(Allegato 1 )
                                                           Allegato 1 
 
                CRITERI E MODALITA' PER LA COPERTURA 
                       DEI COSTI RENDICONTATI 
 
    a) Costi diretti di personale: e' il costo effettivo annuo  lordo
del personale in servizio impegnato  sul  progetto  pari  all'importo
totale  degli  elementi  costitutivi,  della  retribuzione  annua  in
godimento  (con  esclusione  degli  elementi  mobili)  e  di   quelli
differiti, maggiorato degli oneri riflessi; 
    b)  Costi  per  investimenti:  include  i  costi  per  strumenti,
attrezzature, software direttamente e  specificamente  funzionali  al
progetto. 
    c) Spese correnti connesse  al  progetto:  sono  i  costi  per  i
materiali  di  consumo,  forniture  e  prodotti  analoghi,  sostenuti
direttamente e specificamente per effetto del programma di controlli. 
    d) Subcontratti: costi  relativi  ad  attivita'  commissionate  a
terzi, sia persone fisiche che  soggetti  giuridici,  direttamente  e
specificamente funzionali al progetto; in ogni  caso,  il  costo  del
personale non puo' essere superiore al costo del personale ENEA. 
    e) Viaggi e missioni: costi per trasporto, vitto e  alloggio  del
personale in missione esigenze direttamente e  univocamente  connesse
al progetto; 
    f) Costi indiretti di personale: sono i costi che per loro stessa
natura non  sono  immediatamente  pertinenti  al  progetto,  ma  sono
comunque necessari alla realizzazione del progetto, quali ad  esempio
il  personale  indirettamente  coinvolto,  le  spese  di   vigilanza,
pulizia, energia, telefonia, smaltimento rifiuti,  trasporti,  mensa,
sicurezza, funzionalita' organizzativa,  ammortamenti,  manutenzioni,
etc. 
    Ai  fini  della  determinazione  del  contributo  a  carico   del
Ministero, si applicano i seguenti criteri: 
      Per  le  voci  b),  c),  d)  ed  e),  che   individuano   costi
direttamente  e   specificamente   generati   dal   progetto,   viene
riconosciuto  il  100%   dei   costi   effettivamente   sostenuti   e
rendicontati, nel limite dei valori massimi come sopra individuati. 
    2. Per le voci a) ed f), che  individuano  costi  in  parte  gia'
coperti  dal  contributo  ordinario  dello   Stato,   il   contributo
riconosciuto e' pari a una quota delle somma dei costi delle due voci
effettivamente  sostenuti  e  rendicontati,  nel  limite  dei  valori
massimi come sopra individuati. 
    Il contributo riconosciuto e' pertanto determinato  moltiplicando
la somma dei costi, effettivamente sostenuti  e  rendicontati,  delle
due voci per il  fattore  F  =  (1 -  Cs/Sc),  riferito  ai  dati  di
competenza  (accertamenti,  impegni)  dell'ultimo  Conto   consuntivo
disponibile alla data di emanazione del decreto. 
    Dove: 
      Cs: e' il  contributo  ordinario  dello  Stato,  al  netto  dei
trasferimenti la cui qualificazione  e'  demandata  annualmente  alla
«tabella C» della legge di stabilita'; 
      Sc: sono le spese totali  (spese  correnti  +  spese  in  conto
capitale).