(Allegato-art. 5 )
                               Art. 5. 
 
 
                        Metodo di ottenimento 
 
    Le  condizioni  di  coltivazione  ed  ambientali  degli   oliveti
destinati alla produzione dell'olio extra vergine di  oliva  "Marche"
I.G.P. debbono essere quelle ordinarie della zona e, comunque, atte a
confermare alle  olive  ed  all'olio  specifiche  caratteristiche  di
qualita'. 
    I sesti di impianto, le forme di  allevamento  ed  i  sistemi  di
potatura devono essere quelli agronomicamente razionali  atti  a  non
modificare le caratteristiche qualitative delle olive e dell'olio. 
    La   potatura   di   produzione   a   frequenza    annuale,    la
fertilizzazione, l'irrigazione  e  la  difesa  fitosanitaria  debbono
effettuarsi nel rispetto dei  Disciplinari  di  produzione  integrata
della Regione Marche. 
    La raccolta delle olive deve essere effettuata direttamente dalla
pianta, a mano o con sistemi meccanici che garantiscano  l'integrita'
del frutto e comunque non oltre il 15 dicembre. 
    Le olive raccolte debbono essere contenute in cassette  o  simili
che favoriscano l'areazione. E' vietato l'uso di  sacchi  di  juta  o
simili. 
    Le olive devono essere sane ed integre e devono  essere  lavorate
nel piu' breve tempo possibile e comunque entro 2  giorni  successivi
alla raccolta, compresa  l'eventuale  sosta  in  frantoio,  che  deve
essere la piu' breve possibile. 
    Le olive destinate  alla  produzione  dell'olio  extravergine  di
oliva "Marche"  IGP  debbono  essere  sottoposte  a  defogliazione  e
lavaggio prima della fase di molitura. 
    L'estrazione  dell'olio  extravergine  di  oliva  deve   avvenire
mediante processi meccanici e fisici atti a  garantire  l'ottenimento
di oli senza alcuna  alterazione  delle  caratteristiche  qualitative
presenti nel frutto. 
    La temperatura massima di lavorazione consentita in  frantoio  e'
di 30°C. 
    La resa massima in olio e' fissata al 20%. 
    Avvenuta  l'estrazione,  l'olio   deve   essere   conservato   in
recipienti di acciaio inox, vetro o  contenitori  fissi  idonei  alla
conservazione con valori di temperatura compresi  tra  10°C  e  18°C.
Prima del confezionamento che deve avvenire  all'interno  della  zona
delimitata, l'olio deve essere decantato  o  filtrato  per  eliminare
eventuali residui di lavorazione. 
    Per lo stoccaggio nei contenitori  e'  possibile  utilizzare  gas
inerti.