(Tabella A )
                              TABELLA A 
 
        Beni e servizi soggetti all'aliquota del 6 per cento (*) 
 
                               PARTE I 
                     PRODOTTI AGRICOLI E ITTICI 
 
   1) Cavalli, asini, muli e bardotti, vivi (v. d. 01.01); 
   2) animali vivi della specie  bovina,  compresi  gli  animali  del
genere bufalo, suina, ovina e caprina (v. d. 01.02 - 01.03 - 01.04); 
   3)  volatili  da  cortile  vivi;  volatili   da   cortile   morti,
commestibili, freschi e refrigerati (v. d. 01.05 - ex 02.02); 
   4) conigli domestici, piccioni, lepri, pernici, fagiani  ed  altri
animali vivi destinati all'alimentazione umana, api e bachi  da  seta
(v. d. ex 01.06); 
   5) carni, frattaglie, compresi i fegati, e parti di animali di cui
ai numeri 3 e 4, fresche, refrigerate, salate o in salamoia, secche o
affumicate (v. d. ex 02.02 - ex 02.03 - ex 02.04 - ex 02.06); 
   6) grasso di volatili non pressato ne' fuso, fresco,  refrigerato,
salato o in salamoia, secco o affumicato (v. d. ex 02.05); 
   7) pesci freschi (vivi o morti), refrigerati, semplicemente salati
o in salamoia, secchi o affumicati, esclusi il salmone e lo  storione
affumicati (v. d. ex 03.01 - ex 03.02); 
   8) crostacei o molluschi, compresi i testacei (anche separati  dal
loro guscio o dalla loro conchiglia), freschi,  refrigerati,  secchi,
salati o in salamoia, crostacei non sgusciati, semplicemente cotti in
acqua (v. d. ex 03.03); 
   9) latte e crema di latte freschi non concentrati  ne'  zuccherati
(v. d. 04.01); 
  10) burro, formaggi e latticini (v. d. 04.03 - 04.04); 
  11) uova di volatili in guscio, fresche  o  conservate  (v.  d.  ex
04.05); 
  12) miele naturale (v. d. 04.06); 
  13) bulbi, tuberi, radici tuberose, zampe e rizomi, allo  stato  di
riposo vegetativo, in vegetazione o fioriti; altre  piante  e  radici
vive, comprese le talee e le marze (v. d. 06.01 - 06.02); 
  14) fiori e boccioli di fiori, recisi, per mazzi o  per  ornamenti,
freschi; fogliami, foglie, rami  ed  altre  parti  di  piante,  erbe,
muschi e licheni, per mazzi o per ornamenti, freschi (v. d. ex  06.03
- ex 06.04); 
  15) ortaggi  e  piante  mangerecce,  esclusi  i  tartufi,  freschi,
refrigerati  o  presentati  immersi  in  acqua  salata,  solforata  o
addizionata di altre sostanze atte ad assicurarne temporaneamente  la
conservazione, ma non specialmente preparati per il consumo immediato
(v. d. ex 07.01 - ex 07.03); 
  16) legumi da  granella,  secchi,  sgranati,  anche  decorticati  o
spezzati (v. d. 07.05); 
  17) radici di manioca, d'arrow-root e di salep, topinambur,  patate
dolci ed altre simili radici e tuberi  ad  alto  tenore  di  amido  o
d'inulina, anche secchi o tagliati in pezzi; midollo  della  palma  a
sago (v.d. 07.06); 
  18)  frutta  commestibili,  fresche  o  secche,  o  temporaneamente
conservate (v. d. da 08.01 a 08.09 - 08.11 - 08.12); 
  19)  scorze  di  agrumi  e  di  meloni,  fresche,  escluse   quelle
congelate,  presentate  immerse  nell'acqua   salata,   solforata   o
addizionata di altre sostanze atte ad assicurarne temporaneamente  la
conservazione, oppure secche (v. d. ex 08.13); 
  20) spezie (v. d. da 09.04 a 09.10); 
  21) cereali (escluso il riso pilato, brillato, lucidato e spezzato)
(v. d. da 10.01 a 10.05 - ex 10.06 - 10.07); 
  22) semi e frutti oleosi,  esclusi  quelli  frantumati  (v.  d.  ex
12.01); 
  23) semi, spore e frutti da sementa (v. d. 12.03); 
  24) barbabietole da zucchero, anche tagliate in fettucce, fresche o
disseccate (v. d. ex 12.04); 
  25) radici di cicoria, fresche o disseccate,  anche  tagliate,  non
torrefatte (v. d. 12.05); 
  26) coni di luppolo (v. d. ex 12.06); 
  27) piante, parti di piante, semi e frutti, delle specie utilizzate
principalmente in profumeria, in medicina  o  nella  preparazione  di
insetticidi,  antiparassitari  e  simili,  freschi  o  secchi   anche
tagliati, frantumati o polverizzati (v.d. ex 12.07); 
  28) carrube  fresche  o  secche;  noccioli  di  frutta  e  prodotti
vegetali  impiegati  principalmente  nell'alimentazione  umana,   non
nominati ne' compresi altrove (v.d. ex 12.08); 
  29) paglia e lolla di  cereali,  gregge,  anche  trinciate  (v.  d.
