(all. 1 - art. 1 )
              DIREZIONE GENERALE DELL'AVIAZIONE CIVILE
                             (D.G.A.C.)
REQUISITI PSICOFISICI (MED) PER CONSEGUIRE E MANTENERE  IN  ESERCIZIO
LICENZE   ED   ATTESTATI   AERONAUTICI  (ART.  27,  COMMA  4,  D.P.R.
18.11.1988 N. 566)
DGAC-MED PARTE A
                   MODALITA', CLASSI, PERIODICITA'
                  E REQUISITI PSICOFISICI GENERALI
DGAC-MED A.01 MODALITA' PER LE VISITE MEDICHE
(a) Le visite mediche ed il conseguente giudizio di idoneita'  ovvero
di  non  idoneita',  devono  essere  basate sui requisiti psicofisici
previsti dal presente decreto.
(b) Salvo che non sia diversamente stabilito, i requisiti psicofisici
sono gli stessi sia per le visite mediche  iniziali  che  per  quelle
periodiche o straordinarie.
(c)  Nell'effettuare  le visite mediche si deve tener conto oltre che
delle attivita' consentite  dalla  licenza  o  dall'attestato,  anche
delle  condizioni  nelle  quali  tali  attivita'  o  mansioni saranno
presumibilmente espletate.
(d) I casi che non risultino specificatamente previsti sono  valutati
e  decisi  con  criteri  di  professionalita'  e  di discrezionalita'
medica.
(e) Allo scopo di adottare  criteri  uniformi  di  valutazione  e  di
giudizio,  in  particolare per i casi di cui al precedente comma (d,)
vanno osservate le istruzioni contenute nelle Appendici  allegate  al
presente decreto.
(f)  Ai  sensi dell'art. 37 del D.P.R. 18/11/1988 n. 566, un giudizio
di idoneita' puo' essere emesso anche in carenza  di  un  determinato
requisito,  quando  una  dimostrata  abilita', capacita' o esperienza
posseduta dalla  persona  interessata,  puo'  compensare  la  carenza
riscontrata  e  non  arrechi  pregiudizio  al  sicuro esercizio delle
attivita' consentite dalla licenza o dall'attestato.
(g) Il richiedente un  certificato  medico  deve  fornire,  ai  sensi
dell'art.  27, comma 2, del D.P.R. 18/11/1988 n. 566, un resoconto il
piu' possibile accurato  e  preciso  relativo  ai  propri  precedenti
anamnestici personali e familiari ed alle eventuali precedenti visite
mediche,  previste  per  le  licenze  ed attestati aeronautici, con i
relativi risultati. Ogni falsa dichiarazione deve  essere  comunicata
all'Autorita'  Competente  per  il  rilascio  delle  licenze  e degli
attestati.
DGAC-MED A.02 CLASSI DI VISITE MEDICHE
(a) Ai sensi dell'art. 29 del D.P.R. 18/11/1988  n.  566,  le  visite
mediche sono di prima, di seconda e di terza classe.
(b)  La visita medica di prima classe e' richiesta per le licenze che
consentono di svolgere attivita' professionali e, cioe',  di  licenza
di:
1) pilota commerciale limitato di velivolo;
2) pilota commerciale di velivolo;
3) pilota commerciale di elicottero;
4) pilota di linea di velivolo;
5) pilota di linea di elicottero;
6) navigatore;
7) tecnico di volo;
8) tecnico di volo per i collaudi di produzione;
9) tecnico di volo per i collaudi di sperimentazione.
(c) La visita medica di prima classe e' pure richiesta per coloro che
svolgono attivita' paracadutistica professionale e per gli istruttori
di volo su aliante, pallone e dirigibile.
(d)  La  visita  medica di seconda classe e' richiesta per la licenza
di:
1) pilota privato di velivolo;
2) pilota privato di elicottero;
3) pilota di autogiro;
4) pilota di aliante;
5) pilota di pallone libero;
6) pilota di dirigibile;
7) paracadutista.
(e) La visita medica di seconda classe e' pure richiesta per:
1) l'attestato che abilita a svolgere il servizio di pronto  soccorso
ed emergenza;
2) l'attestato di allievo pilota di velivolo;
3) l'attestato di allievo pilota di elicottero;
(f)  La  visita medica di terza classe e' richiesta per la licenza di
operatore radiotelefonista di stazione aeronautica. La visita per  il
rilascio del primo certificato medico Classe 3 deve essere effettuata
presso  uno  degli  Organi che rilasciano il primo certificato medico
per la Classe 1 o 2.
(g) In attesa dell'emanazione del Decreto previsto dall'art. 27 comma
1 del DPR 18.11.88, n. 566 le visite  richieste  per  l'effettuazione
dell'attivita'  di paracadutismo possono essere effettuate, oltre che
presso gli ambulatori polispecialistici del Servizio per l'assistenza
sanitaria al personale navigante del Ministero della Sanita' (SASN) e
gli Istituti Medico-Legali dell'Aeronautica Militare, anche presso:
- gli Ospedali Militari;
- i Centri di Medicina dello Sport del CONI;
- un Ufficiale medico in SPE dell'Aeronautica Militare;
- un medico specializzato in Medicina Aeronautica e Spaziale;
- un medico della Federazione Medica Sportiva Italiana.
Gli Organi sanitari che hanno proceduto alla visita medica rilasciano
all'interessato un certificato di idoneita' ovvero di  non  idoneita'
conforme al modello allegato al presente Decreto.
DGAC-MED A.03 PERIODICITA' DELLE VISITE MEDICHE
(a)  Ai  sensi  dell'art.  31 del D.P.R. 18/11/1988 n. 566, le visite
mediche,  intese   ad   accertare   la   persistenza   dell'idoneita'
psicofisica, devono essere effettuate:
1)  ogni  24  mesi da parte dei titolari di attestati, di licenze che
consentono di svolgere attivita' di volo per scopi non  professionali
ovvero l'attivita' di paracadutismo;
2)  ogni  12  mesi da parte dei titolari di licenze che consentono di
svolgere attivita' di volo per scopi professionali.
(b) I periodi di tempo, indicati al comma a., sono ridotti alla meta'
quando il titolare della licenza o dell'attestato abbia  superato  il
quarantesimo anno di eta'.
(c)  Il  titolare  della  licenza  di  operatore  radiotelefonista di
stazione aeronautica deve effettuare una visita medica periodica ogni
5 anni.
(d)  Il titolare di licenze o attestati aeronautici puo' sottoporsi a
visita medica periodica nei 30 giorni che precedono la  scadenza  del
certificato  di  idoneita'  psicofisica.  In  tal  caso  la validita'
decorre dal giorno successivo alla scadenza della  precedente  visita
medica e la validita' rimane quella prevista all'Art. 35 Comma 1, del
D.P.R.   566/88.   Qualora   la   visita   medica   venga  effettuata
successivamente alla scadenza della precedente visita,  la  validita'
decorre dal giorno successivo alla sua effettuazione.
DGAC-MED A.04 REQUISITI PSICOFISICI GENERALI
(a) La visita medica deve essere basata sui seguenti requisiti:
1) somatici;
2) mentali;
3) visivi e di percezione dei colori;
4) uditivi.
(b) Requisiti psicofisici di carattere generale
1)  La  persona  che venga sottoposta ad un accertamento di idoneita'
psicofisica di una qualunque delle tre classi di visite mediche  deve
essere esente da:
  i) qualsiasi anomalia congenita o acquisita;
  ii) qualsiasi incapacita' fisica o malattia in atto, latente, acuta
o cronica;
  iii) qualsiasi ferita, trauma o sequela di interventi chirurgici.
2)  Qualora  presenti  le  imperfezioni  o  le  infermita'  di cui al
precedente punto 1), devono essere tali da  non  interferire  con  il
sicuro  espletamento delle attivita' consentite dalle licenze o dagli
attestati.
(c) Requisiti visivi di carattere generale
1) Per determinare  i  requisiti  visivi  di  carattere  generale  e'
necessario tener presente i metodi successivamente indicati.
(d) Metodi raccomandati per la determinazione dell'acutezza visiva
1)   Per   la  determinazione  dell'acutezza  visiva  in  una  stanza
illuminata  e'  opportuno  adottare  un'intensita'  di  illuminazione
dell'ottotipo  di  circa  50  lux,  normalmente corrispondente ad una
luminosita' di 30 candele/m2; la luce della  stanza  dovrebbe  essere
circa 1/5 dell'intensita' dell'illuminazione dell'ottotipo.
2)  Per la determinazione dell'acutezza visiva in una stanza oscura o
semioscura e' opportuno  adottare  una  intensita'  di  illuminazione
dell'ottotipo  di  circa  15  lux,  normalmente corrispondente ad una
luminosita' di 10 candel/m2.
3) E' opportuno  determinare  l'acutezza  visiva  con  una  serie  di
ottotipi di Landolt, o di ottotipi similari, posti ad una distanza di
m.  6  o di m. 5 dal richiedente un certificato medico, a seconda del
metodo usato.
(e) Requisiti di carattere generale per la percezione dei colori
1)  I  metodi  di  indagine  usati  devono  essere  tali  da  rendere
attendibile la prova della percezione dei colori.
2)  I  colori,  il  cui  riconoscimento  e'  necessario per il sicuro
espletamento delle  attivita'  consentite,  devono  essere  percepiti
prontamente.
3)  Deve  essere  condotto  un  esame  sulla capacita' di riconoscere
correttamente una serie  di  tavole  pseudo-isocromatiche  alla  luce
diurna  o  ad  una  luce  artificiale, avente la stessa intensita' di
colore di quella prevista dall'illuminante  "C"  o  "D",  specificati
dalla  Commissione  Internazionale dell'Organizzazione Internazionale
dell'Aviazione Civile (O.A.C.I.).
4)  La  persona  interessata  che non riesca ad ottenere un risultato
soddisfacente nella prova indicata al comma c. puo' essere  giudicata
idonea   solamente   se  sia  capace  di  riconoscere  prontamente  e
correttamente le luci colorate usate in campo aeronautico, esibitegli
mediante una lanterna che serva per la percezione dei colori del tipo
ufficialmente riconosciuto (vedi APPENDICE 14 al DGAC-MED PARTI B,  C
& D punto 2).
(f) Requisiti uditivi e metodi di accertamento di carattere generale
1)  I  requisiti  uditivi  sono  stabiliti  in  aggiunta  agli  esami
otorinolaringoiatrici  esperiti  durante  l'esame  generale   per   i
requisiti psicofisici.
2)  La  persona  interessata  deve essere esente da qualsiasi deficit
uditivo che possa impedire il  sicuro  espletamento  delle  attivita'
consentite dalla licenza o dall'attestato.
3)  Il  riferimento  zero (0) per la taratura degli audiometri a toni
puri  usati  per  l'accertamento  dei  requisiti  uditivi  e'  quello
stabilito  dalla  Raccomandazione  R  389,  1964  dell'Organizzazione
Internazionale per la Standardizzazione.
4) Nel materiale di conversazione scelto per effettuare l'audiometria
vocale, non devono essere usate solamente  espressioni  di  carattere
aeronautico.
5)  La  "stanza silente", richiesta per saggiare i requisiti uditivi,
e' una stanza il cui rumore di fondo deve essere inferiore a 50 dB.
6) Ai fini dei requisiti auditivi, il livello sonoro  della  voce  di
conversazione   deve   raggiungere,   all'emissione,  una  intensita'
compresa tra 85 e 95 dB.
(g) Visite mediche specialistiche
Quando, nel caso di visite mediche ordinarie  o  straordinarie  siano
previste   visite  specialistiche,  gli  Organi  Sanitari  competenti
potranno   accettare   i   referti   di   specialisti   di    fiducia
dell'interessato,  preferibilmente appartenenti a strutture sanitarie
pubbliche,  o  richiedere  che  tali  visite  siano   effettuate   da
specialisti di fiducia dei predetti Organi.
Qualsiasi  accertamento  puo'  essere  richiesto  in  ogni momento se
clinicamente indicato.
Il richiedente o  il  titolare  di  una  licenza  ha  il  diritto  di
rifiutare  ogni  accertamento,  ma  in  tal  caso gli Organi Sanitari
competenti possono rifiutare il rilascio del certificato medico.
N.B.: nel presente allegato:
1) l'uso del genere maschile include anche quello femminile,  a  meno
che non specificamente indicato;
2) per certificazione si intende dichiarazione di idoneita';
3)  per  ricertificazione  si  intende  dichiarazione  di  ripristino
completo dell'idoneita';
4) per visita di rinnovo si  intende  visita  periodica  o  qualsiasi
visita per il mantenimento in esercizio della licenza.
DGAC-MED PARTE B
                   REQUISITI PSICOFISICI CLASSE 1
DGAC-MED B.01 Apparato Cardiovascolare: Parte Generale
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di classe 1  non  deve  avere  alcuna  anomalia  dell'apparato
cardiovascolare,   congenita   o  acquisita,  che  sia  in  grado  di
interferire con il sicuro esercizio delle attivita' consentite  dalla
licenza.
(b)  Un  elettrocardiogramma standard con 12 derivazioni e' richiesto
alla prima visita di rilascio di un certificato medico, ogni  5  anni
fino  a  30  anni, ogni 2 anni fino a 40, annualmente fino a 50 anni,
successivamente ogni 6 mesi e sulla  base  di  indicazioni  cliniche,
eccetto  nel  caso  di  Tecnici  di Volo per i quali il controllo ECG
rimane annuale dall'eta' di 40 fino a 60 anni e successivamente  ogni
6 mesi e sulla base delle indicazioni cliniche.
(c)  Un  elettrocardiogramma  da sforzo e' richiesto solamente quando
indicato  dalle  condizioni  cliniche  in  accordo  con  il  Para   1
dell'Appendice 1 alla Parte B.
(d)   Tutti   gli  elettrocardiogrammi  devono  essere  refertati  da
specialisti in cardiologia.
(e)  Una  valutazione  dei  lipidi  sierici/plasmatici,  compreso  il
colesterolo,  e'  richiesta per facilitare la valutazione del rischio
alla visita per il primo rilascio di un certificato  medico,  e  alla
prima  visita  dopo  l'eta' di 40 anni. (Vedi Para 2 dell'Appendice 1
alla Parte B).
DGAC-MED B.02 Apparato Cardiovascolare: Pressione Arteriosa
(a) La pressione arteriosa  deve  essere  rilevata  con  le  tecniche
esposte nel Para 3 dell'Appendice 1 alla Parte B.
(1) Quando la pressione arteriosa sistolica eccede consistentemente i
160  mmHg  e/o  la  diastolica i 95 mmHg, con o senza trattamento, il
richiedente un certificato medico deve essere giudicato non idoneo.
(2) Gli agenti terapeutici usati per  il  controllo  della  pressione
arteriosa  devono  essere  compatibili  con il sicuro esercizio delle
attivita' consentite dalla licenza (vedi Para 4 dell'Appendice 1 alla
Parte B). L'inizio della terapia farmacologica richiede un periodo di
temporanea sospensione del certificato medico per stabilire l'assenza
di significativi effetti collaterali.
(3) I richiedenti un certificato medico con  ipotensione  sintomatica
devono essere giudicati non idonei.
DGAC-MED B.03 Apparato Cardiovascolare: Coronaropatie
(a) Ogni sospetta coronapatia deve essere studiata. Il richiedente un
certificato  medico  con  una coronaropatia asintomatica minore, puo'
essere considerato idoneo  dagli  Organi  competenti  per  le  visite
mediche  straordinarie  se  puo'  soddisfare  i  requisiti del Para 5
dell'Appendice 1 alla Parte B.
(b) I richiedenti un certificato medico con coronaropatia sintomatica
devono essere giudicati non idonei.
(c) In seguito ad infarto del miocardio i richiedenti un  certificato
medico  devono  essere giudicati non idonei. Un giudizio di idoneita'
puo' essere preso in considerazione dagli Organi  competenti  per  le
visite  mediche  straordinarie  secondo  le  indicazioni  del  Para 6
dell'Appendice 1 alla Parte B.
(d) I richiedenti un certificato medico  che  abbiano  dimostrato  un
soddisfacente  recupero  9  mesi  dopo  un  intervento  chirurgico di
by-pass coronarico o angioplastica possono  essere  giudicati  idonei
dagli  Organi  competenti  per  le  visite  mediche  straordinarie in
accordo con il Para 7 dell'Appendice 1 alla Parte B.
