Art. 17.
               Riparazione delle conseguenze del reato

  1.  Ferma  l'applicazione  delle  sanzioni  pecuniarie, le sanzioni
interdittive  non  si  applicano quando, prima della dichiarazione di
apertura  del  dibattimento  di  primo  grado, concorrono le seguenti
condizioni:
    a)  l'ente  ha risarcito integralmente il danno e ha eliminato le
conseguenze  dannose  o  pericolose  del  reato ovvero si e' comunque
efficacemente adoperato in tal senso;
    b)  l'ente  ha  eliminato  le  carenze  organizzative  che  hanno
determinato  il  reato  mediante l'adozione e l'attuazione di modelli
organizzativi  idonei  a  prevenire  reati  della  specie  di  quello
verificatosi;
    c)  l'ente ha messo a disposizione il profitto conseguito ai fini
della confisca.