12.09); 
  30) barbabietole da foraggio, navoni-rutabaga, radici da  foraggio;
fieno, erba medica, lupinella, trifoglio, cavoli da foraggio, lupino,
veccia ed altri simili prodotti da foraggio (v. d. 12.10); 
  31) vimini, canne comuni, canne palustri  e  giunchi,  greggi,  non
pelati, ne' spaccati, ne' altrimenti preparati; saggina e trebbia (v.
d. ex 14.01 - ex 14.03); 
  32) alghe (v. d. ex 14.05); 
  33) olio d'oliva, morchie e fecce d'olio d'oliva (v. d. ex 15.07  -
ex 15.17); 
  34) cera d'api greggia (v.d. ex 15.15); 
  35) mosti di uva parzialmente fermentati anche mutizzati con metodi
diversi  dalla  aggiunta  di  alcole;  mosti  di  uve  fresche  anche
mutizzati con alcole (v.d. ex 20.07 - 22.04 - ex 22.05); 
  36) vini di uve fresche  con  esclusione  di  quelli  liquorosi  ed
alcoolizzati e di quelli contenenti piu' del  ventuno  per  cento  in
volume di alcole (v.d. ex 22.05); 
  37) sidro, sidro di pere e idromele (v. d. ex 22.07); 
  38) aceto di vino (v. d. ex 22.10); 
  39) panelli,  sansa  di  olive  ed  altri  residui  dell'estrazione
dell'olio di oliva, escluse le morchie (v. d. ex 23.04); 
  40) fecce di vino, tartaro greggio (v.d. 23.05); 
  41) prodotti di origine vegetale del genere  di  quelli  utilizzati
per la nutrizione degli animali, non nominati  ne'  compresi  altrove
(v.d. 23.06); 
  42) tabacchi greggi  o  non  lavorati;  cascami  di  tabacco  (v.d.
24.01); 
  43) legna da ardere in tondelli, ceppi, ramaglie o fascine; cascami
di legno compresa la segatura (v.d. 44.01); 
  44) legno rozzo anche scortecciato o semplicemente sgrossato  (v.d.
44.03); 
  45) legno semplicemente squadrato, escluso il legno tropicale (v.d.
ex 44.04); 
  46)  sughero  naturale  greggio  e  cascami  di  sughero;   sughero
frantumato, granulato o polverizzato (v.d. 45.01); 
  47) bozzoli di bachi da seta atti alla trattura (v.d. 50.01); 
  48) lane in massa sudice o semplicemente lavate; cascami di lana  e
di peli (v.d. ex 53.01 - ex 53.03); 
  49) peli fini o grossolani, in massa, greggi (v. d. ex 53.02); 
  50) lino greggio, macerato, stigliato; stoppe  e  cascami  di  lino
(v.d. ex 54.01); 
  51) ramie' greggio (v.d. ex 54.02); 
  52) cotone in massa; cascami di cotone non  pettinati  ne'  cardati
(v. d. 55.01 - 55.03); 
  53) canapa (cannabis sativa) greggia, macerata, stigliata; stoppa e
cascami di canapa (v.d. ex 57.01); 
  54) abaca greggia; stoppa e cascami di abaca (v.d. ex 57.02); 
  55) sisal greggia (v.d. ex 57.04). 
