(Allegato III )
                                                         Allegato III 
 
Controllo della dose  indicativa  e  caratteristiche  di  prestazione
                              analitica 
 
1. Controllo del rispetto della dose indicativa (DI) 
    La dose indicativa (DI) deve  essere  calcolata  sulla  base  del
contenuto  di  radioattivita'  dell'acqua,  e  in  particolare  della
concentrazione dei radionuclidi in essa presenti. 
    Nell'ambito del programmi di  controllo  di  cui  all'articolo  4
comma 1 del presente decreto, la verifica del rispetto della DI  deve
essere effettuata mediante una strategia di screening  del  contenuto
di radioattivita' nell'acqua destinata al consumo umano, basata sulla
misura della concentrazione di attivita' alfa totale e beta totale(1)
. In particolari casi, adeguatamente motivati, si puo' applicare  una
strategia di screening che prevede la misura di singoli radionuclidi. 
-------- 
 (1) Se del caso, la concentrazione di  attivita'  beta  totale  puo'
essere sostituita con la concentrazione di  attivita'  beta  residua,
ottenuta sottraendo alla concentrazione di attivita' beta  totale  la
concentrazione di attivita' del K-40. 
 
 
 
a) Strategia di screening basata  sulla  misura  dell'attivita'  alfa
totale e beta totale 
    Il livello di screening per l'attivita' alfa totale e' fissato  a
0,1 Bq/l; il livello di screening  per  l'attivita'  beta  totale  e'
fissato a 0,5 Bq/l. 
    Se le concentrazioni di  attivita'  alfa  totale  e  beta  totale
risultano inferiori, rispettivamente, a 0,1 Bq/l  e  0,5Bq/l,  la  DI
risulta generalmente inferiore al valore di parametro di  0,1  mSv  e
quindi non sono necessarie ulteriori analisi, a meno che non vi siano
indicazioni circa  la  probabile  presenza  nell'acqua  di  specifici
radionuclidi in grado di determinare una DI superiore a 0,1  mSv.  In
tali casi va accertato se l'entita' della presenza di tali  specifici
radionuclidi sia tale da determinare una DI superiore a 0,1 mSv, e, a
tale scopo, e' utile  determinare  preventivamente  l'attivita'  beta
residua. 
    Nel caso in cui la concentrazione di attivita' alfa totale superi
0,1 Bq/l o la concentrazione di  attivita'  beta  totale  superi  0,5
Bq/l,   occorre   determinare   la   concentrazione   di    specifici
radionuclidi, al fine di stabilire se il superamento dei  livelli  di
screening  comporti  il  superamento  di  0,1  mSv  per  la   DI.   I
radionuclidi da misurare sono stabiliti tenendo  conto  di  tutte  le
informazioni pertinenti alle probabili fonti di  radioattivita'.  Nel
caso in cui la concentrazione di attivita' beta totale sia  superiore
a 0,5 Bq/l e' utile determinare preventivamente la concentrazione  di
attivita' beta residua. 
b) Strategia di screening basata sull'analisi della concentrazione di
singoli radionuclidi 
    I radionuclidi da misurare sono stabiliti tenendo conto di  tutte
le informazioni pertinenti alle probabili fonti di radioattivita'. 
2. Calcolo della dose indicativa (DI) 
    La DI e' calcolata a partire dalle  concentrazioni  di  attivita'
dei radionuclidi e  utilizzando  i  coefficienti  di  dose  riportati
nell'allegato III, tabella  A,  della  direttiva  96/29/Euratom  o  i
coefficienti di dose adottati  con  il  decreto  del  Ministro  della
salute di cui all'articolo 6 comma 2, sulla base  di  documenti  piu'
recenti elaborati da organismi internazionali competenti in materia. 
    In particolare, sulla base dei suddetti coefficienti  di  dose  e
assumendo  un'ingestione  annua  di  acqua  di  730  litri,   vengono
calcolate, per i singoli radionuclidi, le concentrazioni derivate  di
attivita' a cui corrisponde una dose efficace impegnata  di  0,1  mSv
all'anno (tabella 1). La DI  e'  quindi  determinata  dalla  seguente
formula: 
  
 
              Parte di provvedimento in formato grafico
 
 
                              Tabella 1 
 
 
  Concentrazioni di attivita' derivate relative alla radioattivita' 
              nelle acque destinate al consumo umano(1) 
    

