(Allegato-art. 5 )
                               Art. 5. 
 
 
                        Metodo di ottenimento 
 
    Lavorazione terreno: dalla prima aratura e la semina  del  tubero
seme della Patata Rossa di Colfiorito si opera in modo che il terreno
sia ridotto uniformemente senza zolle e senza  cavita'  su  tutta  la
profondita'  e  che  sia  esposto  il   piu'   possibile   all'azione
strutturante dei geli. Si procede con estirpature penetranti, poi  al
momento della semina del tubero  seme  e'  sufficiente  un'erpicatura
profonda di pianeggiamento. 
    Il processo di semina: tradizionalmente la semina del tubero seme
della Patata Rossa di Colfiorito e' individuato nel  periodo  che  va
dal 1° marzo al 30 giugno. 
    I tuberi di calibro minimo di 28 mm si possono piantare interi  o
tagliare in pezzi in senso longitudinale in modo che ogni porzione di
tubero abbia gemme apicali. Il taglio  deve  essere  fatto  almeno  2
giorni prima della semina del tubero seme per dar modo alle superfici
di taglio di suberificarsi, evitando rischi di  marciume  dei  tuberi
nel terreno. 
    La Patata Rossa di Colfiorito si semina a file distanti da  70  a
90 cm. La distanza sulla  fila,  varia  in  funzione  del  numero  di
tuberi-seme che si e' stabilito di seminare e della distanza  tra  le
file che si e' deciso di adottare. 
    La semina puo' essere fatta a mano o con  macchine  semina-tuberi
che aprono il solco, depongono i tuberi alla  distanza  prefissata  e
richiudono il solco pareggiando il terreno. 
    La quantita' di patate necessaria per  un  ettaro  varia  con  la
grossezza dei tuberi-semi e con la fittezza della semina  e  comunque
e'  maggiore  o  uguale  a  1,2  t/ha  a  seconda   delle   variabili
tecnico-colturali. 
    Avanzamento e cura della  coltura:  una  leggera  pre-incalzatura
puo' essere eseguita gia' al momento della semina. Una prima  leggera
rincalzatura puo' essere eseguita  appena  prima  dell'emergenza  dei
germogli,   in   concomitanza   con   la   rottura   della    crosta.
Successivamente la semina  viene  eseguita  la  rincalzatura  vera  e
propria. 
    La raccolta: la raccolta si effettua dal 1° agosto fino  a  tutto
il mese di novembre. La raccolta della Patata Rossa di Colfiorito  e'
sia  meccanica  che  manuale.  La  produzione  di  Patata  Rossa   di
Colfiorito, a seconda delle variabili ambientali e meteorologiche, e'
ammessa fino ad un massimo di 40 ton/ha. 
    La conservazione: le patate raccolte vengono immesse in magazzini
che devono risultare idonei per assicurare le  condizioni  necessarie
ad una buona  conservazione  dei  tuberi:  permettere  l'essiccazione
della  superficie  dei  tuberi   appena   introdotti,   favorire   la
cicatrizzazione delle ferite  ricevute  alla  raccolta,  impedire  la
condensazione  dell'acqua  sulla  loro  superficie.  All'interno  dei
magazzini le patate possono essere posizionate in  sacconi  di  nylon
areati o in cassoni. 
    E' comunque consentito un processo di  conservazione,  attraverso
l'utilizzo di moderne tecnologie  di  conservazione  ai  sensi  della
normativa  vigente  in  materia.  Durante  la  conservazione  non  e'
consentito l'uso di prodotti anti germoglianti.