P. Q. M. 
 
    Visti gli artt. 134 della Costituzione, e 23 della legge 11 marzo
1953, n. 87 
    Dichiara rilevante e non manifestamente infondata la questione di
legittimita' costituzionale,  nei  termini  di  cui  in  motivazione,
dell'art. 157 comma 6 c.p. nella parte in cui prevede che il  termine
di prescrizione e' raddoppiato per il reato di cui all'art. 449  c.p.
in relazione all'art. 423 c.p. (incendio colposo), per contrasto  con
l'art. 3 Costituzione. 
    Sospende il presente procedimento. 
    Dispone  l'immediata   trasmissione   degli   atti   alla   Corte
costituzionale  per   l'esame   della   questione   di   legittimita'
costituzionale qui proposta. 
    Ordina che, a cura della cancelleria, la presente  ordinanza  sia
notificata: 
        alle parti del presente procedimento; 
        al Pubblico Ministero presso il Tribunale di Torino; 
        al Presidente del Consiglio dei ministri 
    Ordina che, a cura della cancelleria, la presente  ordinanza  sia
comunicata ai sigg.ri Presidenti del Senato della Repubblica e  della
Camera dei deputati. 
    Dispone che la Cancelleria trasmetta  alla  Corte  costituzionale
gli atti del presente  procedimento,  con  la  prova  delle  avvenute
notificazioni e comunicazioni. 
 
    Cosi' deciso in Torino, all'esito dell'udienza preliminare del 25
febbraio 2013. 
 
                        Il giudice: Chinaglia