(all. 1 - art. 1 )
                                                             Allegato

                   Al Presidente della Repubblica

    Il  consiglio  comunale  di Portici (Napoli) e' stato rinnovato a
seguito  delle  consultazioni  elettorali  del  16 aprile  2000,  con
contestuale  elezione  del  sindaco  nella persona dell'avv. Leopoldo
Spedaliere.
    Il  citato amministratore, in data 4 febbraio 2004, ha rassegnato
le  dimissioni  dalla  carica e le stesse, decorsi venti giorni dalla
data  di  presentazione  al  consiglio, sono divenute irrevocabili, a
termini di legge.
    Configuratasi  l'ipotesi  dissolutoria disciplinata dall'art. 53,
comma  3, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, il prefetto
di  Napoli  ha  proposto lo scioglimento del consiglio comunale sopra
citato.
    Per  quanto  esposto  si ritiene che, nella specie, ricorrano gli
estremi  per  far  luogo  al proposto scioglimento, ai sensi dell'art
141,  comma  1,  lettera  b), n. 2, del decreto legislativo 18 agosto
2000, n. 267.
    Mi  onoro,  pertanto,  di sottoporre alla firma della S.V. Ill.ma
l'unito  schema di decreto con il quale si provvede allo scioglimento
del  consiglio  comunale  di  Portici  (Napoli)  ed  alla  nomina del
commissario  per la provvisoria gestione del comune nella persona del
dott. Gaetano Piccolella.
      Roma, 24 febbraio 2004
                                     Il Ministro dell'interno: Pisanu