Art. 6.
                Progetto di fusione transfrontaliera

  1.  Il  progetto  comune  di  fusione transfrontaliera comprende le
informazioni  di  cui  all'articolo 2501-ter, primo comma, del codice
civile. Da esso devono altresi' risultare:
    a) la forma, la denominazione e la sede statutaria della societa'
risultante   dalla   fusione  transfrontaliera  oltre  che  la  legge
regolatrice  di questa e di ciascuna delle societa' partecipanti alla
fusione transfrontaliera;
    b) ogni    modalita'   particolare   relativa   al   diritto   di
partecipazione agli utili;
    c) i  vantaggi  eventualmente proposti a favore degli esperti che
esaminano  il progetto di fusione transfrontaliera e dei membri degli
organi   di   controllo  delle  societa'  partecipanti  alla  fusione
transfrontaliera;
    d) qualora   ricorrano  i  presupposti  di  cui  all'articolo 19,
comma 1,  le  informazioni  sulle  procedure  di  coinvolgimento  dei
lavoratori nella definizione dei loro diritti di partecipazione nella
societa' risultante dalla fusione transfrontaliera;
    e) le  probabili  ripercussioni  della  fusione  transfrontaliera
sull'occupazione;
    f) le  informazioni sulla valutazione degli elementi patrimoniali
attivi  e  passivi che sono trasferiti alla societa' risultante dalla
fusione transfrontaliera;
    g) la  data  cui  si  riferisce  la  situazione patrimoniale o il
bilancio   di  ciascuna  delle  societa'  partecipanti  alla  fusione
transfrontaliera  utilizzati per definire le condizioni della fusione
transfrontaliera;
    h) se  del  caso, le ulteriori informazioni la cui inclusione nel
progetto  comune  e'  prevista  dalla legge applicabile alle societa'
partecipanti alla fusione transfrontaliera;
    i) la  data  di  efficacia  della  fusione  transfrontaliera  o i
criteri per la sua determinazione.
  2.  Il  conguaglio  in  danaro  di  cui  al primo comma, numero 3),
dell'articolo 2501-ter  del  codice civile, non puo' essere superiore
al  dieci  per  cento  del valore nominale delle azioni o delle quote
assegnate,  o  in  mancanza  di  valore  nominale, della loro parita'
contabile,  salvo  che  la  legge  applicabile  ad  almeno  una delle
societa'  partecipanti  alla fusione transfrontaliera ovvero la legge
applicabile  alla  societa' risultante dalla fusione transfrontaliera
consenta il conguaglio in danaro in misura superiore.
 
          Nota all'art. 6:
              - I1  testo dell'art. 2501-ter del codice civile, e' il
          seguente:
              «Art.   2501-ter  (Progetto  di  fusione).  -  L'organo
          amministrativo  delle  societa'  partecipanti  alla fusione
          redige  un  progetto  di  fusione, dal quale devono in ogni
          caso risultare:
                1)  il  tipo,  la denominazione o ragione sociale, la
          sede  delle  societa' partecipanti alla fusione [c.c. 2249,
          2250];
                2) l'atto costitutivo della nuova societa' risultante
          dalla  fusione  o  di quella incorporante, con le eventuali
          modificazioni derivanti dalla fusione;
                3)  il  rapporto  di  cambio  delle  azioni  o quote,
          nonche' l'eventuale conguaglio in danaro [c.c. 2436, 2440];
                4)  le modalita' di assegnazione delle azioni o delle
          quote  della societa' che risulta dalla fusione o di quella
          incorporante;
                5)   la   data   dalla  quale  tali  azioni  o  quote
          partecipano agli utili [c.c. 2350];
                6)  la  data  a  decorrere  dalla quale le operazioni
          delle  societa'  partecipanti alla fusione sono imputate al
          bilancio  della  societa'  che  risulta  dalla fusione o di
          quella incorporante;
                7)   il   trattamento   eventualmente   riservato   a
          particolari  categorie  di  soci  e ai possessori di titoli
          diversi dalle azioni [c.c. 2348];
                8)  i  vantaggi  particolari eventualmente proposti a
          favore  dei  soggetti  cui  compete l'amministrazione delle
          societa' partecipanti alla fusione.
              Il  conguaglio  in  danaro  indicato  nel numero 3) del
          comma precedente  non  puo'  essere  superiore al dieci per
          cento  del  valore  nominale  delle  azioni  o  delle quote
          assegnate.
              Il  progetto  di fusione e' depositato per l'iscrizione
          nel  registro  delle  imprese  del  luogo ove hanno sede le
          societa' partecipanti alla fusione.
              Tra  l'iscrizione del progetto e la data fissata per la
          decisione in ordine alla fusione devono intercorrere almeno
          trenta  giorni,  salvo  che i soci rinuncino al termine con
          consenso unanime.».