(all. 1 - art. 1 )
                    ---->   Vedere Modelli  <----

                                             Allegato ai Mod. A, B, C

NOTE  ESPLICATIVE PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO E LA COMPILAZIONE
                          DELLA MODULISTICA

1. Presentazione del progetto in copia cartacea.
    La  proposta  di  progetto,  compilata in duplice copia secondo i
mod.  allegati  A,  B,  C  e accompagnata da lettera di trasmissione,
riportante  nell'oggetto  la  dicitura  "progetto  bando  agricoltura
biologica  2002"  e il nome del proponente" deve essere inviata entro
sessanta  giorni  consecutivi alla data di pubblicazione del presente
decreto (fara' fede il timbro postale, purche' le proposte pervengano
entro venti giorni dalla scadenza prefissata), al seguente indirizzo:
Ministero  delle  politiche  agricole e forestali, Direzione generale
politiche   strutturali   e  sviluppo  rurale  -  Ufficio  ricerca  e
sperimentazione,  via  XX  settembre  20 - 00187 Roma. La domanda, se
recapitata  direttamente  all'Ufficio  in  indirizzo,  dovra'  essere
consegnata entro le ore 17 della data di scadenza.
2. Presentazione del progetto in formato elettronico.
    La  proposta  di progetto dovra' essere inviata dal proponente in
formato   elettronico,   compatibile   con   pacchetto   MS   Office,
all'indirizzo   agribio2002@politicheagricole.it   come   unico  file
contenente  i  mod. A e B compilati a cura del proponente, e i mod. C
compilati   dalle   singole  UU.OO,  compreso  quello  della  UO  del
proponente.  Nell'oggetto del messaggio si deve riportare la dicitura
"progetto  bando AB-2002- nome proponente". Il testo del messaggio di
trasmissione  deve  essere  il  seguente:  "Si  trasmette il progetto
"Titolo  proposto  da  "Nome  proponente  del  "Denominazione ente di
appartenenza  comprendente  n.  ...  UU.OO, come da n. ... Mod. C ivi
inseriti".
3. Compilazione modulistica.
    I  Mod.  A  e  B  sono  da  compilarsi  a cura del proponente del
progetto  (denominato  coordinatore  del  progetto).  Il Mod. B nella
tabella costi dovra' riportare la somma delle corrispondenti voci dei
Mod.  C  delle  diverse  UU.OO.  Il Mod. C e' da compilarsi a cura di
ciascuna   delle   unita'   operative   (UO),   compresa  quella  del
coordinatore  del  progetto.  Nella  compilazione  della  modulistica
attenersi alle note esplicative in allegato.
    Pertanto  la  completa proposta di progetto deve comprendere n. 1
Mod.  A, n. 1 Mod. B e tanti Mod. C quante sono le UU.OO. (da quattro
a otto come indicato nel bando).

                                -----
     1) Indicare la/le tematiche e la/le filiere di prodotto trattate
nel progetto, seguendo la numerazione indicata all'art. 1 del bando.
     2) Solo per istituzioni pubbliche.
     3) Solo   per   istituzioni   private   con   indicazione  della
denominazione  esatta dell'istituto di credito o dell'ufficio PP.TT e
con indicazione delle coordinate bancarie (codici ABI e CAB).
     4) Massimo 1 pagina per il curriculum; massimo 10 pubblicazioni.
     5) Inserire parole chiave utili ai fini del reperimento di fonti
bibliografiche pertinenti al tema trattato.
     6) ln   riferimento   ai  documenti  programmatici  del  settore
nazionali (PNR-AB, PNR-SASSO ecc.) ed europei.
     7) Utilizzare  lo  spazio  necessario  indicando eventuali altre
fonti  di  finanziamento,  diverse  dal  MiPAF,  che  concorrono alla
realizzazione del progetto (enti cofinanziatori).
     8) Indicare  la  percentuale che la voce rappresenta rispetto al
costo totale del progetto.