DGAC-MED B.04 Apparato Cardiovascolare: Disturbi del ritmo/conduzione
(a)  I  richiedenti  un certificato medico con disturbi significativi
del ritmo atriale, sia parossistico che stabilizzato,  devono  essere
giudicati non idonei in attesa di valutazione cardiologica in accordo
con il Para 8 dell'Appendice 1 alla Parte B.
(b) I richiedenti un certificato medico con bradicardia e tachicardia
sinusali  asintomatiche possono essere giudicati idonei in assenza di
conseguente patologia significativa.
(c)  I  richiedenti  un  certificato  medico  con  evidente  malattia
senoatriale richiedono una valutazione cardiologica in accordo con il
Para 8 dell'Appendice 1 alla Parte B.
(d)  I  richiedenti  un  certificato  medico  con  complessi ectopici
ventricolari uniformi, isolati, asintomatici non  necessitano  di  un
giudizio  di non idoneita', ma forme frequenti o complesse richiedono
una completa valutazione  cardiologica  in  accordo  con  il  Para  8
dell'Appendice 1 alla Parte B.
(e)  In  assenza  di  altre anormalita', i richiedenti un certificato
medico con blocco di  branca  incompleto  o  con  deviazione  stabile
dell'asse  sinistro possono essere giudicati idonei. I richiedenti un
certificato medico con blocco di branca destro  o  sinistro  completo
richiedono  valutazione  cardiologica  alla  prima  manifestazione in
accordo con il Para 8 dell'Appendice 1 alla Parte B.
(f)  I  richiedenti  un   certificato   medico   con   preeccitazione
ventricolare  devono  essere  giudicati  non  idonei  a  meno  che la
valutazione cardiologica confermi che il richiedente  un  certificato
medico soddisfi i requisiti del Para 8 dell'Appendice 1 alla Parte B.
(g) I richiedenti un certificato medico con un pacemaker endocardiaco
devono  essere  giudicati  non  idonei  a  meno  che  la  valutazione
cardiologica confermi che i requisiti del  Para  8  dell'Appendice  1
alla Parte B siano soddisfatti.
DGAC-MED B.05 Apparato Cardiovascolare: miscellanea
(a)  I  richiedenti  un  certificato  medico  con  malattie vascolari
periferiche  debbono  essere  giudicati  non  idonei,  prima  o  dopo
intervento  chirurgico,  a  meno  che  esista  un  non  significativo
impedimento  funzionale  e,  nel  caso  di  arteriopatie,  sia  stata
dimostrata  l'assenza  di  patologie  delle  arterie  coronarie  o di
significativi ateromi altrove. I richiedenti  un  certificato  medico
con  aneurisma dell'aorta, prima o dopo intervento chirurgico, devono
essere giudicati non idonei.
(b) I richiedenti un certificato medico con significativa anormalita'
di ognuna delle valvole cardiache devono essere giudicati non idonei.
(1) I  richiedenti  un  certificato  medico  con  anomalie  valvolari
cardiache   minori  possono  essere  giudicati  idonei  dagli  Organi
competenti  per  le  visite  mediche  straordinarie  in   seguito   a
valutazione   cardiologica   in  accordo  con  i  Para  9(a)  e  9(b)
dell'Appendice 1 alla Parte B.
(2) I richiedenti un certificato medico con  sostituzione/riparazione
di   valvola  cardiaca  devono  essere  giudicati  non  idonei.  Casi
favorevoli possono essere giudicati idonei  dagli  Organi  competenti
per   le  visite  mediche  straordinarie  in  seguito  a  valutazione
cardiologica in accordo con il Para 9(c) dell'Appendice 1 alla  Parte
B.
(c)  La terapia anticoagulante sistemica e' causa di non idoneita'. I
richiedenti un certificato medico che abbiano avuto un trattamento di
durata  limitata  possono  essere  giudicati  idonei   dagli   Organi
competenti per le visite mediche straordinarie in accordo con il Para
10 dell'Appendice 1 alla Parte B.
(d) I richiedenti un certificato medico con qualsiasi anormalita' del
pericardio,  del  miocardio o dell'endocardio devono essere giudicati
non idonei fino a che sia intervenuta la completa risoluzione,  e  la
successiva  valutazione  cardiologica  sia  in accordo con il Para 11
dell'Appendice 1 alla Parte B.
(e) I richiedenti  un  certificato  medico  con  affezioni  cardiache
congenite, prima o dopo chirurgia correttiva, devono essere giudicati
non  idonei.  I richiedenti un certificato medico con anomalie minori
possono essere giudicati idonei dagli Organi competenti per le visite
mediche straordinarie in seguito ad indagine cardiologica in  accordo
con il Para 12 dell'Appendice 1 alla Parte B.
DGAC-MED B.06 Apparato respiratorio: Parte Generale
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 1 non deve possedere alcuna  anomalia  dell'apparato
respiratorio,  congenita o acquisita, che sia in grado di interferire
con il sicuro esercizio delle attivita' consentite dalla licenza.
(b)  La  radiografia  del  torace  sul  piano  antero/posteriore   e'
richiesta  alla  prima  visita.  La stessa puo' essere richiesta alle
visite  di   rinnovo   quando   indicato   da   criteri   clinici   o
epidemiologici.
(c) I tests di funzionalita' respiratoria (vedi Para 1 dell'Appendice
2  alla  Parte  B) sono richiesti alla visita iniziale.  Un peak-flow
test deve essere effettuato alla prima visita di rinnovo dopo  l'eta'
di 30 anni, successivamente ogni 5 anni fino all'eta' di 40 anni, poi
ogni  4  anni  e  quando  clinicamente  indicato.    I richiedenti un
certificato  medico  con   deficit   significativo   della   funzione
respiratoria devono essere giudicati non idonei.
DGAC-MED B.07 Apparato Respiratorio: Malattie
(a) I richiedenti un certificato medico con broncopneumopatia cronica
ostruttiva  (bronchite  cronica  ed enfisema polmonare) devono essere
giudicati non idonei.
(b) I richiedenti un  certificato  medico  con  malattia  disreattiva
delle  vie  aeree (asma bronchiale) che necessitano di terapia devono
essere giudicati in accordo con i criteri del Para 2 dell'Appendice 2
alla Parte B.
(c) I richiedenti un certificato medico  con  malattie  infiammatorie
attive    dell'apparato    respiratorio   devono   essere   giudicati
temporaneamente non idonei.
(d) I richiedenti un certificato medico con sarcoidosi devono  essere
giudicati non idonei (vedi Para 3 dell'Appendice 2 alla Parte B.
(e)  I  richiedenti  un certificato medico con pneumotorace spontaneo
devono essere giudicati non idonei in attesa di valutazioni  complete
(vedi Para 4 dell'Appendice 2 alla Parte B).
(f)  I richiedenti un certificato medico che sono stati sottoposti ad
interventi di chirurgia toracica maggiore devono essere giudicati non
idonei per un periodo minimo di 3 mesi  successivo  all'operazione  e
fino  a quando gli effetti dell'operazione non siano piu' in grado di
interferire con il sicuro esercizio delle attivita' consentite  dalla
licenza (vedi Para 5 dell'Appendice 2 alla Parte B).
DGAC-MED B.08 Apparato Digestivo: Parte Generale
Chi intende ottenere ovvero il possessore di un certificato medico di
Classe  1  non  deve  avere alcuna malattia organica o funzionale del
tratto gastro-intestinale o dei suoi annessi  che  sia  in  grado  di
interferire  con il sicuro esercizio delle attivita' consentite dalla
licenza.
DGAC-MED B.09 Apparato Digestivo: Malattie.
(a)  I  richiedenti un certificato medico con disturbi dispeptici che
richiedano terapia medica o con pancreatiti, devono essere  giudicati
non  idonei fino alla visita medica condotta in accordo con il Para 1
dell'Appendice 3 alla Parte B.
(b) I richiedenti un certificato medico con  calcoli  multipli  della
colecisti,  o con un singolo grande calcolo sintomatico devono essere
giudicati  non  idonei  fino  a  che  non  sia  stato  effettuato  un
trattamento con pieno successo.
(c)  Il richiedente un certificato medico alla prima visita che abbia
una storia medica stabilizzata o una diagnosi  clinica  di  qualsiasi
malattia  intestinale  infiammatoria  acuta  o  cronica  deve  essere
giudicato non idoneo (vedi Para 2 dell'Appendice 3 alla Parte B,  con
particolare riguardo alle condizioni che sono causa di non idoneita'.
(d)  Alla  ricertificazione  il richiedente un certificato medico che
abbia sviluppato  una  malattia  intestinale  infiammatoria  acuta  o
cronica  deve  essere giudicato in accordo con i criteri espressi nel
Para 2 dell'Appendice 3 alla Parte B.
(e) Il richiedente un certificato medico  deve  essere  completamente
libero  da  quelle  ernie  in  grado di provocare sintomi che possano
determinare incapacita' in volo.
(f) Ogni sequela di malattia o  intervento  chirurgico  in  qualsiasi
parte  del  tubo  digerente  o  dei  suoi annessi in grado di causare
incapacita' in volo, in particolare ogni ostruzione dovuta a  stenosi
o compressione, deve essere giudicata causa di non idoneita'.
(g)  Il  richiedente un certificato medico che e' stato sottoposto ad
un intervento chirurgico del tratto digestivo  o  dei  suoi  annessi,
consistente  in  una escissione parziale o totale o una deviazione di
uno qualsiasi di questi organi, deve essere giudicato non idoneo  per
un   periodo   minimo   di  3  mesi  e  fino  a  quando  gli  effetti
dell'operazione non siano piu' in grado di interferire con il  sicuro
esercizio  delle  attivita'  consentite  dalla licenza (vedi Para   3
dell'Appendice 3 alla Parte B).
DGAC-MED B.10 Malattie Metaboliche, Nutrizionali ed Endocrine
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico  di  Classe  1  non  deve  avere  alcuna  malattia metabolica,
nutrizionale o endocrina, sia funzionale che  organica,  che  sia  in
grado   di  interferire  con  il  sicuro  esercizio  delle  attivita'
consentite dalla licenza.
(b) I richiedenti un certificato medico con  disfunzioni  metaboliche
nutrizionali  o  endocrine possono essere giudicati idonei in accordo
con il Para 1 dell'Appendice 4 alla Parte B.
(c) I richiedenti un certificato medico con diabete  mellito  possono
essere  giudicati  idonei  solamente  in  accordo  con  i  Para 2 e 3
dell'Appendice 4 alla Parte B.
(d) I richiedenti un certificato  medico  con  diabete  che  richieda
insulina debbono essere giudicati non idonei.
DGAC-MED B.11 Ematologia
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 1 non deve  avere  alcuna  malattia  ematologica  in
grado   di  interferire  con  il  sicuro  esercizio  delle  attivita'
consentite dalla licenza.
(b) Il richiedente un certificato medico con significativo aumento di
volume  delle  ghiandole  linfatiche,  localizzato  o  diffuso, e con
malattie del sangue deve essere giudicato non  idoneo  (vedi  Para  1
dell'Appendice 5 alla Parte B).
(c)  Almeno  l'emoglobina  deve essere dosata ad ogni visita medica e
casi di significativa anemia devono essere giudicati non idonei (vedi
Para 2 dell'Appendice 5 alla Parte B).
(d) Il  richiedente  un  certificato  medico  con  anemia  falcitorme
(drepanocitosi)  deve  essere  giudicato  non  idoneo  (vedi  Para  2
dell'Appendice 5 alla Parte B).
(e) Il richiedente un certificato  medico  con  leucemia  acuta  deve
essere  giudicato  non  idoneo.  Il richiedente un certificato medico
alla prima visita effetto da leucemia cronica deve  essere  giudicato
non idoneo. Per la ricertificazione vedi Para 3 dell'Appendice 5 alla
Parte B.
(f)   Il   richiedente   un   certificato  medico  con  ingrandimento
significativo della milza deve essere giudicato non idoneo (vedi Para
4 dell'Appendice 5 alla Parte B).
(g)  Il  richiedente  un   certificato   medico   con   significativa
policitemia   deve   essere   giudicato   non  idoneo  (vedi  Para  5
dell'Appendice 5 alla Parte B).
(h)  Il  richiedente  un  certificato  medico   con   difetto   della
coagulazione   deve   essere   giudicato  non  idoneo  (vedi  Para  6
dell'Appendice 5 alla Parte B).
DGAC-MED B.12 Apparato Urinario
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico  di  Classe  1  non  deve  avere alcuna malattia funzionale od
organica dell'apparato urinario o dei suoi annessi che sia  in  grado
di  interferire  con  il  sicuro esercizio delle attivita' consentite
dalla licenza richiesta.
(b) Il richiedente un certificato medico che presenti qualsiasi segno
di malattia organica dei  reni  deve  essere  giudicato  non  idoneo.
L'esame  delle  urine  deve far parte di ogni visita medica.  L'urina
non deve contenere elementi anormali che possano  essere  considerati
di significato patologico. Particolare attenzione dovra' essere posta
alle malattie dei tratti urinari e degli organi genitali (vedi Para 1
dell'Appendice 6 alla Parte B).
(c) Il richiedente un certificato medico che presenti calcoli urinari
deve  essere  giudicato non idoneo (vedi Para 2 dell'Appendice 6 alla
Parte B).
(d) Il richiedente un certificato medico  con  qualsiasi  sequela  di
malattia o intervento chirurgico ai reni e alle vie urinarie in grado
di  causare incapacita', in particolare ogni ostruzione conseguente a
stenosi  o  compressione,  deve  essere  giudicato  non  idoneo.   Il
richiedente  un  certificato  medico con nefrectomia compensata senza
ipertensione o uremia puo'  essere  giudicato  idoneo  (vedi  Para  3
dell'Appendice 6 alla Parte B).
(e)  Il  richiedente un certificato medico che e' stato sottoposto ad
un intervento di chirurgia maggiore alle vie urinarie o  all'apparato
urinario  con  una  totale o parziale escissione, o una deviazione di
ognuno di questi organi, deve essere  giudicato  non  idoneo  per  un
periodo  minimo di 3 mesi e fino a quando gli effetti dell'intervento
non siano piu' in grado di causare incapacita' in volo (vedi Para 3 e
4 dell'Appendice 6 alla Parte B).
DGAC-MED B.13 Malattie Sessualmente Trasmesse ed altre Infezioni
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 1 non deve avere una storia  medica  stabilizzata  o
una  diagnosi  clinica di qualsiasi malattia sessualmente trasmessa o
altra infezione in grado di interferire con il sicuro esercizio delle
attivita' consentite dalla licenza.
(b) Particolare attenzione (vedi l'Appendice 7  alla  Parte  B)  deve
essere posta ad una storia di o a segni clinici indicativi di:
(1) deficienza del sistema immunitario,
(2) epatite infettiva,
(3) sifilide.
DGAC-MED B.14 Ostetricia e Ginecologia
(a)   Colei   che  intende  ottenere  ovvero  la  dententrice  di  un
certificato medico di Classe  1  non  deve  avere  alcuna  condizione
ostetrica   o  ginecologica,  funzionale  o  organica,  in  grado  di
interferire con il sicuro esercizio delle attivita' consentite  dalla
licenza.
(b)  La  richiedente  un  certificato medico con una storia di severi
disturbi mestruali insensibili al trattamento deve  essere  giudicata
non idonea.
(c)   La   gravidanza   implica   la   non  idoneita'.  Se  controlli
specialistici  ostetrici  indicano   una   gravidanza   completamente
normale,  la  candidata  puo'  essere giudicata idonea fino alla fina
della  26a  settimana  di  gestazione,  in  accordo  con  il  Para  1
dell'Appendice  8 alla Parte B. Le attivita' consentite dalla licenza
possono essere di nuovo esercitate in seguito  ad  una  soddisfacente
conferma  di  un  completo  recupero  successivo al parto o al temine
della gravidanza.
(d) La richiedente un certificato medico che sia stata sottoposta  ad
un  intervento ginecologico maggiore deve essere giudicata non idonea
per un periodo  minimo  di  3  mesi  e  fino  a  quando  gli  effetti
dell'intervento  non siano piu' in grado di interferire con il sicuro
esercizio delle attivita'  consentite  dalla  licenza  (vedi  Para  2
dell'Appendice 8 alla Parte B).
