Art. 4.
  1.  I formulari  di identificazione  di cui  all'articolo 1  devono
essere  numerati progressivamente  anche con  l'adozione di  prefissi
alfabetici di  serie e sono predisposti  dalle tipografie autorizzate
dal Ministero delle finanze ai  sensi e per gli effetti dell'articolo
11  del  decreto  ministeriale  29 novembre  1978,  pubblicato  nella
Gazzetta  Ufficiale n.  335 del  30 novembre  1978, recante  norme di
attuazione delle disposizioni di cui  al decreto del Presidente della
Repubblica 6  ottobre 1978,  n. 627. Gli  estremi dell'autorizzazione
alle  tipografie  devono essere  indicati  su  ciascuno dei  predetti
stampati, unitamente ai dati identificativi della tipografia.
  2. La  fattura di acquisto dei  formulari di cui al  comma 1, dalla
quale devono risultare  gli estremi seriali e  numerici degli stessi,
deve essere registrata sul  registro IVA-acquisti prima dell'utilizzo
del formulario.
  3. I  formulari di  identificazione costituiscono  parte integrante
dei registri  di carico e scarico  dei rifiuti prodotti o  gestiti. A
tal fine  gli estremi  identificativi del formulario  dovranno essere
riportati  sul  registro  di   carico  e  scarico  in  corrispondenza
all'annotazione  relativa ai  rifiuti  oggetto del  trasporto, ed  il
numero progressivo  del registro  di carico  e scarico  relativo alla
predetta  annotazione  deve  essere   riportato  sul  formulario  che
accompagna il trasporto dei rifiuti stessi.