Art. 4.
                 Sistema di identificazione dei cani
  1.  Le  Regioni  e  le  Province  autonome di Trento e Bolzano e il
Ministero   della   salute  si  impegnano,  ciascuno  per  quanto  di
competenza,  ad  introdurre  misure dirette a ridurre il fenomeno del
randagismo mediante:
    a) l'introduzione del microchips, come unico sistema ufficiale di
identificazione dei cani, a decorrere dal 1 gennaio 2005;
    b) la  creazione  di  una  banca  dati  informatizzata,  su  base
regionale  o provinciale, che garantisca la connessione con quella di
cui alla lettera c) del presente articolo;
    c) l'attivazione  di una banca dati nazionale istituita presso il
Ministero  della  salute,  intesa come indice dei microchips, inviati
dalle singole anagrafi territoriali.
  2.  Ai  fini  della  corretta ed uniforme applicazione del presente
punto,  il  Ministero  della  salute  e  le  Regioni  si  impegnano a
concordare,  entro  centoventi  giorni  dalla  stipula  del  presente
accordo,  le  modalita' tecniche e operative di interconnessione e di
esecuzione del sistema informatico.