DGAC-MED B.15 Requisiti Muscolo-Scheletrici
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 1 non deve  avere  alcuna  anormalita'  delle  ossa,
articolazioni,  muscoli  e  tendini  congenita o acquisita che sia in
grado  di  interferire  con  il  sicuro  esercizio  delle   attivita'
consentite dalla licenza.
(b)   Il   richiedente  un  certificato  medico  deve  possedere  una
sufficiente altezza in posizione seduta, sufficiente lunghezza  delle
braccia  e  delle  gambe  e  adeguata  forza  muscolare per il sicuro
esercizio delle attivita'  consentite  dalla  licenza  (vedi  Para  1
dell'Appendice 9 alla Parte B).
(c)  Il richiedente un certificato medico deve avere un soddisfacente
uso funzionale dell'apparato muscolo-scheletrico. Il  richiedente  un
certificato  medico  con qualsiasi significativa sequela di malattia,
lesioni o anormalita' congenita di  ossa,  articolazioni,  muscoli  o
tendini,  con o senza intervento chirurgico, deve essere giudicato in
accordo con i Para 1, 2 e 3 dell'Appendice 9 a Parte B.
DGAC-MED B.16 Requisiti Psichiatrici
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 1 non deve avere una storia  medica  stabilizzata  o
diagnosi  clinica  di  qualsiasi  malattia,  disabilita', disordine o
condizione psichiatrica, acuta o cronica, congenita o acquisita,  che
sia  in  grado di interferire con il sicuro esercizio delle attivita'
consentite dalla licenza.
(b)  Particolare  attenzione  dovra'  essere  posta  a  quanto  (vedi
l'Appendice 10 alla Parte B):
(1) psicosi,
(2)  disordini  della personalita', specialmente se abbastanza severi
da aver portato ad atti palesi,
(3) anormalita' mentale e nevrosi,
(4) abuso di alcool
(5) uso o abuso di sostanze stupefacenti con o senza dipendenza.
DGAC-MED B.17 Requisiti Neurologici
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico  di  Classe  1 non deve avere una storia medica stabilizzata o
diagnosi clinica di qualsiasi  condizione  neurologica  in  grado  di
interferire  con il sicuro esercizio delle attivita' consentite dalla
licenza.
(b) Particolare attenzione deve essere posta  a  quanto  segue  (vedi
Appendice 11 alla Parte B):
(1) malattia progressiva del sistema nervoso.
(2) epilessia e disordini convulsivi,
(3) condizioni con un'alta tendenza a disfunzioni celebrali,
(4) disturbi o perdita di conoscenza,
(5) trauma cranico.
(c)  L'elettroencefalografia  e'  richiesta  alla  priva visita (vedi
Appendice 11 alla  Parte  B)  e  quando  indicato  dalla  storia  del
richiedente un certificato medico, o da condizioni cliniche.
DGAC-MED B.18 Requisiti Oftalmologici
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 1 non deve avere alcuna anormalita'  della  funzione
degli  occhi  o  dei  loro annessi, o qualsiasi condizione patologica
attiva, congenita o acquisita, acuta o cronica, o  qualsiasi  sequela
di  chirurgia  oculare (vedi Para 1 dell'Appendice 12 alla Parte B) o
trauma, che sia in grado di interferire con il sicuro esercizio delle
attivita' consentite dalla licenza.
(b) Una visita oftalmologica specialistica e' richiesta  alla  visita
iniziale (vedi Para 2 dell'Appendice 12 alla Parte B).
(c) Un esame degli occhi di routine deve far parte di tutte le visite
di  rinnovo e di mantenimento in servizio (vedi Para 3 dell'Appendice
12 alla Parte B).
(d)  Una  visita  oftalmologica   specialistica   e'   richiesta   in
coincidenza delle visite di rinnovo (visita specialistica - vedi Para
4 dell'Appendice 12 alla Parte B) ai seguenti intervalli:
(1) una volta ogni 5 anni fino al 40› compleanno
(2) una volta ogni 2 anni successivamente.
DGAC-MED B.19 Requisiti Visivi
(a) Acutezza visiva da lontano
L'acutezza  visiva  da  lontano,  con o senza correzione, deve essere
7/10  o  piu'  in  ogni  occhio  separatamente  e  l'acuita'   visiva
binoculare  deve  essere  di  10/10  o  piu'  (vedi  DGAC-MED B.19(h)
seguente). Non devono essere applicati limiti all'acuita' visiva  non
corretta.
(b) Errori refrattivi
E'  definito errore refrattivo la deviazione dell'emmetropia misurata
in diottrie nel meridiano piu' ametrope. La  refrazione  deve  essere
misurata  con  metodi  standard  (vedi  Para 1 dell'Appendice 13 alla
Parte  B).  I  richiedenti  un  certificato  medico   devono   essere
considerati   idonei  per  quanto  riguarda  l'errore  refrattivo  se
incontrano i requisiti di seguito riportati:
(1) Alla prima visita l'errore refrattivo non deve  superare  piu'  o
meno 3 diottrie.
(2)  Alle  visite  di  rinnovo,  il richiedente un certificato medico
considerato soddisfacentemente esperto dall'Autorita' Competente  per
il  rilascio  delle  licenza,  con  errori  refrattivi  fino  a +3/-5
diottrie e con storia di  visione  stabile  puo'  essere  considerato
idoneo  dagli  Organi  competenti per le visite mediche straordinarie
(vedi Para 2 dell'Appendice 13 alla Parte B).
(3) Nel richiedente un certificato medico con errore  refrattivo  con
una  componente  astigmatica,  l'astigmatismo  non  deve  eccedere  2
diottrie.
(4)  La   differenza   nell'errore   refrattivo   tra   i   2   occhi
(anisometropia) non deve eccedere 2 diottrie.
(5)  Lo  sviluppo  di  presbiopia  deve essere controllato a tutte le
visite aeromediche di rinnovo.
(6) Il richiedente un certificato medico  deve  essere  in  grado  di
leggere  la tavola N. 5 (o equivalente) a 30-50 cm. e la tavola N. (o
equivalente) a 100 cm., con correzione se prescritta  (vedi  DGAC-MED
B.19(h) seguente).
(c)  Il  richiedente  un certificato medico con difetti significativi
della visione binoculare deve essere giudicato  non  idoneo.  Non  e'
richiesto requisito stereoscopico (vedi Para 3 dell'Appendice 13 alla
parte B).
(d)  Il  richiedente  un  certificato medico con diplopia deve essere
giudicato non idoneo.
(e) Il richiedente un certificato medico con convergenza che non  sia
normale  deve essere giudicato non idoneo (vedi Para 4 dell'Appendice
13 alla Parte B).
(f) Il richiedente un certificato medico con squilibrio  dei  muscoli
oculari   (eteroforia)  eccedente  (quadro  misurato  con  correzioni
usuale, se prescritta):
1.0 diottria prismatica nell'iperforia a 6 metri,
6.0 diottrie prismatiche nell'esoforia a 6 metri,
8.0 diottrie prismatiche nell'exoforia a 6 metri,
e
1.0 diottria prismatica nell'iperforia a 33 cm.,
6.0 diottrie prismatiche nell'esoforia a 33 cm.,
12.0 diottrie prismatiche nell'exoforia a 33 cm.,
deve essere giudicato non idoneo a  meno  che  le  riserve  fusionali
siano sufficienti a prevenire astenopia e diplopia.
(g)  Il  richiedente  un  certificato medico con campi visivi che non
siano normali deve essere giudicato non idoneo.
(h) (1) Se un requisito visivo e' raggiunto solamente  con  l'uso  di
correzione,  gli occhiali o le lenti a contatto devono permettere una
funzione visiva ottimale ed essere idonee per scopi aeronautici.
(2)  Le  lenti  correttive,  quando  indossate per scopi aeronautici,
devono permettere  al  possessore  della  licenza  di  raggiungere  i
requisiti visivi a tutte le distanze. Non piu' di un paio di occhiali
deve essere usato per raggiungere il requisito.
(3) Un paio di occhiali correttivi di riserva deve essere prontamente
disponibile nell'esercizio delle attivita' consentite dalla licenza.
DGAC-MED B.20 Percezione dei Colori
(a)  La  normale  percezione dei colori e' definita come l'abilita' a
superare il test di Ishihara o l'anomaloscopio di Nagel  allo  stesso
modo  di  un  normale  tricromate (vedi Para 1 dell'Appendice 14 alla
Parte B).
(b) Il richiedente un  certificato  medico  deve  avere  una  normale
percezione  dei  colori o essere cromaticamente sicuro. I richiedenti
di un certificato medico che sbagliano il  test  di  Ishihara  devono
essere giudicati cromaticamente sicuri se superano tests approfonditi
con metodi autorizzati (anomaloscopia e lanterne colorate - vedi Para
2 dell'Appendice 14 alla Parte B).
(c)  Il  richiedente  un  certificato  medico  che non superi i tests
autorizzati  di  percezione  dei  colori  deve   essere   considerato
cromaticamente non sicuro e giudicato non idoneo.
DGAC-MED B.21 Requisiti Otorinolaringologici
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 1 non deve avere alcuna anormalita'  della  funzione
delle  orecchie,  del naso, dei seni paranasali o della gola (inclusi
cavita' orale, denti e laringe), o  qualsiasi  condizione  patologica
attiva,  congenita  o acquisita, acuta o cronica, o qualsiasi sequela
di intervento chirurgico o trauma che sia in grado di interferire con
il sicuro esercizio delle attivita' consentite dalla licenza.
(b) Una visita otorinolaringologica specialistica e'  richiesta  alla
prima  visita  e  successivamente  1  volta  ogni  5 anni fino al 40›
compleanno e ogni 2 anni da li' in poi (visita specialistica  -  vedi
Para 1 e 2 dell'Appendice 15 alla Parte B).
(c) Un esame di routine Orecchio-Naso-Gola deve far parte di tutte le
visite di rinnovo (vedi Para 2 dell'Appendice 15 alla Parte B).
(d) Malattie
La   presenza   di  una  qualsiasi  delle  seguenti  malattie  in  un
richiedente certificato medico deve essere causa di non idoneita'.
(1) Processi patologici attivi, acuti o cronici, dell'orecchio  medio
o interno.
(2)  Perforazione non guarita o disfunzione delle membrane timpaniche
(vedi Para 3 dell'Appendice 15 alla Parte B).
(3) Disturbi della funzione vestibolare (vedi Para  4  dell'Appendice
15 alla Parte B).
(4)  Ostruzione  significativa  al  passaggio  dell'aria  in ciascuna
narice, o qualsiasi disfunzione dei seni paranasali.
(5) Significativa malformazione o significativa  infezione,  acuta  o
cronica della cavita' orale o del tratto respiratorio superiore.
(6) Significativo disturbo della parola o della voce.
DGAC-MED B.22 Requisiti Uditivi
(a)  L'udito  deve  essere controllato in tutte le visite mediche. Il
richiedente un certificato medico deve comprendere  correttamente  le
parole  di conversazione quando controllato per ciascun orecchio alla
distanza di 2 metri e con le spalle rivolte all'esaminatore.
(b)  L'udito  deve  essere  controllato con l'audiometria tonale pura
alla prima visita ed alle successive visite  di  rivalidazione  o  di
rinnovo  ogni  5  anni fino al 40› compleanno e ogni 2 anni da li' in
poi (vedi Para 1 dell'Appendice 16 alla Parte B).
(c) Alla visita iniziale per un certificato medico di Classe 1 non ci
deve essere perdita di udito in ciascun orecchio, quando  controllato
separatamente,  superiore  a  20  dB in ciascuna delle frequenze 500,
1000 e 2000 Hz, o piu'  di  35  dB  a  3000  Hz.  Il  richiedente  un
certificato  medico  con  una  perdita  di udito entro 5 dB da questi
limiti in due o piu' frequenze testate,  deve  essere  sottoposto  ad
audiometria tonale pura almeno annualmente.
(d)  Alle  visite  di rinnovo, non ci deve essere perdita di udito in
ciascun orecchio, quando controllato separatamente, superiore a 35 dB
in ciascuna della frequenze 500, 1000 e 2000 Hz, o piu' di  50  dB  a
3000  Hz.  Il richiedente un certificato medico che abbia una perdita
di udito entro 5 dB da questi limiti in due o  piu'  delle  frequenze
testate,  deve  essere  sottoposto  ad audiometria tonale pura almeno
annualmente.
(e) Al rinnovo, i richiedenti un  certificato  medico  con  ipoacusia
possono essere giudicati idonei dagli Organi competenti per le visite
mediche  straordinarie  se un test di discriminazione vocale dimostra
una soddisfacente abilita' uditiva (vedi  Para  2  dell'Appendice  16
alla Parte B).
DGAC-MED B.23 Requisiti Psicologici
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico   di   Classe   1   non  deve  avere  deficienze  psicologiche
stabilizzate,  particolarmente  nelle   attitudini   operazionali   o
qualsiasi  rilevante  fattore  di personalita', che siano in grado di
interferire con il sicuro esercizio delle attivita' consentite  dalla
licenza.  Una  valutazione psicologica (vedi Para 1 dell'Appendice 17
alla Parte B) non e' obbligatoria per ogni richiedente un certificato
medico per, o possessore di, un certificato medico Classe 1, ma  deve
essere  richiesta  dagli  Organi  competenti  per  le  visite mediche
straordinarie  qualora  ci  siano  dubbi  circa  l'attitudine  o   la
personalita'  di un particolare individuo (vedi Para 2 dell'Appendice
17 alla Parte B).
(b) Se una valutazione psicologica e' indicata gli Organi  competenti
per  le  visite  mediche  straordinarie  dovranno  avvalersi  di  uno
psicologo.
(c) Lo psicologo dovra' fornire agli Organi competenti per le  visite
mediche  straordinarie  un  dettagliato  rapporto  scritto con la sua
opinione ed i suoi suggerimenti.
DGAC-MED B.24 Requisiti Dermatologici
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico   Classe   1  non  deve  avere  una  condizione  dermatologica
stabilizzata in grado di interferire con il  sicuro  esercizio  delle
attivita' consentite dalla licenza.
(b) Malattie
Particolare  attenzione  dovra'  essere  posta  a quanto segue: (vedi
Appendice 18 alla Parte B):
Prurito o edema causati da malattie dermatologiche
Eczema (esogeno ed endogeno)
Psoriasi severa
Infezioni batteriche
Eruzioni da farmaci
Disordini bollosi
Condizioni maligne della pelle
Orticaria cronica
Dovra' essere fatto riferimento agli Organi competenti per le  visite
mediche straordinarie, se esistono dubbi circa qualsiasi condizione.
DGAC-MED PARTE C
                   REQUISITI PSICOFISICI CLASSE 2
DGAC-MED C.01 Apparato Cardiovascolare: Parte Generale
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 2  non  deve  avere  alcuna  anomalia  dell'apparato
cardiovascolare,   congenita   o  acquisita,  che  sia  in  grado  di
interferire con il sicuro esercizio delle attivita' consentite  dalla
licenza.
(b)  Un elettrocardiogramma standard con 12 derivazioni e un rapporto
sono richiesti alla  prima  visita  di  rilascio  di  un  certificato
medico,  alla  prima  visita dopo il 40› compleanno e successivamente
ogni 2 anni, annualmente dopo il 50› compleanno, e ogni 6  mesi  dopo
il 65› compleanno.
(c)  Un  elettrocardiogramma  da sforzo e' richiesto solamente quando
indicato  dalle  condizioni  cliniche,  in  accordo  con  il  Para  1
dell'Appendice 1 al Parte C.
(d)   Tutti   gli  elettrocardiogrammi  devono  essere  refertati  da
specialisti in cardiologia.
(e) Se due o piu' fattori di rischio  maggiori  (fumo,  ipertensione,
diabete  mellito,  obesita',  ecc..) sono presenti nel richiedente un
certificato  medico,  il  dosaggio  dei  lipidi  plasmatici   e   del
colesterolo sierico e' richiesto alla visita per il primo rilascio di
un certificato medico, e alla prima visita dopo l'eta' di 40 anni.
DGAC-MED C.O2 Apparato Cardiovascolare: Pressione Arteriosa
(a)  La  pressione  arteriosa  deve  essere  rilevata con le tecniche
esposte nel Para 3 dell'Appendice 1 al Parte C.
(1) Quando la pressione arteriosa sistolica eccede consistentemente i
160 mmHg e la diastolica i 95  mmHg,  con  o  senza  trattamento,  il
richiedente un certificato medico deve essere giudicato non idoneo.
