Il MINISTRO 
                DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI 
 
  Visto l'art. 41 del decreto legislativo 30  aprile  1992,  n.  285,
nuovo Codice della strada, e successive modificazioni; 
  Visti gli articoli da 158 a 168 del decreto  del  Presidente  della
Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, Regolamento di esecuzione  e  di
attuazione del nuovo Codice della strada, e successive modificazioni; 
  Visto l'art. 60, comma 1, della legge 29 luglio 2010, n.  120,  che
prevede l'emanazione di un decreto del Ministro delle  infrastrutture
e dei trasporti, sentita  la  Conferenza  Stato-citta'  ed  autonomie
locali,  con  il  quale  sono   definite   le   caratteristiche   per
l'omologazione e per l'installazione  di  dispositivi  finalizzati  a
visualizzare il tempo residuo di  accensione  delle  luci  dei  nuovi
impianti semaforici; 
  Vista  la  norma  europea  armonizzata  UNI  EN   12368   inerente:
┬źAttrezzature per il controllo del traffico - Lanterne semaforiche┬╗; 
  Visto l'art. 35 del decreto legislativo 30  aprile  1992,  n.  285,
nuovo Codice della strada, e successive modificazioni; 
  Sentito il parere della Assemblea generale del consiglio  superiore
dei lavori pubblici espresso con voto n. 38 reso nell'adunanza del 15
dicembre 2016; 
  Visto il parere della Conferenza Stato-citta' ed  autonomie  locali
espresso nella seduta del 23 marzo 2017; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
                         Oggetto e finalita' 
 
  1.  Sono  approvate  le  norme  inerenti  le  caratteristiche   per
l'omologazione e per l'installazione  di  dispositivi  finalizzati  a
visualizzare il tempo residuo di  accensione  delle  luci  dei  nuovi
impianti semaforici, denominati countdown, di cui all'art. 60,  comma
1, della legge 29 luglio 2010, n. 120, che si riportano  in  allegato
al presente decreto di cui fanno parte integrante. 
  2. Le presenti norme sono dirette a tutti gli enti  proprietari  di
strade  di  uso  pubblico  individuate  dall'art.   2   del   decreto
legislativo 30 aprile 1992, n. 285,  nuovo  Codice  della  strada,  e
successive modificazioni.