BANCA CREDITO ATTIVO S.P.A.
Sede legale: via Venti Settembre n. 30 - 00187 Roma (RM)
Capitale sociale: Euro 16.800.000,00 i.v.
Registro delle imprese: Roma n. 00095310611
Codice Fiscale: 00095310611

(GU Parte Seconda n.153 del 30-12-2023)

 
Avviso  di  cessione  di  rapporti  giuridici  pro  soluto  ai  sensi
dell'articolo 58 del Decreto Legislativo 1° settembre  1993,  n.  385
(il "Testo Unico Bancario"), corredato dall'informativa  al  debitore
ceduto sul trattamento dei dati personali, ai sensi degli articoli 13
e 14 del Regolamento  UE  n.  679/2016  ("GDPR")  e  della  normativa
 nazionale applicabile (unitamente al GDPR, la "Normativa Privacy") 
 

  Banca Credito Attivo  S.p.A.,  una  banca  costituita  in  base  al
diritto italiano, con sede legale  in  Via  Venti  Settembre  n.  30,
00187, Roma (RM), codice fiscale ed  iscrizione  nel  Registro  delle
Imprese di Roma n. 00095310611, capitale sociale  Euro  16.800.000,00
interamente versato, iscritta al n. 543.9.0  dell'Albo  delle  Banche
tenuto da Banca d'Italia, societa' con socio unico IBL Banca S.p.A. e
appartenente al gruppo bancario "IBL Banca"  iscritto  al  n.  3263.1
dell'Albo dei Gruppi Bancari tenuto da Banca  d'Italia,  aderente  al
gruppo IVA 14994571009 e aderente al Fondo  Interbancario  di  Tutela
dei Depositi ed al Fondo Nazionale di  Garanzia  (la  "Cessionaria"),
comunica di aver acquistato, pro soluto, ai sensi e per  gli  effetti
di cui all'articolo 58 del  Testo  Unico  Bancario,  in  base  ad  un
contratto di cessione di credito pecuniario e dei  sottesi  contratti
originari (il "Contratto di Cessione") concluso in data  14  dicembre
2023 (la "Data di Stipula"), con efficacia economica dal 24  novembre
2023 (la "Data di Riferimento") ed efficacia giuridica dalla Data  di
Stipula, con: 
  - Corallo SPV S.r.l., societa' a responsabilita' limitata  a  socio
unico, costituita ai sensi della legge n. 130 del 30 aprile 1999, con
sede in Roma, via  Piemonte  n.  38,  Codice  fiscale  ed  numero  di
iscrizione al Registro delle Imprese di Roma n. 14859541006, la quale
agisce per il tramite di AREC Neprix S.p.A., con sede legale  in  Via
Soperga 9, 20127 Milano,  partita  IVA  e  numero  di  iscrizione  al
registro delle imprese di Milano Monza Brianza Lodi  10130330961,  la
quale ha agito per il tramite di AREC Neprix S.p.A., con sede  legale
in Via Soperga 9, 20127 Milano, partita IVA e numero di iscrizione al
registro delle imprese di Milano Monza Brianza Lodi  10130330961  (la
"Cedente"), e 
  - Master Gardant S.p.A., societa' con socio unico con sede in Roma,
Via Curtatone n. 3, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro
delle Imprese di Roma 15758471005, Gruppo  IVA  Gardant  15430061000,
iscritta  al  registro  degli  intermediari   finanziari   ai   sensi
dell'articolo  106  TUB,  soggetta  alla  attivita'  di  direzione  e
coordinamento di Gardant S.p.A. ("Master Gardant"), 
  un  portafoglio  di  rapporti  giuridici  consistenti  in   credito
pecuniario (di titolarita' della Cedente)  e  relativi  contratti  di
credito (di titolarita' di Master Gardant) (i  "Rapporti  Giuridici")
che, alla Data di Riferimento soddisfacevano i seguenti criteri: 
  - rapporti giuridici denominati in Euro; 
  -  rapporti  giuridici  che  non  sono  vantati  nei  confronti  di
Pubbliche Amministrazioni; 
  -  Rapporti  giuridici   vantati   nei   confronti   del   debitore
identificato con NDG: 3171583; 
  - rapporti giuridici originati da: 
  i. contratto di mutuo stipulato in data 19 febbraio 2007, assistito
da  ipoteca  (reg.  gen.  6169,  reg.  part.  1533)  e   fidejussione
specifica; 
  ii. contratto di mutuo fondiario stipulato in data 7 ottobre  2009,
assistito  da  ipoteca  (reg.  gen.  27105,  reg.   part.   6069)   e
fidejussione specifica; 
  iii. contratto di mutuo fondiario stipulato in data 8 maggio  2012,
assistito  da  ipoteca  (reg.  gen.  10257,  reg.   part.   1258)   e
fidejussione specifica; 
  iv. contratto di mutuo fondiario stipulato in data 8  maggio  2012,