(2)  Gli  agenti  terapeutici  usati per il controllo della pressione
arteriosa devono essere compatibili con  il  sicuro  esercizio  delle
attivita'  consentite  dalla licenza (vedi Para 4 dell'Appendice 1 al
Parte C). L'inizio della terapia farmacologica richiede un periodo di
temporanea sospensione del certificato medico per stabilire l'assenza
di significativi effetti collaterali.
(3) I richiedenti un certificato medico con  ipotensione  sintomatica
devono essere giudicati non idonei.
DGAC-MED C.03 Apparato Cardiovascolare: Coronaropatie
(a)  Ogni sospetta coronaropatia deve essere studiata. Il richiedente
un certificato medico con una coronaropatia asintomatica minore, puo'
essere considerato idoneo  dagli  Organi  competenti  per  le  visite
mediche  straordinarie  se  puo'  soddisfare  i  requisiti del Para 5
dell'Appendice 1 al Parte C.
(b) I richiedenti un certificato medico con coronaropatia sintomatica
devono essere giudicati non idonei.
(c) In seguito ad infarto dal miocardio i richiedenti un  certificato
medico  devono  essere giudicati non idonei. Un giudizio di idoneita'
puo' essere preso in considerazione dagli Organi  competenti  per  le
visite   mediche   straordinarie  secondo  i  requisiti  del  Para  6
dell'Appendice 1 al Parte C.
(d) I richiedenti un certificato medico  che  abbiano  dimostrato  un
soddisfacente  recupero  9  mesi  dopo  un  intervento  chirurgico di
by-pass coronarico o angioplastica possono  essere  giudicati  idonei
dagli  Organi  competenti  per  le  visite  mediche  straordinarie in
accordo con il Para 7 dell'Appendice 1 al Parte C.
DGAC-MED C.04 Apparato Cardiovascolare: Disturbi del ritmo/conduzione
(a) I richiedenti un certificato medico  con  disturbi  significativi
del  ritmo  atriale, sia parossistico che stabilizzato, devono essere
giudicati non idonei in attesa di valutazione cardiologica in accordo
con il Para  8  dell'Appendice  1  al  Parte  C.  Il  richiedente  un
certificato medico puo' essere successivamente giudicato idoneo dagli
Organi competenti per le visite mediche straordinarie.
(b) I richiedenti un certificato medico con bradicardia e tachicardia
sinusali  asintomatiche possono essere giudicati idonei in assenza di
conseguente patologia significativa.
(c)  I  richiedenti  un  certificato  medico  con  evidente  malattia
senoatriale richiedono una valutazione cardiologica in accordo con il
Para 8 dell'Appendice 1 al Parte C.
(d)  I  richiedenti  un  certificato  medico  con  complessi ectopici
ventricolari uniformi, isolati, asintomatici non  necessitano  di  un
giudizio  di non idoneita', ma forme frequenti o complesse richiedono
una completa valutazione  cardiologica  in  accordo  con  il  Para  8
dell'Appendice 1 al Parte C.
(e)  In  assenza  di  altre anormalita', i richiedenti un certificato
medico con blocco di  branca  incompleto  o  con  deviazione  stabile
dell'asse  sinistro possono essere giudicati idonei. I richiedenti un
certificato medico con blocco di branca destro  o  sinistro  completo
richiedono  valutazione  cardiologica  alla  prima  manifestazione in
accordo con il Para 8 dell'Appendice 1 al Parte C.
(f)  I  richiedenti  un   certificato   medico   con   preeccitazione
ventricolare  devono  essere  giudicati  non  idonei  a  meno  che la
valutazione cardiologica confermi che il richiedente  un  certificato
medico soddisfi i requisiti del Para 8 dell'Appendice 1 al Parte C.
(g) I richiedenti un certificato medico con un pacemaker endocardiaco
devono  essere  giudicati  non  idonei  a  meno  che  la  valutazione
cardiologica confermi che i requisiti del Para 8 dell'Appendice 1  al
Parte C siano soddisfatti.
DGAC-MED C.05 Apparato Cardiovascolare: Miscellanea
(a)  I  richiedenti  un  certificato  medico  con  malattia vascolare
periferica  debbono  essere  giudicati  non  idonei,  prima  o   dopo
intervento  chirurgico,  a  meno  che  esista  un  non  significativo
impedimento  funzionale  e,  nel  caso  di  arteriopatie,  sia  stata
dimostrata   l'assenza   di  patologie  delle  arterie  coronarie.  I
richiedenti un certificato medico con aneurisma dell'aorta,  prima  o
dopo intervento chirurgico, devono essere giudicati non idonei.
(b) I richiedenti un certificato medico con significativa anormalita'
delle valvole cardiache devono essere giudicati non idonei.
(1)  I  richiedenti  un  certificato  medico  con  anomalie valvolari
cardiache  minori  possono  essere  giudicati  idonei  dagli   Organi
competenti   per   le  visite  mediche  straordinarie  in  seguito  a
valutazione  cardiologica  in  accordo  con  i  Para  9(a)   e   9(b)
dell'Appendice 1 al Parte C.
(2)  I richiedenti un certificato medico con sostituzione/riparazione
di  valvola  cardiaca  devono  essere  giudicati  non  idonei.  Cosi'
favorevoli  possono  essere  giudicati idonei dagli Organi competenti
per  le  visite  mediche  straordinarie  in  seguito  a   valutazione
cardiologica in accordo con il Para 9(c) dell'Appendice 1 al Parte C.
(c)  La terapia anticoagulante sistemica e' causa di non idoneita'. I
richiedenti un certificato medico che abbiano avuto un trattamento di
durata  limitata  possono  essere  giudicati  idonei   dagli   Organi
competenti per le visite mediche straordinarie in accordo con il Para
10 dell'Appendice 1 al Parte C.
(d) I richiedenti un certificato medico con qualsiasi anormalita' del
pericardio,  del  miocardio o dell'endocardio devono essere giudicati
non idonei fino a che sia intervenuta la completa risoluzione,  e  la
successiva  valutazione  cardiologica  sia  in accordo con il Para 11
dell'Appendice 1 alla Parte C.
(e) I richiedenti  un  certificato  medico  con  affezioni  cardiache
congenite, prima o dopo chirurgia correttiva, devono essere giudicati
non  idonei.  I richiedenti un certificato medico con anomalie minori
possono essere giudicati idonei dagli Organi competenti per le visite
mediche straordinarie in seguito ad indagine cardiologica in  accordo
con il Para 12 dell'Appendice 1 al Parte C.
DGAC-MED C.06 Apparato Respiratorio: Parte Generale
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 2  non  deve  avere  alcuna  anomalia  dell'apparato
respiratorio,  congenita o acquisita, che sia in grado di interferire
con il sicuro esercizio delle attivita' consentite dalla licenza.
(b)  La  radiografia  del  torace  sul  piano  antero/posteriore   e'
richiesta quando indicata da criteri clinici o epidemiologici.
(c)  Un  peak-flow  test in accordo con il Para 1 dell'appendice 2 al
Parte C, e richiesto alla prima  visita  per  un  certificato  medico
Classe 2, alla prima visita dopo il 40› compleanno, e successivamente
ogni 4 anni.
Un  test di funzionalita' respiratoria completo puo' essere richiesto
nei forti fumatori (> 15 sigarette al  giorno)  o  quando
altrimenti
indicato  da criteri clinici. I richiedenti un certificato medico con
deficit significativo della funzionalita' respiratoria devono  essere
giudicati non idonei.
DGAC-MED C.07 Apparato Respiratorio: Malattie
(a) I richiedenti un certificato medico con broncopneumopatia cronica
ostruttiva  (bronchite  cronica  ed enfisema polmonare) devono essere
giudicati non idonei.
(b) I richiedenti un  certificato  medico  con  malattia  disreattiva
delle  vie  aeree (asma bronchiale) che necessitano di terapia devono
essere giudicati in accordo con i criteri del Para 2 dell'Appendice 2
al Parte C.
(c) I richiedenti un certificato medico  con  malattie  infiammatoria
attiva    dell'apparato    respiratorio   devono   essere   giudicati
temporaneamente non idonei.
(d) I richiedenti un certificato medico con sarcoidosi devono  essere
giudicati non idonei (vedi Para 3 dell'Appendice 2 al Parte C).
(e)  I  richiedenti  un certificato medico con pneumotorace spontaneo
devono essere giudicati non idonei in attesa di valutazioni  complete
(vedi Para 4 dell'Appendice 2 al Parte C).
(f)  I richiedenti un certificato medico che sono stati sottoposti ad
interventi di chirurgia toracica maggiore devono essere giudicati non
idonei per un periodo minimo di 3 mesi  successivo  all'operazione  e
fino  a quando gli effetti dell'operazione non siano piu' in grado di
interferire con il sicuro esercizio delle attivita' consentite  dalla
licenza (vedi Para 5 dell'Appendice 2 al Parte C).
DGAC-MED C.08 Apparato Digestivo: Parte Generale
I richiedenti un certificato medico o il possessore di un certificato
medico  di  Classe  2  non  deve  avere  alcuna  malattia  organica o
funzionale del tratto gastro-intestinale o dei suoi annessi  che  sia
in  grado  di  interferire  con  il  sicuro esercizio delle attivita'
consentite dalla licenza.
DGAC-MED C.09 Apparato Digestivo: Malattie
(a) I richiedenti un certificato medico con disturbi  dispeptici  che
richiedano  terapia medica o con pancreatiti, devono essere giudicati
non idonei fino alla visita medica condotta in accordo con il Para  1
dell'Appendice 3 alla Parte C.
(b)  I  richiedenti  un certificato medico con calcoli multipli della
colecisti, o con un singolo grande calcolo sintomatico devono  essere
giudicati  non  idonei  fino  a  che  non  sia  stato  effettuato  un
trattamento con pieno successo.
(c)  Il richiedente un certificato medico che abbia una storia medica
stabilizzata o una diagnosi clinica di qualsiasi malattia intestinale
infiammatoria acuta o cronica deve essere giudicato idoneo  solamente
in accordo con il Para 2 dell'appendice 3 alla Parte C.
(d)  Alla  ricertificazione  il richiedente un certificato medico che
abbia sviluppato  una  malattia  intestinale  infiammatoria  acuta  o
cronica  deve  essere giudicato in accordo con i criteri espressi nel
Para 2 dell'Appendice 3 al Parte C.
(e) Il richiedente un certificato medico  deve  essere  completamente
libero  da  quelle  ernie  che  possono  determinare  l'insorgenza di
sintomi incapacitanti.
(f) Ogni sequela di malattia o  intervento  chirurgico  in  qualsiasi
parte  del  tubo  digerente  o  dei  suoi annessi in grado di causare
incapacita' in volo, in particolare ogni ostruzione dovuta a  stenosi
o compressione, deve essere giudicata causa di non idoneita'.
(g)  Il  richiedente un certificato medico che e' stato sottoposto ad
un intervento chirurgico del tratto digestivo  o  dei  suoi  annessi,
consistente  in  una escissione parziale o totale o una deviazione di
uno qualsiasi di questi organi, deve essere giudicato non idoneo  per
un   periodo   minimo   di  3  mesi  e  fino  a  quando  gli  effetti
dell'operazione non siano piu' in grado di interferire con il  sicuro
esercizio  delle  attivita'  consentite  dalla  licenza  (vedi Para 3
dell'Appendice 3 al Parte C).
DGAC-MED C.10 Malattie Metaboliche, Nutrizionali ed Endocrine.
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico  di  Classe  2  non  deve  avere  alcuna  malattia metabolica,
nutrizionale o endocrina, sia funzionale che  organica,  che  sia  in
grado   di  interferire  con  il  sicuro  esercizio  delle  attivita'
consentite dalla licenza.
(b) I richiedenti un certificato medico con  disfunzioni  metaboliche
nutrizionali  o  endocrine possono essere giudicati idonei in accordo
con il Para 1 dell'Appendice 4 al Parte C.
(c) I richiedenti un certificato medico con diabete  mellito  possono
essere  giudicati  idonei  solamente  in  accordo  con  i  Para 2 e 3
dell'Appendice 4 al Parte C.
(d) I richiedenti un certificato  medico  con  diabete  che  richieda
insulina debbono essere giudicati non idonei.
DGAC-MED C.11 Ematologia
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 2 non deve  avere  alcuna  malattia  ematologica  in
grado   di  interferire  con  il  sicuro  esercizio  delle  attivita'
consentite dalla licenza.
(b) Il richiedente un certificato medico con significativo aumento di
volume delle ghiandole  linfatiche,  localizzato  o  diffuso,  e  con
malattie  del  sangue  deve  essere giudicato non idoneo (vedi Para 1
dell'Appendice 5 alla Parte C).
(c)  L'emoglobina  deve  essere  dosata  alla  prima  visita  per  un
certificato  medico e quando indicato da condizioni cliniche. Casi di
significativa anemia devono essere giudicati non idonei (vedi Para  2
dell'Appendice 5 al Parte C).
(d)  I  richiedenti  un  certificato  medico  con  anemia  falciforme
(drepanocitosi)  deve  essere  giudicato  non  idoneo  (vedi  Para  2
dell'Appendice 5 al Parte C).
(e)  Il  richiedente  un  certificato  medico con leucemia acuta deve
essere giudicato non idoneo. Il  richiedente  un  certificato  medico
alla  prima  visita affetto da leucemia cronica deve essere giudicato
non idoneo. Per la ricertificazione il giudizio deve essere emesso in
accordo con il Para 3 dell'Appendice 5 al Parte C.
(f)  Il  richiedente  un   certificato   medico   con   ingrandimento
significativo della milza deve essere giudicato non idoneo (vedi Para
4 dell'Appendice 5 al Parte C).
(g)   Il   richiedente   un   certificato  medico  con  significativa
policitemia deve essere giudicato non idoneo  alla  prima  visita  ma
puo'  essere  preso  in  considerato  dagli  Organi competenti per le
visite mediche straordinarie come idoneo per un certificato ristretto
in accordo con il Para 5 dell'Appendice 5 al Parte C.
(h)  Il  richiedente  un  certificato  medico   con   difetto   della
coagulazione   deve   essere   giudicato  non  idoneo  (vedi  Para  6
dell'Appendice 5 al Parte C).
DGAC-MED C.12 Apparato Urinario.
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico  di  Classe  2  non  deve  avere alcuna malattia funzionale od
organica dell'apparato urinario o dei suoi annessi che sia  in  grado
di  interferire  con  il  sicuro esercizio delle attivita' consentite
dalla licenza richiesta.
(b) Il richiedente un certificato medico che presenti qualsiasi segno
di  malattia  organica  renale  deve  essere  giudicato  non  idoneo.
L'esame delle urine deve far parte di ogni visita medica. L'urina non
deve  contenere  elementi  anormali che possano essere considerati di
significato patologico. Particolare attenzione deve essere posta alle
malattie dei tratti urinari e degli  organi  genitali  (vedi  Para  1
dell'Appendice 6 al Parte C).
(c) Il richiedente un certificato medico che presenti calcoli urinari
deve  essere  giudicato  non  idoneo (vedi Para 2 dell'Appendice 6 al
Parte C).
(d) Il richiedente un certificato medico  con  qualsiasi  sequela  di
malattia o intervento chirurgico ai reni e alle vie urinarie in grado
di  causare incapacita', in particolare ogni ostruzione conseguente a
stenosi  o  compressione,  deve  essere  giudicato  non  idoneo.   Il
richiedente  un  certificato  medico con nefrectomia compensata senza
ipertensione o uremia puo'  essere  giudicato  idoneo  (vedi  Para  3
dell'Appendice 6 al Parte C).
(e)  Il  richiedente un certificato medico che e' stato sottoposto ad
un intervento di chirurgia maggiore alle vie urinarie o  all'apparato
urinario  con  una  totale o parziale escissione, o una deviazione di
ognuno di questi organi, deve essere  giudicato  non  idoneo  per  un
periodo  minimo di 3 mesi e fino a quando gli effetti dell'intervento
non siano piu' in grado di interferire con il sicuro esercizio  delle
attivita'  consentite dalla licenza (vedi Para 3 e 4 dell'Appendice 6
al Parte C).
DGAC-MED C.13 Malattie Sessualmente Trasmesse ed altre Infezioni.