 
 
                              PARTE II 
                           ALTRI PRODOTTI 
 
   1) Carni, frattaglie e parti  commestibili,  degli  animali  della
specie equina, asinina, mulesca e bovina (compreso il genere bufalo),
suina, ovina e caprina, fresche, refrigerate, congelate o  surgelate,
salate o in salamoia, secche o affumicate (v.d. 02.01 - ex 02.06); 
   2) volatili da cortile morti, loro parti e frattaglie, compresi  i
fegati, commestibili, congelati o surgelati (v.  d.  ex  02.02  -  ex
02.03); 
   3) carni, frattaglie e parti, commestibili, congelate o  surgelate
di conigli domestici, piccioni, lepri, pernici  e  fagiani  (v.d.  ex
02.04); 
   4) lardo, compresa la ventresca e compreso il grasso di maiale non
pressato ne' fuso, fresco, refrigerato, congelato o surgelato, salato
o in salamoia, secco o affumicato; grasso  di  volatili  congelato  o
surgelato (v.d. ex 02.05 - ex 02.06); 
   5) pesci,  crostacei  e  molluschi,  compresi  i  testacei  (anche
separati dal loro  guscio  o  dalla  loro  conchiglia),  congelati  o
surgelati (v. d. ex 03.01 - ex 03.03); 
   6) latte e crema di latte, conservati,  concentrati  o  zuccherati
(v. d. 04.02); 
   7) uova di volatili e  giallo  di  uova,  essiccati  o  altrimenti
conservati, zuccherati o non, destinati ad uso  alimentare  (v.d.  ex
04.05); 
   8) budella, vesciche e stomachi di animali,  interi  o  in  pezzi,
esclusi quelli di pesci, destinati all'alimentazione umana od animale
(v.d. ex 05.04); 
   9) ossa gregge, sgrassate o semplicemente preparate,  acidulate  o
degelatinate, loro polveri  e  cascami,  destinati  all'alimentazione
degli animali (v.d. ex 05.8); 
  10) prodotti di origine animale, non nominati ne' compresi  altrove
(v.d. 05.15); 
  11) ortaggi e piante mangerecce, anche cotti, congelati o surgelati
(v.d. 07.02); 
  12) ortaggi e piante mangerecce,  esclusi  i  tartufi,  disseccati,
disidradati o evaporati, anche tagliati in pezzi o  in  fette  oppure
macinati o polverizzati, ma non altrimenti preparati (v.d. ex 07.04); 
  13) frutta, anche cotte, congelate o surgelate, senza  aggiunta  di
zuccheri (v.d. 08.10); 
  14) caffe', anche  torrefatto  o  decaffeinato,  e  succedanei  del
caffe' contenenti caffe' in qualsiasi proporzione; te'; mate  (v.  d.
