Art. 9.
                 Tecniche di pet-therapy accoglienza
                      degli animali e cimiteri
  1.  Ai  fini  di  agevolare  una  piu'  ampia  diffusione dei nuovi
orientamenti  clinico-terapeutici  con  i  cani per disabili e con le
tecniche  della  "pet-therapy",  le Regioni e le Province Autonome di
Trento e Bolzano valutano l'adozione di iniziative intese a:
    a) agevolare  il mantenimento del contatto delle persone, anziani
e  bambini  in  particolare,  siano  esse  residenti presso strutture
residenziali,  quali case di riposo e strutture protette o ricoverate
presso  istituti di cura, con animale da compagnia di loro proprieta'
o con animali comunque utilizzabili per la "pet therapy";
    b) rendere  tutti  i  luoghi  pubblici,  ivi  compresi i mezzi di
trasporto,  accessibili  anche  per  i  cani  di  accompagnamento dei
disabili.
  2.  Le  Regioni  e le Province Autonome di Trento e Bolzano possono
promuovere,  a  livello  alberghiero e dei maggiori centri turistici,
ivi  comprese  le  spiagge e gli stabilimenti balneari, l'accoglienza
temporanea dei cani e dei gatti e degli altri animali da compagnia.
  3.  Le  Regioni  e le Province autonome di Trento e Bolzano possono
disciplinare  la  realizzazione di cimiteri per animali da compagnia,
destinati a mantenerne viva la memoria.
    Roma, 6 febbraio 2003
                                             Il Presidente: La Loggia
Il segretario: Carpino