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico  di  Classe  2 non deve avere una storia medica stabilizzata o
una diagnosi clinica di qualsiasi malattia sessualmente  trasmessa  o
altra infezione in grado di interferire con il sicuro esercizio delle
attivita' consentite dalla licenza.
(b)  Particolare attenzione, in accordo con l'Appendice 7 al Parte C,
deve  essere posta ad una storia di o a segni clinici indicativi di:
(1) deficienza del sistema immunitario,
(2) epatite infettiva,
(3) sifilide.
DGAC-MED C.14 Ostetricia o Ginecologia
(a)  Colei  che  intende  ottenere  ovvero  la  dententrice   di   un
certificato  medico  di  Classe  2  non  deve avere alcuna condizione
ostetrica  o  ginecologica,  funzionale  o  organica,  in  grado   di
interferire  con il sicuro esercizio delle attivita' consentite dalla
licenza.
(b) La richiedente un certificato medico con  una  storia  di  severi
disturbi  mestruali  insensibili al trattamento deve essere giudicata
non idonea.
(c)  La  gravidanza  implica   la   non   idoneita'.   Se   controlli
specialistici   ostetrici   indicano   una  gravidanza  completamente
normale, la candidata puo' essere giudicata  idonea  fino  alla  fine
della  26a  settimana  di  gestazione,  in  accordo  con  il  Para  1
dell'Appendice 8 al Parte C. Le attivita'  consentite  dalla  licenza
possono  essere  di  nuovo esercitate in seguito ad una soddisfacente
conferma di un completo recupero successivo al  parto  o  al  termine
della gravidanza.
(d)  La richiedente un certificato medico che sia stata sottoposta ad
un intervento ginecologico maggiore deve essere giudicata non  idonea
per  un  periodo  minimo  di  3  mesi  e  fino  a  quando gli effetti
dell'intervento non siano piu' in grado di interferire con il  sicuro
esercizio  delle  attivita'  consentite  dalla  licenza  (vedi Para 2
dell'Appendice 8 al Parte C).
DGAC-MED C.15 Requisiti Muscolo-Scheletrici
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico  di  Classe  2  non  deve avere alcuna anormalita' delle ossa,
articolazioni, muscoli e tendini congenita o  acquisita  che  sia  in
grado   di  interferire  con  il  sicuro  esercizio  delle  attivita'
consentite dalla licenza.
(b)  Il  richiedente  un  certificato  medico  deve   possedere   una
sufficiente  altezza in posizione seduta, sufficiente lunghezza delle
braccia e delle gambe  e  adeguata  forza  muscolare  per  il  sicuro
esercizio  delle  attivita'  consentite  dalla  licenza  (vedi Para 1
dell'Appendice 9 al Parte C).
(c) Il richiedente un certificato medico deve avere un  soddisfacente
uso  funzionale  dell'apparato muscolo-scheletrico. Il richiedente un
certificato medico con qualsiasi significativa sequela  di  malattia,
lesioni  o  anormalita'  congenita  di ossa, articolazioni, muscoli o
tendini, con o senza intervento chirurgico, deve essere giudicato  in
accordo con i Para 1, 2 e 3 dell'Appendice 9 al Parte C.
DGAC-MED C.16 Requisiti Psichiatrici
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 2 non deve avere una storia  medica  stabilizzata  o
diagnosi  clinica  di  qualsiasi  malattia,  disabilita', disordine o
condizione psichiatrica, acuta o cronica, congenita o acquisita,  che
sia  in  grado di interferire con il sicuro esercizio delle attivita'
consentite dalla licenza.
(b) Particolare attenzione dovra' essere posta a quanto  segue  (vedi
l'Appendice 10 al Parte C):
(1) psicosi,
(2)  disordini  della personalita', specialmente se abbastanza severi
da aver portato ad atti palesi,
(3) anormalita' mentale e nevrosi,
(4) abuso di alcool,
(5) uso o abuso di sostanze stupefacenti con o senza dipendenza.
DGAC-MED C.17 Requisiti Neurologici
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico  di  Classe  2 non deve avere una storia medica stabilizzata o
diagnosi clinica di qualsiasi  condizione  neurologica  in  grado  di
interferire  con il sicuro esercizio delle attivita' consentite dalla
licenza.
(b) Particolare attenzione deve essere posta  a  quanto  segue  (vedi
Appendice 11 al Parte C).
(1) malattia progressiva del sistema nervoso,
(2) epilessia e disordini convulsivi,
(3) condizioni con un'alta tendenza a disfunzioni cerebrali,
(4) disturbi o perdita di conoscenza,
(5) trauma cranico.
(c) L'elettroencefalografia e' richiesta quando indicato dalla storia
del richiedente un certificato medico, o da condizioni cliniche (vedi
Appendice 11 al Parte C).
DGAC-MED C.18 Requisiti Oftalmologici
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 2 non deve avere alcuna anormalita'  della  funzione
degli  occhi  o  dei  loro annessi, o qualsiasi condizione patologica
attiva, congenita o acquisita, acuta o cronica, o  qualsiasi  sequela
di  chirurgia  oculare (vedi Para 1 dell'Appendice 12 alla Parte C) o
trauma, che sia in grado di interferire con il sicuro esercizio delle
attivita' consentite dalla licenza.
(b) Una visita oftalmologica specialistica e' richiesta  alla  visita
iniziale (vedi Para 4 dell'Appendice 12 alla Parte C).
(c) Un esame degli occhi deve far parte di tutte le visite di rinnovo
(vedi Para 3 dell'Appendice 12 al Parte C).
DGAC-MED C.19 Requisiti Visivi
(a) Acutezza visiva da lontano
L'acutezza  visiva  da  lontano,  con o senza correzione, deve essere
5/10  o  piu'  in  ogni  occhio  separatamente  e  l'acuita'   visiva
binoculare  deve  essere  di  10/10  o  piu'  (vedi  DGAC-MED C.19(f)
seguente). Non devono essere applicati limiti all'acuita' visiva  non
corretta.
(b) Errori refrattivi
E'  definito errore refrattivo la deviazione dall'emmetropia misurata
in diottrie nel meridiano piu' ametrope e la refrazione  deve  essere
misura  con metodi standard (vedi Para 1 dell'Appendice 13 alla Parte
C). I richiedenti un certificato  medico  devono  essere  considerati
idonei  per  quanto  riguarda  l'errore  refrattivo  se  incontrano i
requisiti di seguito riportati:
(1) Per il richiedente un certificato medico con un errore refrattivo
superiore a piu' o meno 5 diottrie (vedi  Para  2  dell'Appendice  13
alla  Parte  C)  o  quando  un'acuita' visiva di 10/10 in ogni occhio
separatamente non possa essere  ottenuta  con  lenti  correttive,  e'
richiesta  una  valutazione  oftalmologica  completa  da parte di uno
specialista.
(2)  Nel  richiedente  un certificato medico con ambliopia, l'acuita'
visiva dell'occhio ambliopico deve essere 3/10 o piu' e  puo'  essere
accettato  come idoneo perche' l'acuita' visiva nell'altro occhio sia
10/10 o piu'.
(3) Nel richiedente un certificato medico con errore  refrattivo  con
una  componente  astigmatica,  l'astigmatismo  non  deve  eccedere  3
diottrie.
(4)  La  differenza  nell'errore   refrattivo   tra   i   due   occhi
(anisometropia) non deve eccedere 3 diottrie.
(5)  Lo  sviluppo  di  presbiopia  deve essere controllato a tutte le
visite aeromediche di rinnovo.
(6) Il richiedente un certificato medico  deve  essere  in  grado  di
leggere  la tavola N. 5 (o equivalente) a 30-50 cm. e la tavola N. 14
(o equivalente) a  100  cm.,  con  correzione  se  prescritta.  (Vedi
DGAC-MED C.19(f) seguente).
(c)  Il  richiedente  un certificato medico con difetti significativi
della visione binoculare deve essere giudicato non idoneo. (vedi Para
3 dell'Appendice 13 al Parte C).
(d) Il richiedente un certificato medico  con  diplopia  deve  essere
giudicato non idoneo.
(e)  Il  richiedente  un  certificato medico con campi visivi che non
siano  normali  deve  essere  giudicato  non  idoneo.  (vedi  Para  3
dell'Appendice 13 al Parte C).
(f)  (1)  Se  un requisito visivo e' raggiunto solamente con l'uso di
correzione, gli occhiali o le lenti a contatto devono permettere  una
funzione visiva ottimale ed essere idonee per scopi aeronautici.
(2)  Le  lenti  correttive,  quando  indossate per scopi aeronautici,
devono permettere  al  possessore  della  licenza  di  raggiungere  i
requisiti visivi a tutte le distanze. Non piu' di un paio di occhiali
deve essere usato per raggiungere i requisiti.
(3) Un paio di occhiali correttivi di riserva deve essere prontamente
disponibile nell'esercizio delle attivita' commerciali dalla licenza.
DGAC-MED C.20 Percezione dei Colori
(a)  La  normale  percezione dei colori e' definita come l'abilita' a
superare il test di Ishihara o l'anomaloscopio di Nagel  allo  stesso
modo di un normale tricromate (vedi Para 1 dell'Appendice 14 al Parte
C).
(b)  Il  richiedente  un  certificato  medico  deve avere una normale
percezione dei colori o essere cromaticamente sicuro in  accordo  con
il DGAC-MED C.20 (c) seguente.
(c)  Il  richiedente  un  certificato  medico  che  sbagli il test di
Ishihara deve essere giudicato cromaticamente sicuro se  supera  test
approfonditi   con   metodi  autorizzati  (anomaloscopio  e  lanterne
colorate) in accordo con il Para 2 dell'Appendice 14 al Parte C.
(d) Il richiedente un certificato  medico  che  non  superi  i  tests
autorizzati   di   percezione  dei  colori  deve  essere  considerato
cromaticamente non sicuro e giudicato non idoneo.
(e) Il richiedente un certificato medico  cromaticamente  non  sicuro
puo'  essere  giudicato dagli Organi competenti per le visite mediche
straordinarie idoneo a volare in VFR solo di giorno, solamente  nello
spazio  aereo  nazionale, con due frequenze radio obbligatorie quando
eserciti le attivita' consentite in uno spazio aereo controllato e in
un  aereo  collaudato   non-EFIS   (Sistema   Strumentale   di   Volo
Elettronico).
DGAC-MED C.21 Requisiti Otorinolaringologici
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico di Classe 2 non deve avere alcuna anormalita'  della  funzione
delle  orecchie,  del naso, dei seni paranasali o della gola (inclusi
cavita' orale, denti e laringe), o  qualsiasi  condizione  patologica
attiva,  congenita  o acquisita, acuta o cronica, o qualsiasi sequela
di intervento chirurgico e trauma che sia in grado di interferire con
il sicuro esercizio delle attivita' consentite dalla licenza.
(b) Una visita otorinolaringologica specialistica e'  richiesta  alla
prima volta.
(c) Un esame di routine Orecchio-Naso-Gola deve far parte di tutte le
visite di rinnovo (vedi Para 2 dell'Appendice 15 al Parte C).
(d) Malattie
La   presenza   di  una  qualsiasi  delle  seguenti  malattie  in  un
richiedente certificato medico deve essere causa di non idoneita'.
(1) Processi patologici attivi, acuti o cronici, dell'orecchio  medio
o interno.
(2)  Perforazione non guarita o disfunzione delle membrane timpaniche
(vedi Para 3 dell'Appendice 15 al Parte C).
(3) Disturbi della funzione vestibolare (vedi Para  4  dell'Appendice
15 al Parte C).
(4)  Ostruzione  significativa  al  passaggio  dell'aria  in ciascuna
narice, o qualsiasi disfunzione dei seni paranasali.
(5) Significativa malformazione o significativa  infezione,  acuta  o
cronica della cavita' orale o del tratto respiratorio superiore.
(6) Significativo disturbo della parola o della voce.
DGAC-MED C.22 Requisiti Uditivi
(a)  L'udito  deve  essere controllato in tutte le visite mediche. Il
richiedente un certificato medico deve comprendere  correttamente  le
parole  di  conversazione ordinaria quando alla distanza di 2 metri e
con le spalle rivolte all'esaminatore.
(b) Se il titolare di una licenza intende  conseguire  l'abilitazione
al  volo  strumentale,  e'  richiesto un test uditivo con audiometria
tonale pura (vedi Para 1 dell'Appendice 16 alla Parte C)  alla  prima
visita per l'abilitazione.
(1)  Non  ci deve essere perdita di udito in ciascun orecchio, quando
controllato separatamente,  superiore  a  20  dB  in  ciascuna  delle
frequenze 500, 1000 e 2000 Hz, o piu' di 35 dB a 3000 Hz.
(2)  Chi  intende ottenere ovvero il possessore di un'abilitazione al
volo strumentale deve  essere  sottoposto  ad  un  test  uditivo  con
audiometria  tonale  pura ogni 5 anni fino al 40› compleanno e ogni 2
anni successivamente.
(3) Chi intende ottenere ovvero il possessore di una abilitazione  di
volo strumentale che abbia una perdita di udito entro 5 dB dal limite
stabilito nel DGAC-MED C.22(b)(1) soprariportato, in due o piu' delle
frequenze  testate, deve essere sottoposto ad audiometria tonale pura
almeno annualmente.
(e) Il richiedente un certificato medico affetto  da  ipoacusia,  che
chieda  anche  o  che  sia  in  possesso  di  un'abilitazione al volo
strumentale puo', alla visita di  rinnovo,  essere  giudicato  idoneo
dagli  Organi  competenti  per le visite mediche straordinarie, se un
test di discriminazione vocale dimostra  una  soddisfacente  abilita'
uditiva in accordo con il Para 2 dell'Appendice 16 alla Parte C.
DGAC-MED C.23 Requisiti Psicologici
(a)  Chi  intende  ottenere  ovvero  il  possessore di un certificato
medico  di  classe  2  non   deve   avere   deficienze   psicologiche
stabilizzate,   particolarmente   nelle   attitudini  operazionali  o
qualsiasi rilevante fattore di personalita', che siano  in  grado  di
interferire  con il sicuro esercizio delle attivita' consentite dalla
licenza. Una valutazione psicologica (vedi Para 1  dell'Appendice  17
alla Parte C) non e' obbligatoria per ogni richiedente un certificato
medico  ovvero  possessore di un certificato medico Classe 2, ma puo'
essere richiesta  dagli  Organi  competenti  per  le  visite  mediche
straordinarie   qualora  ci  siano  dubbi  circa  l'attitudine  o  la
personalita' di un particolare individuo (vedi Para 2  dell'Appendice
17 alla Parte C).
(b) Se una valutazione psicologica e' indicata, gli Organi competenti
per  le  visite  mediche  straordinarie  dovranno  avvalersi  di  uno
psicologo.
(c) Lo psicologo dovra' fornire agli Organi competenti per le  visite
mediche  straordinarie  un  dettagliato  rapporto  scritto con la sua
opinione ed i suoi suggerimenti.
DGAC-MED C.24 Requisiti Dermatologici
(a) Chi intende ottenere  ovvero  il  possessore  di  un  certificato
medico   Classe   1  non  deve  avere  una  condizione  dermatologica
stabilizzata in grado di interferire con il  sicuro  esercizio  delle
attivita' consentite dalla licenza.
(b) Malattie
Particolare  attenzione  dovra'  essere  posta  a  quanto segue (vedi
Appendice 18 al Parte C):
- Prurito o edema causati da malattie dermatologiche
- Eczema (esogeno ed endogeno)
- Psoriasi severa
- Infezioni batteriche
- Eruzioni da farmaci
- Disordini bollosi
- Condizioni maligne della pelle
- Orticaria cronica
Dovra' essere fatto riferimento sugli Organi competenti per le visite
mediche straordinarie, se esistono dubbi circa qualsiasi condizione.
DGAC-MED PARTE D
                   REQUISITI PSICOFISICI CLASSE 3
DGAC-MED D.01 Parte generale
Chi intende ottenere ovvero il possessore di un certificato medico di
Classe 3 deve possedere tutti i  requisiti  medici  previsti  per  la
Classe 2 nel precedente DGAC-MED PARTE C, escluso quanto previsto per
i  parametri oftalmologici e visivi (DGAC-MED C.18, 19 e 20) e quelli
otorinolaringologici e uditivi (DGAC-MED C.21 e 22).