ex 09.01 - 09.02 - 09.03); 
  15) farine di cereali; semole, semolini; cereali mondati,  perlati,
spezzati, schiacciati (compresi i fiocchi), incluso il  riso  pilato,
brillato e  lucidato  e  quello  spezzato;  germi  di  cereali  anche
sfarinati (v.d. 11.01 - 11.02 - ex 10.06); 
  16) farine di legumi da granella secchi; farine di frutta;  farina,
semolino e fiocchi di patate (v. d. 11.03 - 11.04 - 11.05); 
  17) farine e semolini di sago, di manioca, d'arrow-root, di  salep,
di topinambur, di patate dolci e di altre simili radici e  tuberi  ad
alto tenore di amido o di inulina (v. d. 11.06); 
  18) malto, anche torrefatto (v. d. 11.07); 
  19) amidi e fecole; inulina (v. d. 11.08); 
  20) glutine e farina di glutine, anche torrefatti (v. d. 11.09); 
  21) farine di semi e di frutti oleosi, non  disoleate,  esclusa  la
farina di senapa (v. d. 12.02); 
  22) succhi ed estratti vegetali di luppolo, manna (v. d. ex 13.03) 
  23)strutto ed altri grassi di maiale pressati o fusi; grasso di oca
e di altri volatili, pressato o fuso (v.d. 15.01); 
  24) sevi (della specie bovina, ovina  e  caprina)  greggi  o  fusi,
compresi i sevi detti "primo sugo, destinati all'alimentazione  umana
od animale (v. d. ex 15.02); 
  25) stearina solare, oleostearina, olio di strutto e  oleomargarina
non emulsionata, non mescolati ne'  altrimenti  preparati,  destinati
all'alimentazione umana od animale (v. d. ex 15.03); 
  26) grassi ed oli di pesci e di mammiferi marini, anche  raffinati,
destinati all'alimentazione umana od animale (v. d. ex 15.04); 
  27) altri grassi e oli  animali  destinati  alla  nutrizione  degli
animali (v. d. ex 15.06); 
  28) oli vegetali  destinati  all'alimentazione  umana  od  animale,
escluso l'olio d'oliva (v. d. ex 15.07); 
  29) oli e grassi  animali  o  vegetali  parzialmente  o  totalmente
idrogenati e oli e grassi animali o vegetali solidificati o  induriti
mediante qualsiasi altro processo, anche raffinati, ma non preparati,
destinati all'alimentazione umana od animale (v. d. ex 15.12); 
  30) margarina, imitazioni dello strutto ed altri grassi  alimentari
preparati (v. d. 15.13); 
  31) salsicce, salami e simili, di carni, di frattaglie o di  sangue
(v. d. 16.01); 
  32) altre preparazioni e conserve  di  carni  o  di  frattaglie  ad
esclusione di quelle di fegato d'oca o  di  anatra  e  di  quelle  di
selvaggina (v. d. ex 16.02); 
  33) estratti e sughi di carne ed estratti di pesce (v. d. 16.03); 
  34) preparazioni e conserve di pesci, escluso il caviale e  i  suoi
succedanei; crostacei e molluschi (compresi i testacei)  preparati  o
conservati (v. d. ex 16.04 - 16.05); 
  35) zuccheri di barbabietola e di canna, allo stato solido  (v.  d.
17.01); 
  36) altri zuccheri, sciroppi, succedanei del miele, anche misti con
miele  naturale,  zuccheri  e  melassi  caramellati,  destinati  alla
alimentazione umana od animale (v. d. ex 17.02); 
  37) melassi destinati all'alimentazione umana od animale (v. d.  ex
17.03); 
  38) prodotti a base di zucchero non  contenenti  cacao  (caramelle,
boli di gomma, pastigliaggi, torrone e simili) anche in confezione di
carta, cartone, plastica, banda stagnata, alluminio o  vetro  (v.  d.
17.04); 
  39) cacao in polvere non zuccherato (v. d. 18.05); 
  40) cioccolata ed altre preparazioni alimentari contenenti cacao in
confezioni di carta, cartone, plastica, banda stagnata,  alluminio  o
vetro (v. d. 18.06); 
  41) estratti di malto (v. d. 19.01); 
  42)  preparazioni  per  l'alimentazione  dei  fanciulli,  per   usi
dietetici o di cucina, a base di farine, amidi, fecole o estratti  di
malto, anche addizionate di cacao in misura inferiore al 50 per cento
di peso (v. d. 19.02); 
  43) paste alimentari (v. d. 19.03); 
  44) tapioca, compresa quella di fecola di patate (v. d. 19.04); 
  45) prodotti a base di cereali ottenuti per soffiatura o tostatura:
"piffed rice", "corn flakes" e simili (v. d. 19.05); 
  46) pane, biscotto di  mare  ed  altri  prodotti  della  panetteria
ordinaria, senza aggiunta di zuccheri, miele, uova,  materie  grasse,
formaggio o frutta (v. d. 19.07); 
  47) prodotti della  panetteria  fine,  della  pasticceria  e  della
biscotteria, anche addizionati di cacao in qualsiasi proporzione  (v.
d. 19.08); 
  48) ortaggi, piante mangerecce e  frutta,  preparati  o  conservati
nell'aceto o nell'acido acetico, con o senza sale, spezie, mostarda o
zuccheri (v. d. 20.01); 
  49) ortaggi e piante mangerecce (esclusi  i  tartufi)  preparati  o
conservati senza aceto o acido acetico (v. d. ex 20.02); 
  50) frutta congelata, con aggiunta di zuccheri (v. d. 20.03); 
  51) frutta, scorze di frutta, piante e parti di piante, cotte negli
zuccheri o candite (sgocciolate, diacciate,  cristallizzate)  (v.  d.