     9) Specificare.
    10) Le  spese  di  coordinamento  non  possono,  di norma, essere
superiori al 5 % del totale richiesto per il progetto.
    11) Da   intendersi  il  responsabile  amministrativo  (dirigente
amministrativo,  segretario  amministrativo  o  facente  funzione, di
istituto,  dipartimento  etc.)  dell'istituzione  di appartenenza del
coordinatore  di progetto, beneficiaria del finanziamento, in caso di
approvazione del progetto.
    12) I  dati  derivano dalla somma delle singole schede di ricerca
(Mod. C) relative ad ogni U.O. e del coordinamento (Mod. A).
    13) Impiegati  amministrativi, impiegati agricoli, operai o altro
(specificare).  Si  tenga  presente  che  la  qualifica di "impiegato
agricolo" svolge le attivita' previste dalla declaratoria contemplata
nel  CCNL  del  settore  agricoltura, e appartiene alla categoria (2a
Categoria)  del  "personale  di concetto che, alle dirette dipendenze
del  datore  di  lavoro,  del dirigente o del direttore, provvede con
relativo   potere   di   iniziativa,   alla   gestione   tecnica  e/o
amministrativa   dell'azienda   agricola  o  di  parte  di  essa  con
corrispondente responsabilita' tecnica e/o amministrativa".
    La qualifica di "operaio agricolo" prevede le mansioni funzionali
alle  sperimentazioni  effettuate nella azienda agricola dell'Ente di
ricerca.
    14) Indicare   in   questa   voce   contratti  di  collaborazione
coordinata   e   continuativa,  contratti  a  tempo  determinato  per
prestazioni professionali, assegni di ricerca, borse di studio ecc.
    15) Indicare   in   questa   voce   contratti  di  collaborazione
coordinata   e   continuativa,  contratti  a  tempo  determinato  per
prestazioni professionali, ecc.
    16) Vedi nota 13.
    17) Ammesse  solo  per  enti vigilati dal MiPAF di cui al decreto
legislativo  n.  454/1999  (istituti  afferenti  al CRA, INRAN, INEA,
ENSE).  Inserire  la  somma  del  punto  10.2 dei diversi Mod.C delle
UU.OO.
    18) La voce servizi comprende:
      - le  commesse  esterne,  svolte  da  soggetti  qualificati con
personalita'  giuridica  privata  o  pubblica, che sono richieste con
apposito  atto  d'impegno  giuridicamente  valido  (es.  convenzione)
sottoscritto dal fornitore del servizio;
      - le   consulenze   intese  come  prestazioni  professionali  a
carattere  scientifico  rese da professionisti in possesso di partita
IVA  e  conferite  con  apposito atto d'impegno giuridicamente valido
sottoscritto dal consulente;
      - le  prestazioni non reperibili nell'ambito della struttura di
ricerca  e  fornite  da  soggetti  pubblici  o privati abilitati alla
prestazione  indicata (manutenzione di attrezzature e strumentazioni,
assistenza  per reti informatiche e siti Internet, spese veterinarie,
analisi chimiche, chimico-fisiche, ecc.).
    19) Non  superiori al 10% del costo del progetto, da rendicontare
forfettariamente e comprensive di: telefono, luce, cancelleria, spese
postali  e  altre  eventuali  spese, per la quota parte imputabile al
progetto.
    20) Indicare l'importo totale di cui al punto 15, Mod. A.
    21) Da   intendersi  il  responsabile  amministrativo  (dirigente
amministrativo,  segretario  amministrativo  o  facente  funzione, di
istituto,  dipartimento  ecc.)  dell'istituzione  di appartenenza del
coordinatore  di  progetto, beneficiaria, in caso di approvazione del
progetto, del finanziamento.
    22) Indicare  anche  eventuale  sezione  (di  IRSA,  Dipartimento
universitario ecc.).
    23) Indicare il titolo del progetto di cui al punto 2 del Mod. A.