DGAC-MED D.02 Requisiti Oftalmologici e visivi
Chi intende ottenere ovvero il possessore di un certificato medico di
Classe 3 deve possedere i requisiti oftalmologici e  visivi  previsti
per la Classe 1 (vedi DGAC-MED B.18,19 e 20).
DGAC-MED D.03 Requisiti otorinolaringologici e uditivi
Chi intende ottenere ovvero il possessore di un certificato medico di
Classe  3  deve possedere i requisiti otorinolaringologici ed uditivi
previsti per la Classe 1 (vedi DGAC-MED B.21 e 22).
DGAC-MED D.04 Periodicita' delle visite mediche
Il  possesso  dei  requisiti  psicofisici  per la Classe 3, di cui ai
DGAC-MED D.01, DGAC-MED D.02 E DGAC-MED D.03, deve essere  dimostrato
dai  richiedenti  alla  visita  per  il  conseguimento,  alle  visite
periodiche (vedi Appendice 20 al DGAC-MED Parte D) e straordinarie.
APPENDICE 1 al DGAC-MED
PARTI B, C & D
Apparato Cardiovascolare
Vedi DGAC-MED B.01 fino a 3.B.05 e 3.C.01 fino a 3.C.05
APPARATO CARDIOVASCOLARE
1. L'elettrocardiogramma da sforzo deve essere richiesto:
(a) per sintomi suggestivi di angina pectoris;
(b) per chiarire un elettrocardiogramma a riposo;
(c)  a  discrezione  degli  Organi  sanitari  competenti  o  di   uno
specialista in cardiologia.
2.  (a)  La  valutazione  dei lipidi sierici deve essere effettuata e
significative  anormalita'  debbono  richiedere  accertamenti  e   la
supervisione   degli   Organi   competenti   per  le  visite  mediche
straordinarie.
(b) La presenza di piu' fattori di rischio (fumo,  storia  familiare,
dislipidemie,  ipertensione,  etc.)  deve  richiedere una valutazione
cardiovascolare  dagli  Organi  competenti  per  le  visite   mediche
straordinarie.
3.  La  pressione  sistolica deve essere registrata alla comparsa dei
rumori di Korotkoff (fase I) e  la  pressione  diastolica  alla  loro
scomparsa  (fase  V). La pressione arteriosa deve essere misurata due
volte. Se la frequenza cardiaca a riposo e' aumentata,  e'  opportuno
che vengano effettuate ulteriori osservazioni.
4.   Il   trattamento   anti-ipertensivo  deve  essere  dagli  Organi
competenti  per  le   visite   mediche   straordinarie.   I   farmaci
generalmente autorizzati possono includere:
(a) diuretici non attivi sull'ansa;
(b) alcuni agenti beta-bloccanti (generalmente idrofili);
(c) ACE inibitori;
(d) agenti bloccanti i canali lenti del calcio.
Per  la Classe 1, l'ipertensione trattata con farmaci puo' richiedere
restrizione ad operazioni con equipaggio plurimo.
Per la Classe 2, puo' essere richiesta una restrizione con pilota  di
supporto.
5.  Nel sospetto di coronaropatia asintomatica, deve essere richiesto
un  elettrocardiogramma  da  sforzo  e,  se  necessario,  seguito  da
scintigrafia  e/o  angiografia  coronaria  in  base  alle indicazioni
cliniche.
6. Il  richiedente  un  certificato  medico  asintomatico  che  abbia
soddisfacentemente ridotto i fattori di rischio e non abbia richiesto
trattamento  farmacologico  per  dolore  ischemico cardiaco nove mesi
dopo  l'evento  indice  (infarto  del  miocardio)   deve   effettuare
accertamenti che dimostrino:
(a) soddisfacente elettrocardiogramma da sforzo limitato ai sintomi;
(b)   frazione  di  eiezione  ventricolare  maggiore  del  50%  senza
significative anormalita' della motilita' di parete;
(c) soddisfacente registrazione ambulatoriale dell'ECG per 24 ore;
(d) in base alle indicazioni cliniche,  coronarografia  che  dimostri
meno  del  30%  di  stenosi  in  qualsiasi  vaso lontano dall'infarto
miocardico e alcun difetto  funzionale  del  miocardio  sostenuto  da
ognuno di tali vasi;
(e)  la  visita di controllo richiede revisione annuale dell'apparato
cardiovascolare, incluso ECG da sforzo o scintigrafia da  sforzo.  La
coronarografia  puo'  essere  richiesta,  in  base  alle  indicazioni
cliniche, dopo 5 anni dall'evento indice, a meno che la registrazione
dell'ECG da sforzo massimale sia rimasto invariato.
I richiedenti un certificato medico  per  la  Classe  1  che  abbiano
completato  con  successo  questi  controlli possono essere giudicati
idonei con la limitazione ad operare solamente in equipaggio plurimo.
I richiedenti un certificato medico  per  la  Classe  2  che  abbiano
completato con successo gli accertamenti previsti nel Para 6.(a), (b)
e  (c)  possono essere giudicati idonei con la limitazione ad operare
solamente con pilota di supporto.
I richiedenti un certificato medico  per  la  Classe  2  che  abbiano
completato  con successo quanto previsto al Para 6.(d) possono essere
giudicati idonei senza restrizione.
7. Il richiedente un certificato medico che sia  asintomatico  avendo
ridotto   soddisfacentemente   i   suoi  fattori  di  rischio  e  non
richiedendo farmaci per il dolore cardiaco ischemico dopo  nove  mesi
dall'evento  indice  (by-pass  aorto-coronarico o angioplastica) deve
essere sottoposto ad accertamenti che dimostrino:
(a) soddisfacente elettrocardiogramma da sforzo limitato ai sintomi;
(b)  frazione  di  eiezione  ventricolare  maggiore  del  50%   senza
significativa anormalita' della motilita' di parete;
(c) soddisfacente registrazione ambulatoriale dell'ECG per 24 ore;
(d)  in  base  alle indicazioni cliniche, coronarografia che evidenzi
innesti con un buon flusso, meno del 30%  di  stenosi  in  ogni  vaso
maggiore,   non  cambiamenti  apparenti  di  un  vaso  sottoposto  ad
angioplastica e non deficit funzionale miocardico sostenuto da ognuno
di tali vasi;
(e) la visita di controllo richiede revisione  annuale  dell'apparato
cardiovascolare  incluso  ECG  da sforzo o scintigrafia da sforzo. La
coronografia  puo'  essere  richiesta,  in  base   alle   indicazioni
cliniche, dopo 5 anni dall'evento indice.
I  richiedenti  un  certificato  medico  per  la Classe 1 che abbiano
completato con successo questi  controlli  possono  essere  giudicati
idonei con la limitazione ad operare solamente in equipaggio plurimo.
I  richiedenti  un  certificato  medico  per  la Classe 2 che abbiano
completato con successo gli accertamenti previsti nei Para (a), (b) e
(c) possono essere giudicati idonei con la limitazione ad operare con
pilota di supporto.
I richiedenti un certificato medico  per  la  Classe  2  che  abbiano
completato  con  successo  gli  accertamenti  previsti  al  Para 7(d)
possono essere giudicati idonei senza restrizioni.
8. (a) Ogni significativa alterazione del ritmo  o  della  condizione
richiede la valutazione di un cardiologo
Tale valutazione deve includere:
(1) Elettrocardiogramma a riposo e da sforzo;
(2) ECG ambulatoriale per 24 ore;
(3) Ecocardiografia Doppler bidimensionale;
(4) in base alle indicazioni cliniche Angiografia coronaria;
(5) studio elettrofisiologico.
(b)  Nei casi descritti nel DGAC-MED B.04(a), (c), (e) (f) e (g) ogni
giudizio di  idoneita'  dovra'  essere  limitato  ad  operazioni  con
equipaggio  plurimo  (Classe  1)  o  alla  condizione  del  pilota di
supporto (Classe 2) tenendo presente che:
(1)  un  complesso ectopico atriale o giunzionale per minuto in ECG a
riposo puo' non richiedere ulteriori valutazioni; e
(2)   un   complesso   ectopico   ventricolare    per    minuto    in
elettrocardiogramma   a   riposo   puo'   non   richiedere  ulteriori
valutazioni.
(c) Inoltre, i casi descritti  nel  DGAC-MED  B.04  (g)  e  C.04  (g)
possono essere presi in considerazione per la ricertificazione 3 mesi
dopo l'inserzione di un pacemaker tenuto conto che:
(1) non esistano altri disturbi inabilitanti;
(2) sia stato usato un sistema conduttore bipolare;
(3)   il   richiedente   un  certificato  medico  non  sia  pacemaker
dipendente;
(4) L'ECG da sforzo limitato ai sintomi al  4›  Stadio  di  Bruce,  o
equivalente,   non   dimostri  anormalita'  o  evidenza  di  ischemia
miocardica. La scintigrafia puo'  essere  utile  in  presenza  di  un
disturbo della conduzione/complessi da pace-maker nell'ECG a riposo:
(5)    L'ecocardiografia    Doppler   bidimensionale   non   dimostri
anormalita';
(6)  Una  registrazione  Holter  non  deve  dimostrare   tendenza   a
tachiaritmia sintomatica o asintomatica;
(7)  Un  controllo periodico ogni 6 mesi puo' essere effettuato da un
cardiologo con un check del pacemaker ed un monitoraggio Holter;
(8) La ricertificazione deve essere comunque limitata  ad  operazioni
con equipaggio plurimo o con pilota di supporto.
9.  (a)  Murmuri  cardiaci  non  identificati  debbono  richiedere la
valutazione di un cardiologo. Se considerati significativi, ulteriori
indagini debbono includere l'ecocardiografia Doppler 2D.
(b) Condizioni valvolari
(1) La valvola ortica bicuspide e' accettabile senza  restrizioni  se
non  siano  dimostrate  altre  anormalita'  cardiache  o aortiche, ma
richiede un controllo biennale con ecocardiogramma.
(2) La stenosi aortica (pressione differenziale meno di 25mmHg)  puo'
essere   accettabile   per  operazioni  con  equipaggio  plurimo.  Il
controllo annuale deve essere effettuato, con ecocardiografia Doppler
2D, da un cardiologo.
(3) Il regurgito aortico e' accettabile per una certificazione  senza
restrizioni  solo  se  insignificante. Non devono essere dimostrabili
anormalita' dell'aorta ascendente con una ecocardiografia Doppler 2D.
Controlli annuali debbono essere effettuati da un cardiologo.
(4) La malattia della valvola mitrale (stenosi mitrale reumatica)  e'
normalmente causa di non idoneita'.
(5) Prolasso mitrale variabile/regurgito mitrale.
I  richiedenti un certificato medico con isolato click meso-sistolico
possono non necessitare di restrizioni.  I richiedenti un certificato
medico con regurgito minore non complicato devono essere limitati  ad
operazioni  con  equipaggio  plurimo.  I  richiedenti  un certificato
medico  con  evidenza  di  aumento  di  volume  da  sovraccarico  del
ventricolo   sinistro   con   aumento   di   diametro  telediastolico
ventricolare  sinistro  devono  essere  giudicati  non   idonei.   Il
controllo annuale deve essere effettuato da un cardiologo
(c) Chirurgia valvolare.
(1)  I  richiedenti  un  certificato  medico  con impianto di valvole
meccaniche devono essere giudicati non idonei.
(2) I richiedenti un certificato medico con valvole tessutali possono
essere giudicati idonei per operazioni con equipaggio plurimo 9  mesi
dopo l'intervento chirurgico in relazione a:
(i)   Normale   funzione   valvolare   e  ventricolare  valutata  con
ecocardiografia Doppler 2D;
(ii) soddisfacenti ECG da sforzo limitato ai sintomi;
(iii)  dimostrata  assenza  di   coronaropatia   a   meno   che   una
soddisfacente rivascolarizzazione sia stata ottenuta - vedi sopra;
(iv) non sia richiesta terapia farmacologica cardioattiva;
(v)  deve  essere  richiesto un controllo cardiologico annuale presso
gli Organi competenti per le visite mediche straordinarie.
10. Un giudizio di idoneita'  conseguente  a  terapia  anticoagulante
richiede  controlli periodici da parte degli Organi competenti per le
visite mediche straordinarie. L'uso di farmaci a scopo antiaggregante
piastrinico puo' essere giudicato accettabile dagli Organi Competenti
per le  visite  mediche  straordinarie,  i  quali  dovranno  valutare
adeguatamente  le  cause  che motivano l'impiego di tali farmaci ed i
possibili effetti collaterali.
11. Anormalita' dell'epicardio/miocardio e  endocardio,  primitive  o
secondarie,  devono  portare a un giudizio di idoneita' fino a quando
non  si  sia  verificata  la  risoluzione  clinica.   La   successiva
valutazione  cardiovascolare  da parte degli Organi Competenti per le
visite mediche straordinarie potra' includere:
(i) ecocardiografia Doppler 2D;
(ii) ECG da sforzo;
(iii) monitoraggio ECG-grafico ambulatoriale per 24 ore;
(iv) scintigrafia miocardica;
(v) coronarografia (sulla base di indicazioni cliniche).
Frequenti  controlli  e  restrizioni  ad  operazioni  con  equipaggio
plurimo  (Classe  1)  o  pilota di supporto (Classe 2) possono essere
richieste per la certificazione.
12.  Condizioni  cardiache   congenite   comprese   quelle   trattate
chirurgicamente,  devono  di  norma  essere  giudicate  causa  di non
idoneita' a meno che funzionalmente non importanti e  non  richiedano
trattamento  farmacologico.  In  ogni  caso  deve essere richiesto un
giudizio da parte degli  Organi  competenti  per  le  visite  mediche
straordinarie.
Gli accertamenti devono includere:
(i) ecocardiografia Doppler;
(ii) ECG da sforzo;
(iii) monitoraggio elettrocardiografico ambulatoriale per 24 ore.
Dovranno inoltre essere effettuati regolari controlli cardiologici.
Qualora  ritenuto  opportuno  possono  essere adottate restrizioni ad
operazioni con equipaggio plurimo (Classe 1) e con pilota di supporto
(Classe 2).
APPENDICE 2 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Apparato respiratorio
Vedi DGAC-MED B.06, B.07, C.06 e C.07
1. Per la Classe 1, sono  richieste  valutazioni  spirometriche  alla
visita  iniziale:  un  rapporto  FEVI/FVC minore del 70% del previsto
valore normale in accordo con eta', sesso e altezza, deve  richiedere
la  valutazione  di  uno specialista in malattie respiratorie. Per la
Classe 2, un test del peak flow polmonare minore del 70%  del  valore
normale previsto in accordo con eta', sesso e altezza deve richiedere
la valutazione di uno specialista in materie respiratorie.
2.  I  richiedenti  un  certificato medico con esperienza di attacchi
ricorrenti di asma devono essere giudicati non idonei.
La certificazione d'idoneita', sia per la Classe 1 che per la  Classe
2,   puo'  comunque  essere  presa  in  considerazione  dagli  Organi
competenti per le visite mediche straordinarie, se il richiedente  e'
considerato   stabile,   con   accettabili   tests  di  funzionalita'
respiratoria e il trattamento sia limitato a farmaci per uso topico.
3. I richiedenti un certificato medico con sarcoidosi attiva sono non
idonei. La certificazione puo' essere presa in  considerazione  dagli
Organi competenti per le visite mediche straordinarie se:
(a)  Completamente  investigati  in  rapporto  alla  possibilita'  di
coinvolgimento sistemico (non deve esistere  coinvolgimento  cardiaco
rilevabile o conosciuto); e
(b)  sia  dimostrata  la  risoluzione  da almeno 2 anni senza che nel
frattempo sia stato fatto uso di farmaci.
La certificazione con restrizioni ad operare  in  equipaggio  plurimo
(Classe  1) o con pilota di supporto (Classe 2), puo' essere presa in
considerazione in ogni momento dagli Organi competenti per le  visite
mediche  straordinarie  se  la malattia e' limitata a linfoadenopatia
ilare inattiva ed il richiedente non assume farmaci.
4. Pneumotorace spontaneo
(a) La certificazione in seguito ad un singolo pneumotorace spontaneo
completamente  guarito  puo'  essere   accettabile   dopo   un   anno
dall'evento con una completa valutazione respiratoria.
(b) La ricertificazione limitata ad operazioni con equipaggio plurimo
o  con  pilota  di supporto puo' essere presa in considerazione dagli
Organi  competenti  per  le  visite  mediche  straordinarie   se   il
richiedente  un  certificato  medico  e'  completamente guarito da un
singolo pneumotorace spontaneo dopo 6 settimane. Una ricertificazione
illimitata  puo'  essere  presa  in   considerazione   dagli   Organi
competenti per le visite mediche straordinarie dopo 1 anno.