20.04); 
  52)  puree  e  paste  di  frutta,  gelatine,  marmellate,  ottenute
mediante cottura, anche con aggiunta di zuccheri (v. d. 20.05); 
  53) frutta altrimenti preparate o conservate, anche con aggiunta di
zuccheri (v. d. ex 20.06); 
  54) succhi di frutta (esclusi i mosti di uva)  o  di  ortaggi,  non
fermentati, senza aggiunta di alcole, anche addizionati di  zuccheri;
frutta ed agrumi liofilizzati e  zuccherati  per  bibite  (v.  d.  ex
20.07); 
  55) cicoria torrefatta ed altri succedanei torrefatti del caffe'  e
loro estratti (v. d. 21.01); 
  56) estratti o essenze di caffe', di te', di mate e  di  camomilla;
preparazioni a base di questi estratti o essenze (v. d.  21.02  -  ex
30.03); 
  57) farina di senapa e senapa preparata (v. d. 21.03); 
  58) salse, condimenti composti; preparazioni per  zuppe,  minestre,
brodi; zuppe, minestre,  brodi,  preparati;  preparazioni  alimentari
composte omogeneizzate (v. d. 21.04 - 21.05); 
  59) lieviti naturali, vivi o morti, lieviti  artificiali  preparati
(v. d. 21.06); 
  60) preparazioni alimentari varie (v. d. 21.07); 
  61) acqua, acque minerali, acque  gassose  e  ghiaccio  (v.  d.  ex
22.01); 
  62)  limonate,  acque  gassose  aromatizzate  (compresa  le   acque
minerali aromatizzate) ed altre  bevande  non  alcoliche,  esclusi  i
succhi di frutta e di ortaggi (v. d. 22.02); 
  63) birra (v. d. 22.03); 
  64) vini liquorosi ed alcoolizzati; vini spumanti ad  eccezione  di
quelli portanti la indicazione "fermentazione naturale in  bottiglia"
o  equivalente,  ovvero  una  denominazione   di   origine   la   cui
regolamentazione obbliga  alla  preparazione  mediante  fermentazione
naturale in bottiglia; vermouth  ed  altri  vini  di  uve  fresche  e
aromatizzate con parti  di  piante  o  con  sostanze  aromatiche  con
esclusione di quelli contenenti piu' del ventuno per cento in  volume
di alcole (v. d. ex 22.05 - ex 22.06); 
  65) aceti commestibili non di vino e  loro  succedanei  (v.  d.  ex
22.10); 
  66) farine e polveri  di  carne  e  di  frattaglie,  di  pesci,  di
crostacei,  di  molluschi,  non  adatte  all'alimentazione  umana   e
destinate esclusivamente  alla  nutrizione  degli  animali;  ciccioli
destinati all'alimentazione umana od animale (v. d. ex 23.01); 
  67) crusche, stacciature ed altri residui della  vagliatura,  della
molitura o di altre lavorazioni dei  cereali  e  dei  legumi  (v.  d.
23.02); 
  68) polpe di barbabietole, cascami di canne da zucchero esaurite ed
altri  cascami  della  fabbricazione  dello  zucchero;  avanzi  della
fabbricazione della birra e della distillazione degli alcoli;  avanzi
della fabbricazione degli amidi ed altri avanzi e residui simili  (v.
