 alle ore 12 di tutti i giorni
feriali escluso il sabato - Tel. 02/55038254-8316.