(c)  Un  pneumotorace spontaneo ricorrente e' causa di non idoneita'.
La certificazione puo' essere presa in  considerazione  dagli  Organi
competenti  per le visite mediche straordinarie in seguito intervento
chirurgico con una soddisfacente guarigione.
5. La pneumonectomia e' causa di non idoneita'. Una certificazione in
seguito ad interventi di chirurgia toracica minore puo' essere  presa
in  considerazione  dagli  Organi  competenti  per  le visite mediche
straordinarie  dopo  una  soddisfacente  guarigione  e  una  completa
valutazione respiratoria.
Limitazioni  ad  operare  con  equipaggio  plurimo/pilota di supporto
possono essere prese in considerazione.
APPENDICE 3 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Apparato digestivo
Vedi DGAC-MED B.08, B.09, C.08 e C.09
1. (a) La dispepsia ricorrente che richieda trattamento farmacologico
deve  essere  investigata  con  indagini  interne   (radiologiche   o
endoscopiche).  Gli  esami  di  laboratorio  dovrebbero  includere la
valutazione dell'emoglobina e  l'esame  delle  feci.  Ogni  ulcera  o
infiammazione   significativa   dimostrate,  richiedono  un  evidente
guarigione prima della ricertificazione.
(b)  La pancreatite e' causa di non idoneita'. La certificazione puo'
essere presa in considerazione dagli Organi competenti per le  visite
mediche straordinarie se la causa o l'ostruzione (ad esempio calcoli)
puo' essere rimossa.
(c)  L'alcool  puo'  essere  causa  di  dispepsia  e  pancreatite. Se
considerato appropriato una completa valutazione del suo uso/abuso e'
richiesta.
2. Una malattia intestinale infiammatoria cronica (ileite  regionale,
colite  ulcerosa,  diverticolite  ecc.) e' causa di non idoneita'. La
ricertificazione puo' essere presa  in  considerazione  dagli  Organi
competenti  per  le visite mediche straordinarie se c'e' una completa
remissione e se sia assunta una seppur minima quantita'  di  farmaci.
E'  richiesto  un  regolare  controllo  e  restrizioni con equipaggio
plurimo/ pilota di supporto possono essere appropriate.
3. Interventi di chirurgia addominale sono causa  di  temporanea  non
idoneita' per un periodo minimo di tre mesi.
Gli  Organi  competenti  per  le visite mediche straordinarie possono
prendere in considerazione precedentemente la ricertificazione se  la
guarigione  e'  completa,  il  richiedente  un  certificato medico e'
asintomatico ed  esista  solo  un  minimo  rischio  di  complicazioni
secondarie o ricorrenza.
APPENDICE 4 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Malattie metaboliche nutrizionali ed endocrine
Vedi DGAC-MED B.10 e C.10
1.  Le  disfunzioni metaboliche, nutrizionali ed endocrine sono causa
di  non  idoneita'.  La  ricertificazione  puo'   essere   presa   in
considerazione   dagli   Organi  competenti  per  le  visite  mediche
straordinarie  se  la  condizione   e'   asintomatica,   clinicamente
compensata  e stabile con o senza terapia sostitutiva, e regolarmente
controllata da un appropriato specialista.
2. La glicosuria e/o livelli di glucosio ematico anormali  richiedono
accertamenti.  La  certificazione puo' essere presa in considerazione
dagli Organi competenti per le visite  mediche  straordinarie  se  e'
dimostrata  normale tolleranza al glucosio (bassa soglia renale) o se
essendo  alterata  ed  in  assenza   di   patologia   diabetica   sia
completamente controllata con la dieta e regolarmente verificata.
3.  L'uso  di  farmaci  antidiabetici  e'  causa  di  non  idoneita'.
Comunque, in casi selezionati per operazioni con  equipaggio  plurimo
(Classe  1)  o  per  la  completa  certificazione (Classe 2) l'uso di
biguanidi puo' essere accettabile.
APPENDICE 5 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Ematologia
Vedi DGAC-MED B.11 e C.11
1. L'ipertrofia delle ghiandole linfatiche richiede accertamenti.  La
certificazione  puo'  essere  presa  in  considerazione  dagli Organi
competenti per le visite mediche straordinarie nel caso  di  processi
infettivi  acuti  che  siano  completamente  guariti  o di linfoma di
Hodgkin che sia stato trattato e sia in completa remissione.
2.  Le  anemie  dimostrate  da  un  ridotto  livello  di   emoglobina
richiedono   accertamenti.   L'anemia   che  risulti  insensibile  al
trattamento e' causa di non idoneita'. La certificazione puo'  essere
presa in considerazione dagli Organi competenti per le visite mediche
straordinarie  qualora la causa primaria sia stata soddisfacentemente
trattata (ad esempio  deficienza  di  ferro  o  di  vitamina  B12)  e
l'ematocrito  si  sia  stabilizzato  al  di  sopra del 32%, e dove la
talassemia minore o  le  emoglobinopatie  siano  state  diagnosticate
senza  una  storia  di  crisi  e  dove  sia  dimostrata  una completa
capacita' funzionale.
3. Nei casi di leucemia cronica la ricertificazione puo' essere presa
in considerazione dagli  Organi  competenti  per  le  visite  mediche
straordinarie  se  diagnosticata  come  linfatica allo stadio 0, I (e
possibilmente II) senza anemia e necessiti di un trattamento  minimo,
o  come  leucemia  a  "cellule  capellute" e queste siano stabili con
emoglobina e piastrine normali. Sono richiesti periodici controlli.
4. La splenomegalia richiede accertamenti. Gli Organi competenti  per
le visite mediche straordinarie possono prendere in considerazione la
certificazione  quando  l'aumento di volume sia minimo, stabile e non
sia dimostrabile  malattia  associata  (ad  esempio  malaria  cronica
trattata),  o  se  l'allargamento  sia  minimo  e associato con altre
condizioni accettabili (ad esempio linfoma di Hodgkin).
5. La policitemia richiede accertamenti. Gli Organi competenti per le
visite mediche straordinarie possono prendere in  considerazione  una
certificazione  ristretta per la Classe 2 se la condizione e' stabile
e non sia stata dimostrata patologia associata.
6. I difetti della coagulazione richiedono accertamenti.  Gli  Organi
competenti  per  le  visite mediche straordinarie possono prendere in
considerazione la certificazione se non c'e' storia di  significativi
episodi di sanguinamento.
APPENDICE 6 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Apparato urinario
Vedi DGAC-MED B.12 e C.12
1.  Ogni  elemento  anormale  rilevato all'esame delle urine, inclusi
minima ematuria e/o proteinuria, richiede accertamenti.
2. Calcoli asintomatici o una storia  di  coliche  renali  richiedono
accertamenti.  La  certificazione senza limitazioni puo' essere presa
in considerazione dagli  Organi  competenti  per  le  visite  mediche
straordinarie  dopo un trattamento con pieno successo. Nel caso di un
calcolo asintomatico  rimasto  incarcerato  nel  parenchima  dopo  il
trattamento,   la  ricertificazione  per  operazioni  con  equipaggio
plurimo (Classe 1) o senza limitazioni (Classe 2) puo'  essere  preso
in  considerazione  dagli  Organi  competenti  per  le visite mediche
straordinarie.
3. Interventi urologici maggiori sono causa di non idoneita'  per  un
periodo  minimo  di  tre  mesi.  Gli  Organi competenti per le visite
mediche   straordinaria   possono    prendere    in    considerazione
anticipatamente  la  certificazione  se il richiedente un certificato
medico e' completamente asintomatico e ci sia un  minimo  rischio  di
complicazioni secondarie o recidiva.
4.  Il  trapianto  renale  non  e' compatibile con una certificazione
iniziale. La certificazione puo' essere presa in considerazione dagli
Organi competenti per le visite mediche straordinarie nel caso di  un
trapianto  renale che sia completamente compensato e tollerato con la
minima terapia immuno-soppressiva dopo almeno dodici mesi.
Se  necessario potranno essere prese in considerazione la restrizione
ad operazioni con equipaggio plurimo  (Classe  1)  o  con  pilota  di
supporto (Classe 2).
APPENDICE 7 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Malattie sessualmente trasmesse ed altre infezioni
Vedi DGAC-MED B.13 e C.13
1.  La  sifilide  acuta  e' causa di non idoneita'. La certificazione
puo' essere presa in considerazione dagli Organi  competenti  per  le
visite  mediche  straordinarie  in quei casi completamente trattati e
guariti dagli stadi primario e secondario.
APPENDICE 8 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Ostetricia e ginecologia
Vedi DGAC-MED B.14 e C.14
1. Gli Organi competenti per le visite mediche straordinarie  possono
rilasciare  la  certificazione  d'idoneita'  in gravidanza durante le
prime 26 settimane di  gestazione,  in  seguito  a  controlli  almeno
mensili  sulla  base  di  rapporti  e  valutazioni  di specialisti in
ostetricia e ginecologia.
Le detentrici di certificati Classe 1  e  Classe  2  potranno  essere
dichiarate idonee con le seguenti limitazioni:
(a)  operazioni  con  equipaggio  plurimo  (Classe 1) o con pilota di
supporto (Classe 2);
ed
(b) esclusione di impiego o transito su rotte polari.
2. Interventi ginecologici maggiori sono causa di non  idoneita'  per
un periodo minimo di tre mesi.
Gli  organi  competenti  per  le visite mediche straordinarie possono
prendere in considerazione la ricertificazione prima dei tre mesi  se
la  detentrice  e'  completamente  asintomatica e ci sia solamente un
minimo rischio di complicazioni secondarie o recidiva.
APPENDICE 9 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Requisiti muscolo scheletrici
Vedi DGAC-MED B.15 e C.15
1. Anormalita' fisiche o debolezza muscolare possono richiedere tests
in volo e/o al simulatore di volo stabiliti dall'Autorita' Competente
al rilascio delle licenze sulla base delle indicazioni  degli  Organi
competenti per le visite mediche straordinarie.
Particolare   attenzione   deve   essere   posta  alle  procedure  di
emergenza/evacuazione. La  restrizione  ad  un  particolare  tipo  di
aeromobile  o ad operazioni con equipaggio plurimo/pilota di supporto
puo' essere decisa.
2. La ricertificazione nei casi di deficienza  delle  membra,  con  o
senza  protesi,  puo'  essere  presa  in  considerazione dagli Organi
competenti  per  le  visite  mediche  straordinarie  in   seguito   a
soddisfacenti  tests  in  volo  o  al  simulatore  di volo, stabiliti
dall'Autorita' Competente al rilascio delle licenze sulla base  delle
indicazioni   degli   Organi   competenti   per   le  visite  mediche
straordinarie. Restrizioni ad un particolare tipo di aeromobile o  ad
operazioni  con  equipaggio plurimo/pilota di supporto possono essere
decise.
3.  Il  richiedente un certificato medico con malattie infiammatorie,
infiltrative,  traumatiche  o  degenerative   dell'apparato   muscolo
scheletrico   puo'   essere  preso  in  considerazione  dagli  Organi
competenti per le visite mediche straordinarie per la certificazione.
Una restrizione a un particolare tipo di aeromobile o  ad  operazioni
con equipaggio plurimo (Classe 1) o con pilota di supporto (Classe 2)
puo'  essere  decisa,  purche'  la  condizione sia in remissione e il
richiedente  un  certificato  medico  non  stia   assumendo   farmaci
inabilitanti  e abbia superato, quando necessario, tests in volo o al
simulatore di volo, stabiliti dall'Autorita' Competente  al  rilascio
delle  licenze  sulla  base delle indicazioni degli Organi competenti
per le visite mediche straordinarie.
APPENDICE 10 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Requisiti Psichiatrici
Vedi DGAC-MED B.16 e C.16
1. Una storia di psicosi e' causa di non idoneita'. La certificazione
puo' solamente essere presa in considerazione dagli Organi competenti
per le visite mediche  straordinarie  solo  nel  caso  di  dimostrata
inappropriatezza o inaccuratezza della diagnosi originale.
2.  Una  nevrosi  stabilizzata  e' causa di non idoneita'. Gli organi
competenti per le visite mediche straordinarie  possono  prendere  in
considerazione   una   certificazione  in  seguito  ad  un  controllo
effettuato da uno specialista psichiatra e dopo che tutta la  terapia
medica psicotropa sia stata sospesa da almeno sei mesi.
3.  Una  singola azione autodistruttiva deve essere considerata causa
di non idoneita'.
4. L'abuso di alcool o l'uso di sostanze stupefacenti,  con  o  senza
dipendenza sono causa di non idoneita'.
(a) Nel caso di abuso fondamentale dimostrato occasionale di alcool o
dell'uso,  anch'esso  fondatamente  dimostrato occasionale, di droghe
leggere, gli Organi competenti per le  visite  mediche  straordinarie
possono  prendere  in  considerazione un giudizio di idoneita' per la
Classe 2, con limitazione ad operare con  pilota  di  supporto,  solo
dopo  un periodo di almeno 2 anni di sobrieta' o liberta' dall'uso di
qualsiasi  sostanza  stupefacente  documentate   da   una   struttura
sanitaria pubblica.
(b)  La  limitazione  ad operare con pilota di supporto potra' essere
riesaminata  dai  predetti  Organi  non  prima  di   4   anni   dalla
ricertificazione   ed   in  seguito  a  tutti  i  controlli  ritenuti
opportuni, che in ogni caso comprendano:
1) controlli periodici da parte di uno specialista in psichiatria,
2) valutazioni psicologiche e  specifici  esami  di  laboratorio  del
sangue e delle urine.
APPENDICE 11 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Requisiti Neurologici
Vedi DGAC-MED B.17 e 3.C.17
1.  Qualsiasi  malattia  stabile o progressiva del sistema nervoso e'
causa di non idoneita'. Comunque, gli Organi competenti per le visite
mediche straordinarie possono prendere in  considerazione  deficienze
funzionali   minori,   associate  a  malattia  stabile,  e  giudicate
accettabili dopo una valutazione specialistica neurologica.
2.  Una  diagnosi  di epilessia e' causa di non idoneita'. Uno o piu'
episodi convulsivi dopo  l'eta'  di  cinque  anni  e'  causa  di  non
idoneita'.  Comunque,  un  singolo  episodio  convulsivo  puo' essere
accettato dagli Organi competenti per le visite mediche straordinarie
quando soddisfacentemente spiegato da una causa non ricorrente e dopo
valutazione specialistica neurologica.
3. Anormalita' elettroencefalografiche parossistiche  sono  causa  di
non idoneita'.
4.  Una  storia  di uno o piu' episodi di disturbo della coscienza e'
causa di non idoneita'. Tali episodi possono essere  accettati  dagli
Organi   competenti   per  le  visite  mediche  straordinarie  quando
soddisfacentemente spiegati  da  una  causa  non  ricorrente  e  dopo
valutazione specialistica neurologica.
5.  Per  traumi  cranici  che abbiano implicato perdita di conoscenza
vedi Para 4 soprariportato.
Traumi cranici senza perdita  di  conoscenza,  ma  con  frattura  del
cranio, rottura meningea o lesione cerebrale possono essere accettati
dagli  Organi  competenti  per  le visite mediche straordinarie, dopo
recupero completo e una  valutazione  specialistica  neurologica  che
includa un giudizio psicologico.
APPENDICE 12 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Requisiti Oftalmologici
Vedi DGAC-MED B.18 E 3.C.18
1. La chirurgia refrattiva implica la non idoneita'.
La ricertificazione per la Classe 1 e la certificazione per la Classe
2  possono essere prese in considerazione dagli Organi competenti per
le  visite  mediche  straordinarie   dodici   mesi   dopo   la   data
dell'intervento refrattivo, se:
(a) la refrazione preoperatoria era meno di 5 diottrie;
(b)  sia  stata  ottenuta  una soddisfacente stabilita' di refrazione
(meno di 0.75 diottrie di variazione diurna); e
(c) la sensibilita' all'abbagliamento non sia aumentata.
2. (a) Alla visita medica iniziale per  un  certificato  Classe  1  o
Classe   2   deve   essere   effettuata   una   visita  oftalmologica
specialistica.
