Art. 6.
                  Rilevazione da parte degli uffici
  1. La  Direzione  centrale  per  gli  affari  giuridici  e  per  il
contenzioso  tributario  del Dipartimento delle entrate, la Direzione
centrale  per  gli  affari  generali,  il  personale  e   i   servizi
informatici  e  tecnici  del Dipartimento delle dogane e la Direzione
centrale per i servizi generali, il personale e l'organizzazione  del
Dipartimento del territorio, sulla base di relazioni che le direzioni
regionali  e  compartimentali, avvalendosi del servizio automatizzato
di cui all'articolo 36, comma 1, del decreto legislativo 31  dicembre
1992, n. 545, sono tenute a far pervenire trimestralmente alle stesse
Direzioni  centrali e al Segretariato generale, rilevano i motivi per
i quali piu' frequentemente  i  ricorsi  avverso  atti  degli  uffici
periferici  e  centrali  sono  accolti  o  respinti dalle commissioni
tributarie.
  2.  Le  Direzioni  centrali  di  cui   al   comma   1   trasmettono
semestralmente  alle  direzioni  regionali e compartimentali elenchi,
distinti per singoli tributi, delle questioni che piu' frequentemente
tormano oggetto di ricorso, evidenziando i casi di contrasto  con  la
giurisprudenza nazionale e comunitaria.
 
Nota all'art. 6:
             -  Si riporta il testo dell'art. 36, comma 1, del D.Lgs.
          31 dicembre 1992, n. 545 (Ordinamento degli organi speciali
          di giurisdizione tributaria ed organizzazione degli  uffici
          di  collaborazione  in  attuazione  della delega al Governo
          contenuta nell'art. 30 della legge  30  dicembre  1991,  n.
          413):  "1.  E'  istituito  il servizio automatizzato per la
          gestione delle attivita' degli uffici di  segreteria  delle
          commissioni  tributarie e del consiglio di presidenza e per
          le  rilevazioni  statistiche  sull'andamento  dei  processi
          comprese la formazione e la tenuta dei ruoli".