assistito  da  ipoteca  (reg.  gen.  10258,  reg.   part.   1259)   e
fidejussione specifica; 
  v. linee di credito c.d. "a revoca"  a  valere  su  conto  corrente
ordinario (contratto stipulato in data 26 marzo 2013); 
  vi. contratto di concessione di linea di credito stipulato in  data
21 luglio 2016, assistito da ipoteca (reg.  gen.  18039,  reg.  part.
2803); 
  - rapporti giuridici sono stati ceduti (con le  relative  garanzie)
in forza di contratti di cessione di crediti sottoscritti  con  Banca
Monte dei Paschi di Siena S.p.A. in data  24  dicembre  2018:  giusto
avviso di cessione pubblicato in Gazzetta Ufficiale della  Repubblica
Italiana del 10 gennaio 2019, foglio delle inserzioni n. 4  e  del  2
maggio 2019, foglio delle inserzioni n. 51,  cosi'  come  rettificato
con avviso  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica
Italiana del 21 maggio 2019, foglio delle inserzioni n. 59. 
  Unitamente ai Rapporti Giuridici  sono  stati  altresi'  trasferiti
alla Cessionaria, senza ulteriori formalita' o annotazioni, ai  sensi
dell'articolo 58 del Testo Unico Bancario, tutti  gli  altri  diritti
che assistono e garantiscono il pagamento dei Rapporti  Giuridici,  o
altrimenti ad  esso  accessori,  ivi  incluse  le  garanzie  reali  e
personali, i privilegi, gli  accessori  e,  piu'  in  generale,  ogni
diritto,  azione  facolta'  o  prerogativa   inerente   ai   Rapporti
Giuridici. 
  Il debitore ceduto e  gli  eventuali  loro  garanti,  successori  o
aventi causa potranno per ogni ulteriore informazione rivolgersi alla
Cessionaria nelle ore di ufficio di ogni giorno lavorativo. 
  Informativa ai sensi della Normativa Privacy 
  La cessione da parte della Cedente e di Master Gardant, ai sensi  e
per gli effetti del  Contratto  di  Cessione,  nonche'  dei  relativi
diritti accessori, azioni, garanzie reali e/o personali e quant'altro
di ragione, ha comportato  e/o  potra'  comportare  il  trasferimento
anche dei dati personali - anagrafici, patrimoniali  e  reddituali  -
contenuti nei documenti e nelle  evidenze  informatiche  connessi  ai
Rapporti Giuridici e relativi al debitore  ceduto  ed  ai  rispettivi
garanti (i "Dati Personali"). 
  Cio'  premesso,  la  Cessionaria,  in  qualita'  di  titolare   del
trattamento, e' tenuta a fornire ai debitori  ceduti,  ai  rispettivi
garanti, ai loro  successori  ed  aventi  causa  (gli  "Interessati")
l'informativa sul trattamento dei Dati Personali  e  assolve  a  tale
obbligo mediante la presente pubblicazione in  forza  anche  ai  fini
dell'articolo 14, paragrafo 5, lettera b), secondo periodo, del GDPR. 
  Pertanto, ai sensi e per gli effetti del GDPR, la Cessionaria -  in
nome e per conto proprio nonche' della Cedente, di Master  Gardant  e
degli altri  soggetti  di  seguito  individuati  -  informa  di  aver
ricevuto dalla  Cedente,  nell'ambito  della  cessione  dei  Rapporti
Giuridici di cui al presente avviso, la disponibilita' di documenti e
di  evidenze  informatiche  connesse  ai   Rapporti   Giuridici   che
contengono Dati Personali relativi agli Interessati. 
  La Cessionaria  informa,  in  particolare,  che  i  Dati  Personali
saranno,  in  ogni  caso,  oggetto  di   trattamento   esclusivamente
nell'ambito della normale attivita', secondo le finalita'  legate  al
perseguimento  dell'oggetto  sociale  della  Cessionaria  stessa,   e
quindi: 
  - per l'adempimento ad obblighi previsti da  leggi,  regolamenti  e
normativa comunitaria ovvero a disposizioni impartite da Autorita'  a
cio' legittimate da legge o da organi di vigilanza e controllo; 
  - per finalita' strettamente connesse e strumentali  alla  gestione
del rapporto con i debitore/garanti  ceduti  (es.  gestione  incassi,
esecuzione  di  operazioni  derivanti   da   obblighi   contrattuali,
verifiche  e  valutazione  sulle  risultanze  e  sull'andamento   dei
rapporti, nonche' sui rischi connessi e  sulla  tutela  del  credito)
nonche' alla valutazione ed analisi dei Rapporti Giuridici; e 