3. Ad ogni  visita  medica  di  rinnovo  deve  essere  effettuato  un
controllo  dell'idoneita'  visiva  del possessore della licenza e gli
occhi  devono  essere  esaminati  con  riguardo  ad   una   possibile
patologia.
Tutti  i  casi  anormali  e  dubbi  debbono  essere  inviati  ad  uno
specialista in oftalmologia.
4. Visita specialistica: agli intervalli stabiliti nel DGAC-MED  B.18
(d)  la  visita  di  rinnovo  deve includere una visita oftalmologica
approfondita effettuata da uno specialista in oftalmologia.
APPENDICE 13 AL DGAC-MED
PARTI B, C, & D
Requisiti Visivi
Vedi DGAC-MED B.18, 3.B.19 e 3.C.18, 3.C.19
1. La rifrazione degli occhi deve essere l'indice per il giudizio.
2. (a) Classe 1.
Se l'errore refrattivo e' compreso  nell'intervallo  -3/-5  diottrie,
gli  Organi  competenti  per  le visite mediche straordinarie possono
prendere in considerazione una certificazione Classe 1 se:
(1) non possa essere dimostrata una significativa patologia,
(2)  la  refrazione  sia rimasta stabile per almeno quattro anni dopo
l'eta' di diciassette anni,
(3) sia stata considerata una correzione ottimale (lenti a contatto),
(4) sia stata dimostrata all'Autorita'  Competente  per  il  rilascio
della licenza una sufficiente esperienza.
(b) Classe 2.
Se  l'errore  refrattivo  e' compreso nell'intervallo -5/-8 diottrie,
gli organi competenti per le  visite  mediche  straordinarie  possono
prendere in considerazione una certificazione Classe 2 se:
(1) non possa essere dimostrata una significativa patologia,
(2)  la  refrazione  sia rimasta stabile per almeno quattro anni dopo
l'eta' di diciassette anni,
(3) sia stata considerata una correzione ottimale (lenti a contatto).
3. (a) La monocularita' implica la non idoneita' per  un  certificato
Classe  1.  Gli organi competenti per le visite mediche straordinarie
puo' prendere in considerazione la ricertificazione per la  Classe  2
se  la  connessa patologia sia accettabile in accordo con il giudizio
di uno specialista in oftalmologia. In tal  caso  l'interessato  deve
superare  i  tests  in  volo  stabiliti  dall'Autorita' Competente al
rilascio della licenza, sulla base  delle  indicazioni  degli  Organi
competenti per le visite mediche straordinarie.
(b) La visione centrale in un occhio al di sotto dei limiti stabiliti
del  DGAC-MED  B.19  puo'  essere  accettata per una ricertificazione
Classe 1, se i campi visivi binoculari sono  normali  e  la  connessa
patologia   sia  accettabile  in  accordo  con  il  giudizio  di  uno
specialista in oftalmologia. In tal caso l'interessato deve  superare
i tests in volo stabiliti dall'Autorita' competente al rilascio della
licenza,  sulla base delle indicazioni degli Organi competenti per le
visite  mediche  straordinarie.  L'eventuale  giudizio  di  idoneita'
comportera' la limitazione all'impiego in equipaggio plurimo.
(c)  Nel  caso  di riduzione della vista in un occhio al di sotto dei
limiti stabiliti nel DGAC-MED C.19,  una  ricertificazione  Classe  2
puo'  essere considerata, se la patologia connessa e l'acuita' visiva
dell'occhio restante siano accettabili in accordo con il giudizio  di
uno  specialista  in  oftalmologia.  In  tal  caso l'interessato deve
superare i tests  in  volo  stabiliti  dall'Autorita'  competente  al
rilascio  della  licenza,  sulla  base delle indicazioni degli Organi
competenti per le visite mediche straordinarie.
4. La convergenza al di fuori  del  normale  intervallo  puo'  essere
considerata  accettabile  purche'  non interferisca con la visione da
vicino (30-50 cm. e 100 cm.).
APPENDICE 14 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Percezione dei colori
Vedi DGAC-MED B.20 e 3.C.20
1. (a) Il test di Ishihara deve essere considerato superato se  tutte
le  tavole  sono  state correttamente identificate senza incertezza o
esitazione (meno di 3 secondi per tavola).
(b) Il test con l'anomaloscopio (Nagel) e' considerato superato se il
range di centratura del colore e' meno di 4 unita' di scala.
2.  Il  richiedente  un  certificato  medico  deve  essere  giudicato
CROMATICAMENTE  SICURO  se  la  deficienza  dei  colori  puo'  essere
considerata come una stabile tricromasia anomala e il richiedente  e'
in  grado di superare senza errori un test con una lanterna approvata
come ad esempio Holmes-Wright, Beynes oppure Spectrolux.
APPENDICE 15 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Requisiti Otorinolaringologici
Vedi DGAC-MED B.21 e 3.C.21
1.  Alla  visita  iniziale  per  il rilascio di un certificato medico
Classe 1 o 2, una visita specialistica ORL deve essere effettuata  da
uno specialista in otorinolaringologia.
2.  (a)  Alle  visite  di  rinnovo  tutti i casi ORL anormali e dubbi
devono essere riferiti ad uno specialista in otorinolaringologia.
(b) Agli intervalli stabiliti nel DGAC-MED B.21  (b),  la  visita  di
rinnovo  deve includere una visita ORL approfondita effettuata da uno
specialista in otorinolaringologia.
3. Una singola perforazione  asciutta  della  membrana  timpanica  di
origine  non infettiva e che non interferisca con la normale funzione
dell'orecchio   puo'   essere   considerata   accettabile   per    la
certificazione.
4. (a) La presenza di nistagmo spontaneo o posizionale deve implicare
una  completa  valutazione vestibolare da parte di uno specialista in
otorinolaringologia.
(b) Alla  visita  iniziale  non  possono  essere  accettate  risposte
vestibolari  anomale caloriche o rotazionali. Alle visite di rinnovo,
risposte vestibolari anomale debbono essere giudicate sulla base  del
loro  contesto  clinico dagli Organi competenti per le visite mediche
straordinarie.
APPENDICE 16 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Requisiti Uditivi
Vedi DGAC-MED B.22 e 3.C.22
1. L'audiogramma tonale puro deve almeno  comprendere  le  bande  sei
ottave  da  250  a  8000  Hz.  In questa banda di frequenza le soglie
devono essere determinate alle seguenti frequenze:
                         250   Hz
                         500   Hz
                         1000  Hz
                         2000  Hz
                         3000  Hz
                         4000  Hz
                         5000  Hz
                         6000  Hz
                         8000  Hz.
2. (a) I casi  di  ipoacusia  debbono  essere  riferiti  agli  Organi
competenti   per   le  visite  mediche  straordinarie  per  ulteriori
valutazioni e per il giudizio.
(b) Se puo' essere dimostrato un udito soddisfacente in un  campo  di
rumore corrispondente alle normali condizioni di lavoro a bordo di un
aereo  durante tutte le fasi di volo, la ricertificazione puo' essere
presa in considerazione dagli Organi competenti per le visite mediche
straordinarie.
APPENDICE 17 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Requisiti Psicologici
Vedi DGAC-MED B.23 e 3.C.23
1. Criteri psicologici
La  completa  valutazione  psicologica  include  un  insieme  di dati
biografici, la valutazione dell'attitudine, tests della  personalita'
ed intervista psicologica. I seguenti aspetti devono essere indagati:
(a) biografia
(b) attitudini operazionali
(c) fattori personologici.
2. Indicazione
Una   valutazione   psicologica   e'   richiesta  quando  l'Autorita'
Competente per il rilascio delle licenze riceve  un'informazione  che
evochi  dubbi  concernenti  l'attitudine  o  la  personalita'  di  un
particolare individuo. Sorgenti di questa informazione possono essere
qualsiasi incidente, problemi nell'addestramento o nella perizia  dei
controlli, atti delinquenziali o cognizioni di rilievo.
APPENDICE 18 AL DGAC-MED
PARTI B, C & D
Requisiti Dermatologici
Vedi DGAC-MED B.24 e 3.C.24
1.  Il richiedente un certificato medico che possa soddisfacentemente
dimostrare agli Organi competenti per le visite mediche straordinarie
di non soffrire di, o essere  guarito  da  e  non  avere  sequele  di
qualsiasi  malattia  elencata nei DGAC-MED B.24 e 3.C.24, puo' essere
giudicato idoneo.
2. Le principali malattie dermatologiche sono causa di non  idoneita'
nella fase acuta e durante il trattamento.
Malattie  che  richiedano un regolare trattamento farmacologico o che
causino assenza per malattia superiore a  21  giorni,  devono  essere
riferite agli Organi competenti per le visite mediche straordinarie.
3. I richiedenti un certificato medico che siano affetti da qualsiasi
tumore  maligno  della  pelle debbono essere giudicati non idonei. La
certificazione o la ricertificazione, per  la  Classe  1  o  2,  puo'
solamente  essere presa in considerazione dagli Organi competenti per
le visite mediche straordinarie, se:
(a) la malattia e' stata completamente studiata;
(b) la malattia e' stata soddisfacentemente trattata;
(c) il rischio di coinvolgimento  secondario,  in  quelle  condizioni
notoriamente  in  grado  di  dare  metastasi,  e'  stato  considerato
accettabile.
APPENDICE 19 AL DGAC-MED
      DGAC-MED PARTI B & C - CERTIFICAZIONE MEDICA CLASSI 1 & 2

                         |      CLASSE 1       |       CLASSE 2
      LICENZA            |                     |
                         |    PROFESSIONALE    |   NON PROFESSIONALE
                         | (art. 31 DPR 566/88 |  (art. 31 DPR 566/88
                         |    comma 1 b.)      |       comma 1 a.)
                         |                     |
VISITA INIZIALE          | IML-AM*             | IML-AM*
                         | SASN-MS**           | SASN-MS**
                         |                     |
                         | Solo per l'attivita'| Solo per l'attivita'
                         | di paracadutismo,   | di paracadutismo,
                         | anche presso gli    | anche presso gli
                         | Organi di cui al    | Organi di cui al
                         | DGAC-MED A.02 (g)   | DGAC-MED A.02 (g)
                         |                     |
VALIDITA' DEL CERTIFICATO| Sotto 40  - 1 anno  | Sotto 40  - 2 anni
DOPO VISITA MEDICA       | 40 e piu' - 6 mesi  | 40 e piu' - 1 anno
ORDINARIA                |                     |
                         |                     |
RX TORACE                | Alla visita iniziale| Se indicato
(B.06 e C.06)            |                     |
                         |                     |
ELETTROENCEFALOGRAMMA    | Alla visita iniziale| Se indicato
(B.17 e C.17)            |                     |
                         |                     |
EMOGLOBINEMIA            | Alla visita iniziale| Alla visita iniziale
(B.11 e C.11)            | e successivamente ad|
                         | ogni visita         |
                         |                     |
ELETTROCARDIOGRAMMA      | Alla visita iniziale| Alla visita iniziale
(B.01 e C.01)            | e successivamente   | e successivamente
                         | Sotto 30-ogni 5anni | 40-49   -ogni 2anni
                         | 30-39   -ogni 2anni | 50-64   -ogni anno
                         | 40-49   -ogni anno  | 65 e piu'-ogni 6mesi
                         | 50 e piu'-ogni 6mesi|
                         | Tecnici di Volo come|
                         | opra fino a 39 anni,|
                         | poi                 |
                         | 40-59    - ogni anno|
                         | 60 e piu'-ogni 6mesi|
                         |                     |
AUDIOGRAMMA              | Alla visita iniziale| Al rilascio iniziale
(B.22 e C.22)            | e successivamente   | dell'abilitazione al
                         | Sotto 40 -ogni 5anni| volo strumentale e
                         | 40 e piu'-ogni 2anni| successivamente
                         |                     | Sotto 40 -ogni 5anni
                         |                     | 40 e piu'-ogni 2anni
                         |                     |
VISITA SPECIALISTICA     | Alla visita iniziale| Se indicata
OTORINOLARINGOLOGICA     | e successivamente   |
(B.21 e C.21)            | Sotto 40 -ogni 5anni|
                         | 40 e piu'-ogni 2anni|
                         |                     |
VISITA SPECIALISTICA     | Alla visita iniziale| Alla visita iniziale
OFTALMOLOGICA            | e successivamente   |
(A.18 e B.18)            | Sotto 40 -ogni 5anni|
                         | 40 e piu'-ogni 2anni|
                         |                     |
PROFILO LIPIDICO         | Alla visita iniziale| Se sono identificati
(B.01 e C.01)            | e successivamente   | 2 o piu' fattori di
                         | all'eta' di 40 ani  | rischio coronario,
                         |                     | alla visita iniziale
                         |                     | e successivamente
                         |                     | all'eta' di 40 anni
                         |                     |
TESTS DI FUNZIONALITA'   | Alla visita iniziale| Il peak flow alla
RESPIRATORIA             | e successivamente il| visita iniziale e
(B.06 e C.O6)            | peak flow           | poi all'eta' di
                         | all'eta' di 30, 35, | 40 anni, successiva-
                         | 40 e successivamente| mente ogni 4 anni
                         | ogni 4 anni         |
                         |                     |
ESAME URINE              | Alla visita iniziale| Alla visita iniziale
(B.12 e C.12)            | e successivamente ad| e successivamente ad
                         | ogni visita         | ogni visita
                         |                     |
Questa  tabella  riassume  i  requisiti principali. Tutti i requisiti
sono riportati nel DGAC-MED e Appendici.
Nota: qualsiasi  test  puo'  essere  richiesto  in  ogni  momento  se
clinicamente indicato (DGAC-MED A.04 (g)).
*   IML-AM = Istituto Medico Legale dell'Aeronautica Militare.
**    SASN-MS  =  Servizio  Assistenza  Sanitaria  ai  Naviganti  del
Ministero della Sanita'.
APPENDICE 20 AL DGAC-MED
          DGAC-MED PARTE D - CERTIFICAZIONE MEDICA CLASSE 3

                             |              CLASSE 3
         LICENZA             |
                             |            SERVIZI A TERRA
                             |          (art. 29 DPR 566/88
                             |              comma 1 c.)
                             |
VISITA INIZIALE              | IML-AM*
                             | SASN-MS**
                             |
VALIDITA' DEL CERTIFICATO    |
DOPO VISITA MEDICA ORDINARIA | 5 anni
                             |
RX TORACE                    | Se indicato
(C.06)                       |
                             |
ELETTROENCEFALOGRAMMA        | Se indicato
(C.17)                       |
                             |
EMOGLOBINEMIA                | Alla visita iniziale
(C.11)                       |
                             |
ELETTROCARDIOGRAMMA          | Alla visita iniziale e successivamente
(C.01)                       | ogni 5 anni
                             |
AUDIOGRAMMA                  | Alla visita iniziale e successivamente
(B.22)                       | ogni 5 anni
                             |
VISITA SPECIALISTICA         | Alla visita iniziale e successivamente
OTORINOLARINGOLOGICA         | ogni 5 anni
(B.21)                       |
                             |
VISITA SPECIALISTICA         | Alla visita iniziale e successivamente
OFTALMOLOGICA                | ogni 5 anni
(B.18)                       |
                             |
PROFILO LIPIDICO             | Se sono identificati 2 o piu'
(C.01)                       | fattori di rischio coronarico,
                             | alla visita iniziale e succes-
                             | sivamente all'eta' di 40 anni.
                             |
TESTS DI FUNZIONALITA'       | Il peak flow alla visita iniziale
RESPIRATORIA                 | e poi all'eta' di 40 anni, succes-
(C.06)                       | sivamente ogni 5 anni
                             |
ESAME URINE                  | Alla visita iniziale e succes-
(C.12)                       | sivamente ad ogni visita
                             |
Questa  tabella  riassume  i  requisiti principali. Tutti i requisiti
sono riportati dettagliatamente nel DGAC-MED e relative Appendici.
Nota: qualsiasi  test  puo'  essere  richiesto  in  ogni  momento  se
clinicamente indicato (DGAC-MED).
*   IML-AM = Istituto Medico Legale dell'Aeronautica Militare.
**    SASN-MS  =  Servizio  Assistenza  Sanitaria  ai  Naviganti  del
Ministero della Sanita'.

       APPENDICE 21 AL DGAC-MED MODELLO DI CERTIFICATO MEDICO

           ---->   Vedere MODELLO a Pag. 71 del S.O.   <----