    24) Indicare  il  titolo  dell'attivita'  proposta  dalla singola
unita' operativa.
    25) Elencare  i  partecipanti  alla  ricerca  (i  nominativi e la
qualifica  o  la specifica "da assumere") ampliando la casella per lo
spazio necessario.
    26) Massimo 1 pagina per il curriculum; massimo 10 pubblicazioni.
    27) Descrivere  le  competenze  tecnico-scientifiche e le risorse
strumentali e infrastrutturali disponibili.
    28) Specificare.
    29) Impiegati  amministrativi,  impiegati agricoli, operai, altro
(specificare).  Si  tenga  presente  che  la  qualifica di "impiegato
agricolo" svolge le attivita' previste dalla declaratoria contemplata
nel  CCNL  del  settore  agricoltura, e appartiene alla categoria (2a
Categoria)  del  "personale  di concetto che, alle dirette dipendenze
del  datore  di  lavoro,  del dirigente o del direttore, provvede con
relativo   potere   di   iniziativa,   alla   gestione   tecnica  e/o
amministrativa   dell'azienda   agricola  o  di  parte  di  essa  con
corrispondente responsabilita' tecnica e/o amministrativa".
    La qualifica di "operaio agricolo" prevede le mansioni funzionali
alle  sperimentazioni  effettuate nella azienda agricola dell'Ente di
ricerca.
    30) Indicare   in   questa   voce   contratti  di  collaborazione
coordinata   e   continuativa,  contratti  a  tempo  determinato  per
prestazioni professionali, assegni di ricerca, borse di studio ecc.
    31) Indicare   in   questa   voce   contratti  di  collaborazione
coordinata   e   continuativa,  contratti  a  tempo  determinato  per
prestazioni professionali, ecc.
    32) Vedi nota 29.
    33) Ammesse  solo  per  enti vigilati dal MiPAF di cui al decreto
legislativo  n.  454/1999  (istituti  afferenti  al CRA, INRAN, INEA,
ENSE).  Per tali enti elencare le attrezzature necessarie (secondo lo
schema  indicato)  delle quali si prevede l'acquisto, le motivazioni,
l'importo,  la  vita  utile,  la  percentuale di utilizzazione per il
progetto.
    34) Ammesse  solo  per  enti vigilati dal MiPAF di cui al decreto
legislativo  n.  454/1999  (istituti  afferenti  al CRA, INRAN, INEA,
ENSE).  Inserire  la  somma  del  punto 10.2 dei diversi Mod. C delle
UU.OO.
    35) la voce servizi comprende:
      - le  commesse  esterne,  svolte  da  soggetti  qualificati con
personalita'  giuridica  privata  o  pubblica, che sono richieste con
apposito  atto  d'impegno  giuridicamente  valido  (es.  convenzione)
sottoscritto dal fornitore del servizio;
      - le   consulenze   intese  come  prestazioni  professionali  a
carattere  scientifico  rese da professionisti in possesso di partita
IVA  e  conferite  con  apposito atto d'impegno giuridicamente valido
sottoscritto dal consulente;
      - le  prestazioni non reperibili nell'ambito della struttura di
ricerca  e  fornite  da  soggetti  pubblici  o privati abilitati alla
prestazione  indicata (manutenzione di attrezzature e strumentazioni,
assistenza  per reti informatiche e siti Internet, spese veterinarie,
analisi chimiche, chimico-fisiche ecc.).
    36) Non  superiori al 10% del costo del progetto, da rendicontare
forfettariamente e comprensive di: telefono, luce, cancelleria, spese
postali  e  altre  eventuali  spese, per la quota parte imputabile al
progetto.
    37) Da   intendersi  il  responsabile  amministrativo  (dirigente
amministrativo,  segretario  amministrativo  o  facente  funzione, di
istituto,  dipartimento  ecc.).  dell'istituzione di appartenenza del
responsabile  della  unita'  operativa,  beneficiaria  dell'eventuale
finanziamento, in caso di approvazione.