d. 23.03); 
  69) panelli ed altri residui della disoleazione dei semi  e  frutti
oleosi (v.d. ex 23.04); 
  70) foraggi melassati o zuccherati; altre preparazioni  del  genere
di quelle utilizzate nella alimentazione degli animali (v.d. 23.07); 
  71) salgemma, sale  di  salina,  sale  marino,  sale  preparato  da
tavola; cloruro di sodio puro; acque madri di saline; acqua  di  mare
(v.d. 25.01); 
  72) lecitine destinate all'alimentazione umana od animale (v.d.  ex
29.04); 
  73) polveri per acque da tavola (v.d. ex 30.03); 
  74) pelli gregge, ancorche'  salate,  degli  animali  della  specie
bovina, ovina, suina ed equina (v.d. ex 41.01); 
  75) saponi comuni; 
  76) gas ed energia elettrica per uso domestico; 
  77) sangue umano e plasma sanguigno; 
  78) prodotti farmaceutici per  la  medicina  umana  o  veterinaria,
inclusi i vaccini,  nonche'  prodotti  la  cui  vendita  deve  essere
obbligatoriamente effettuata dalle farmacie; 
  79) libri, compresi quelli di  antiquariato;  edizioni  musicali  a
stampa, carte geografiche; materiali audiovisivi per  uso  didattico;
periodici aventi carattere prevalentemente  politico  o  sindacale  o
culturale o religioso o sportivo; 
  80) materiali e prodotti dell'industria lapidea in qualsiasi  forma
o grado di lavorazione; 
  81) apparecchiature scientifiche la cui esclusiva destinazione alla
ricerca sia stata accertata dal Consiglio nazionale delle ricerche; 
  82) fertilizzanti e prodotti fitosanitari; 
  83) seme per la fecondazione artificiale del bestiame; 
  84) principi attivi per la preparazione ed integratori per mangimi; 
  85) prodotti di origine minerale e chimico-industriale ed  additivi
per la nutrizione degli animali. 
 
 
                              PARTE III 
                               SERVIZI 
 
   1) Spettacoli, giuochi, esclusi quelli indicati nel secondo  comma
dell'articolo 10, trattenimenti pubblici; (1) 
   2) servizi delle radiodiffusioni circolari; (2) 
   3) servizi telefonici per utenze  private,  compresi  quelli  resi
attraverso posti telefonici pubblici e telefoni  a  disposizione  del
pubblico; 
   4)  prestazioni  rese  ai   clienti   alloggiati   nelle   aziende
alberghiere, escluse quelle classificate di lusso, e  nei  parchi  di
campeggio. 
 
(1) L'imposta si applica sulla stessa base imponibile  della  imposta
sugli spettacoli ed  e'  riscossa  con  le  stesse  modalita'  previa
deduzione dei due terzi del suo ammontare a  titolo  di  applicazione
forfettaria della detrazione prevista nell'articolo 19 e con  esonero
delle  imprese  degli  obblighi  di  fatturazione,  registrazione   e
dichiarazione, salvo quanto  stabilito  dall'  articolo  25;  per  il
contenzioso si apllica la disciplina stabilita  per  l'imposta  sugli
spettacoli.  Le  singole  imprese  hanno  facolta'  di   optare   per
l'applicazione dell'imposta nel modo normale,  dandone  comunicazione
all'ufficio  dell'imposta  sul  valore  aggiunto  prima   dell'inizio
dell'anno solare. L'opzione e' vincolante per un triennio. 
(2) L'imposta con l'aliquota ridotta si applica esclusivamente per  i
canoni  di  abbonamento  alle  radiodiffusioni  circolari,  in  luogo
dell'imposta generale sull'entrata e sulla medesima base  imponibile,
a norma degli articoli 22 e 24. I canoni di abbonamento sono riscossi
dall'ente concessionario, o per suo conto, ferme restando per  quanto
concerne le sanzioni e la riscossione coattiva, le disposizioni degli
articoli 19 e seguenti del regio decreto-legge 21 febbraio  1938,  n.
246, convertito nella legge  4  giugno  1938,  n.  880  e  successive
modificazioni. 
(*) Per l'applicazione della presente tabella si osservano  le  norme
delle leggi doganali per le voci corrispondenti alla tariffa dei dazi
doganali di importazione, nonche' le  norme  vigenti  in  materia  di
determinazione dei periodici aventi  carattere  politico,  sindacale,
culturale, religioso o sportivo. 
 
           Visto, il Presidente del Consiglio dei Ministri 
                              ANDREOTTI