(Pubblicato nel Bollettino ufficiale
   della Regione Friuli-Venezia Giulia n. 52 del 27 dicembre 2002)
                     IL PRESIDENTE DELLA REGIONE
    Premesso  che  il  comma  3  dell'Art.  11  della legge regionale
19 aprile  1999,  n.  8,  prevede  che  le  amministrazioni pubbliche
possono  avvalersi  dei  centri  di  assistenza  tecnica alle imprese
commerciali (CAT) allo scopo di facilitare il rapporto con le imprese
utenti;
    Premesso  altresi'  che,  in  forza  di quanto disposto dall'art.
11-bis,  comma  1  della  legge regionale 19 aprile 1999, n. 8, cosi'
come  inserito con l'Art. 8, comma 15 della legge regionale 15 maggio
2002,  n. 13, la direzione regionale del commercio, del turismo e del
terziario  puo'  avvalersi,  nelle proprie attivita' istruttorie, dei
centri  di  assistenza tecnica (CAT), dei centri di coordinamento tra
gli  stessi  e dei consorzi garanzia fidi tra piccole e medie imprese
commerciali e turistiche (CONGAFI);
    Considerato  che  lo  stesso comma 1 dell'art. 1-bis della citata
legge  regionale  n. 8/1999 prevede che la giunta regionale determina
con apposito regolamento le modalita' dell'avvalimento;
    Visto il testo regolamentare predisposto dalla suddetta direzione
regionale;
    Richiamate:
      la legge regionale 19 aprile 1999, n. 8;
      la legge regionale 20 marzo 2000, n. 7;
    Visto l'art. 42 dello statuto di autonomia;
    Su  conforme  deliberazione  della  giunta  regionale n. 3997 del
25 novembre 2002;
                              Decreta:
    E'  approvato  il  Ā«Regolamento  per l'avvalimento da parte della
Direzione  del  commercio,  del turismo e del terziario dei centri di
assistenza  tecnica, dei centri di coordinamento tra gli stessi e dei
consorzi garanzia fidiĀ», nel testo allegato al presente provvedimento
quale parte integrante e sostanziale.
    E'  fatto  obbligo  a  chiunque  spetti  di  osservarlo  e  farlo
osservare come regolamento della Regione.
    Il  presente  decreto  verra' pubblicato nel Bollettino ufficiale
della Regione.
      Trieste, 4 dicembre 2002
                                TONDO