=====================================================================
|               |                 |   Tipo di    |  Concentrazione  |
|    Origine    |  Radionuclide   | decadimento  |     derivata     |
+===============+=================+==============+==================+
|               |    U-238 (2)    |     Alfa     |     3,0 Bq/l     |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|               |    U-234 (2)    |     Alfa     |     2,8 Bq/l     |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|   Naturale    |     Ra-226      |     Alfa     |     0,5 Bq/l     |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|               |     Ra-228      |     Beta     |     0,2 Bq/l     |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|               |     Pb-210      |     Beta     |     0,2 Bq/l     |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|               |     Po-210      |     Alfa     |     0,1 Bq/l     |
+---------------+-----------------+--------------+------------------+
|               |      C-14       |     Beta     |   240    Bq/l    |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|               |      Sr-90      |     Beta     |     4,9 Bq/l     |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|               |  Pu-239/Pu-240  |     Alfa     |     0,6 Bq/l     |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|  Artificiale  |     Am-241      |     Alfa     |     0,7 Bq/l     |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|               |      Co-60      |     Beta     |    40    Bq/l    |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|               |     Cs-134      |     Beta     |     7,2 Bq/l     |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|               |     Cs-137      |     Beta     |    11    Bq/l    |
|               |-----------------+--------------+------------------+
|               |      I-131      |     Beta     |     6,2 Bq/l     |
+---------------+-----------------+--------------+------------------+

    
    (1) La tabella comprende i valori  dei  radionuclidi  naturali  e
artificiali piu' comuni; si tratta di valori calcolati per  una  dose
di 0,1  mSv  e  un'ingestione  annua  di  730  litri,  utilizzando  i
coefficienti di dose stabiliti nell'allegato III,  tabella  A,  della
direttiva  96/29/Euratom;  le  concentrazioni  derivate   per   altri
radionuclidi possono essere calcolate sulla stessa base. 
    (2)  La  tabella  si  riferisce  esclusivamente  alle  proprieta'
radiologiche dell'uranio e non  alla  sua  tossicita'  chimica,  piu'
elevata di quella radiologica. 
 
3. Caratteristiche di prestazione analitica dei metodi di analisi 
    Per i seguenti parametri e radionuclidi,  il  metodo  di  analisi
utilizzato  deve,  come  minimo,  essere  in  grado  di  misurare  le
concentrazioni di attivita' con un limite di rivelazione  specificato
di seguito: 
 
                              Tabella 2 
 
 
      Limiti di rivelazione per alcuni radionuclidi e parametri 
 
=====================================================================
|                                |  Limite di rivelazione  |        |
|    Parametri e radionuclidi    |      (Note 1 e 2)       |  Note  |
+================================+=========================+========+
|Trizio                          |            10      Bq/l | Nota 3 |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Radon                           |            10      Bq/l | Nota 3 |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Concentrazione di attivita' alfa|                         |        |
|totale Concentrazione di        |                         | Nota 4 |
|attivita' beta totale           |   0,04 Bq/l  0,2   Bq/l | Nota 4 |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|U-238                           |               0,02 Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|U-234                           |               0,02 Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Ra-226                          |               0,04 Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Ra-228                          |               0,02 Bq/l | Nota 5 |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Pb-210                          |               0,02 Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Po-210                          |               0,01 Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|C-14                            |            20      Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Sr-90                           |              0,4   Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Pu-239/Pu-240                   |               0,04 Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Am-241                          |               0,06 Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Co-60                           |              0,5   Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Cs-134                          |              0,5   Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|Cs-137                          |              0,5   Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
|I-131                           |              0,5   Bq/l |        |
+--------------------------------+-------------------------+--------+
 
    Nota 1: il limite di rivelazione e' calcolato conformemente  alla
norma ISO 11929, relativa ai fondamenti  e  alle  applicazioni  della
determinazione dei limiti caratteristici (soglia di decisione, limite
di rivelazione e limiti dell'intervallo di confidenza) per le  misure
delle radiazioni ionizzanti, con probabilita' di errore del  primo  e
secondo tipo di 0,05 in ciascun caso. 
    Nota 2: le incertezze di misura sono calcolate e  riportate  come
incertezze standard combinate o come incertezze standard  estese  con
un fattore di estensione pari a 1,96, conformemente  alla  guida  ISO
per l'espressione dell'incertezza nelle misurazioni. 
    Nota 3: il limite di rivelazione del trizio e del radon  e'  pari
al 10% del suo valore di parametro (100 Bq/l). 
    Nota 4: il limite di rivelazione delle attivita'  alfa  totale  e
dell'attivita' beta totale e' pari al 40% dei valori di screening 0,1
Bq/l e 0,5 Bq/l, rispettivamente. 
    Nota 5: questo limite di rivelazione  si  applica  esclusivamente
allo screening iniziale per la DI di una nuova  fonte  di  acqua;  se
dalle verifiche iniziali emerge che non e' plausibile che  il  Ra-228
superi il 20% della concentrazione derivata, il limite di rivelazione
puo' essere aumentato a 0,08 Bq/l per le  misurazioni  specifiche  di
routine del Ra-228 finche' non sia necessario ripetere il controllo.