  - per le ulteriori finalita' che potranno trovare fondamento  sulla
base dei nostri legittimi interessi, come, ad esempio,  nel  caso  di
esercizio  e/o  difesa  di  un  diritto  in   sede   giudiziale   e/o
stragiudiziale o per finalita' di audit interna. 
  I Dati Personali  raccolti  sono  trattati  e  formano  oggetto  di
comunicazione in base ad  un  obbligo  di  legge  ovvero  in  ragione
dell'esecuzione  del  rapporto  contrattuale  di  cui  sono  parte  i
debitore ceduto (c.d. "base giuridica del trattamento"). Resta inteso
che non verranno trattati dati appartenenti a  categorie  particolari
quali i dati  relativi,  ad  esempio,  allo  stato  di  salute,  alle
opinioni politiche e sindacali ed alle  convinzioni  religiose  degli
Interessati. 
  Il trattamento dei Dati Personali  avverra'  mediante  elaborazioni
manuali o strumenti elettronici o comunque automatizzati, informatici
e telematici, con logiche strettamente correlate alle finalita' sopra
menzionate e, comunque, in  modo  da  garantire  la  sicurezza  e  la
riservatezza  dei  Dati  Personali  stessi,   in   conformita'   alle
disposizioni previste dall'articolo 32 del GDPR. 
  La Cessionaria - in nome e per conto proprio nonche' della  Cedente
e degli altri soggetti sopra individuati - informa, altresi',  che  i
Dati Personali potranno essere comunicati a societa'  che  gestiscono
banche dati istituite per valutare il rischio creditizio consultabili
da molti soggetti (ivi inclusi i sistemi di informazione creditizia).
In virtu' di tale comunicazione, altri istituti di credito e societa'
finanziarie saranno in grado di conoscere e valutare  l'affidabilita'
e puntualita' dei pagamenti (ad es. regolare  pagamento  delle  rate)
degli Interessati. 
  Possono altresi' venire a  conoscenza  dei  Dati  Personali  -  nei
limiti dello svolgimento delle mansioni assegnate -  persone  fisiche
appartenenti alle categorie dei consulenti  e  dei  dipendenti  delle
societa' esterne sempre e comunque  nei  limiti  delle  finalita'  di
trattamento di cui sopra. 
  I Dati Personali potranno essere conservati fintanto che non  sara'
esaurito il rapporto con i debitore/garanti ceduti e, in  seguito  al
venir meno di tale rapporto,  per  un  periodo  pari  al  periodo  di
prescrizione applicabile. 
  Vi informiamo che la vigente normativa attribuisce agli Interessati
gli specifici diritti di cui agli articoli 15 - 22 del GDPR, tra  cui
in particolare il diritto di accesso, il  diritto  di  rettifica,  il
diritto  alla  cancellazione,   il   diritto   di   limitazione   del
trattamento,  il  diritto  di  opporsi,   oltre   al   diritto   alla
portabilita' dei dati. Gli Interessati possono  esercitare  i  propri
diritti ai sensi del GDPR  nei  confronti  di  ciascun  titolare  del
trattamento. 
  Le richieste relative all'esercizio dei menzionati diritti  di  cui
agli artt. 15-22 del  GDPR,  si  prega  di  scrivere:  1)  via  posta
ordinaria,  a  Banca  Credito  Attivo   S.p.A.   all'indirizzo:   Via
Boncompagni 15, 00187 o tramite consegna in filiale; 2) all'indirizzo
e-mail: privacy@bcabanca.it  e/o  di  posta  elettronica  certificata
bcabanca@pec.bcabanca.it. 
  In qualsiasi momento gli  Interessati  hanno  diritto  di  proporre
reclamo al Garante per la protezione dei dati personali se  ritengono
di non aver soddisfacentemente ottenuto risposta riguardo al rispetto
dei propri diritti o qualora  ritengano  sussistente  una  violazione
degli stessi o all'Autorita' Giudiziaria. 
  Il Titolare del  Trattamento  dei  dati  e'  Banca  Credito  Attivo
S.p.A., con sede legale in Roma, Via Venti Settembre n. 30. E'  stato
altresi' nominato il Responsabile della protezione dei  dati  ("DPO")
contattabile alla casella di posta elettronica dpo@bcabanca.it. 
  Roma, 21 dicembre 2023 

       Banca Credito Attivo S.p.A. - L'amministratore delegato 
                       dott. Giovanni Boccuzzi 

 
TX23AAB12519
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.