Art. 5 
 
  1. Gli importi attribuiti  per  l'anno  2012  a  valere  sul  Fondo
sperimentale di riequilibrio, fermo restando l'ammontare  complessivo
del fondo  stesso,  sono  soggetti  a  revisione  in  relazione  alla
variazione delle detrazioni sul Fondo di cui all'art. 13,  comma  17,
ed all'art. 28, comma 7, del decreto-legge 6 dicembre 2011,  n.  201,
convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n.  214.
Entro il  mese  di  luglio,  in  base  a  tutti  i  dati  disponibili
aggiornati,  in  particolare  all'esito  dei  pagamenti  dell'acconto
tramite  il  modello  F24,  verra'  effettuata  la  revisione   della
ripartizione delle assegnazioni, al fine di assicurare  la  rettifica
degli  eventuali  scostamenti  tra   gettiti   stimati   dell'imposta
municipale propria e gettiti effettivamente realizzati alla luce  dei
dati relativi ai pagamenti in acconto. 
  2.  In  occasione  del  pagamento  della  terza  rata   del   fondo
sperimentale di equilibrio, sara' operato il  conguaglio  conseguente
alle nuove stime di distribuzione dell'IMU,  che  saranno  rese  note
entro il mese di luglio 2012  dal  Ministero  dell'economia  e  delle
finanze. 
  3. Entro il mese  di  febbraio  del  2013  verranno  effettuate  le
ulteriori verifiche in ragione del pagamento  a  saldo  del  mese  di
dicembre 2012, in base ai dati disponibili attraverso il modello F24. 
  Il presente decreto sara' trasmesso alla Corte  dei  conti  per  la
registrazione e  sara'  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana. 
    Roma, 4 maggio 2012 
 
                                             Il Ministro dell'interno 
                                                   Cancellieri        
p. Il Ministro dell'economia 
      e delle finanze 
 il vice Ministro delegato 
          Grilli 

Registrato alla Corte dei conti il 29 maggio 2012 
Interno, registro n. 4, foglio n. 202