E'   indetta  una  selezione,  per  titoli  e  colloquio,  per  il
conferimento  di  un  assegno  di  ricerca  per  titolari  di  laurea
specialistica  in  biotecnologie  nell'area  scientifica inerente «lo
sviluppo  e  la  sperimentazione  di  tecnologie  biologiche  per  il
trattamento  e  il  conseguente riutilizzo di sedimenti contaminati».
(Bando n. 14/2008).
   La suddetta selezione e' stata pubblicata nel Bollettino Ufficiale
dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale del
6 agosto 2008, parte IV, (assegni di ricerca) n. 14.
   Requisiti  possono  partecipare al concorso i cittadini italiani o
dei  paesi dell'Unione europea che alla data di scadenza del presente
bando abbiano:
    a)  laurea  specialistica, o laurea conseguita secondo il vecchio
ordinamento  in  biotecnologie  o titolo dichiarato equipollente, con
votazione  non  inferiore a 105/110, conseguita presso un'Universita'
italiana  o  estera.  In  quest'ultimo caso tale titolo dovra' essere
riconosciuto  equipollente  alla  laurea  italiana in base ad accordi
internazionali, ovvero con le modalita' di cui all'art. 332 del testo
unico 31 agosto 1933, n. 1592;
    b) documentata esperienza:
     almeno  biennale,  nell'ambito della ricerca tecnico-scientifica
finalizzata  ad  indagini  sperimentali  inerenti  il  trattamento di
sedimenti   contaminati   (tramite  tecnologie  di  biorisanamento  e
fitorisanamento);
     nell'ambito delle biotecnologie ambientali;
    c)  esecuzione  di  attivita'  di ricerca e sperimentazione sulle
tecnologie di trattamento di sedimenti contaminati;
    d)  conoscenza  diretta  delle  diverse  soluzioni  di  gestione,
tecnologie  di trattamento e valorizzazione dei sedimenti contaminati
esistenti sia a livello nazionale sia internazionale;
    e)  conoscenza della normativa nazionale e comunitaria vigente in
campo  ambientale inerente la qualita' degli ambienti marino-costieri
e lagunari e la gestione dei sedimenti;
    f)  esperienza  nell'acquisizione, valutazione e rappresentazione
dei risultati dei progetti inerenti la caratterizzazione delle aree a
mare nei siti di bonifica di interesse nazionale;
    g) buona conoscenza dei Windows e del pacchetto Office;
    h)  buona  conoscenza  delle  lingue inglese e francese parlate e
scritte;
    i)  possesso  della  cittadinanza  italiana  (sono  equiparati ai
cittadini  gli  italiani  non  appartenenti alla Repubblica) o di uno
degli stati membri della Comunita' europea;
    i)  che  abbiano  superato il diciottesimo anno di eta' e che non
abbiano  superato  il sessantacinquesimo anno di eta', con esclusione
qualsiasi beneficio di elevazione dei limiti di eta';
    k) che non siano stati interdetti dai pubblici uffici nonche' non
siano  stati  destituiti  o dispensati ovvero licenziati dall'impiego
presso   una   pubblica   amministrazione,  ovvero  non  siano  stati
dichiarati    decaduti    da    un   impiego   pubblico   a   seguito
dell'accertamento  che  l'impiego stesso e' stato conseguito mediante
la  produzione  di  documenti  falsi  o  viziati  da  invalidita' non
sanabili.
   Saranno   valutabili   dalla   commissione  esaminatrice,  laddove
posseduti,   e   dimostrati   i   seguenti   titoli  di  merito,  che
concorreranno alla formazione del giudizio:
    1.  partecipazione  ad  attivita'  di  collaborazione scientifica
presso Universita' o enti di ricerca sul mare;
    2. le pubblicazioni scientifiche.
   Scadenza   trenta   giorni   dalla  pubblicazione  nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.
   Durata l'assegno, eventualmente rinnovabile, avra' presumibilmente
inizio il 1° novembre 2008 con durata di quattro mesi.
   Sede: ISPRA Roma.
   Importo mensile lordo dell'assegno: € 1.460,00 comprensivo di
tutti gli oneri.
   Informazioni  dettagliate,  requisiti per l'ammissione, formalita'
di  compilazione  delle domande e della documentazione, nonche' copie
del bando, possono essere richiesti alla Amministrazione dell'ISPRA -
Via  di  Casalotti  n.  300  - 00166 Roma - tel. 06/615701; e - mail:
g.clarotti@icram.org