Art. 8 
 
 
    Autorizzazioni bilaterali rilasciate in «assegnazione fissa» 
 
  1.  La   Divisione   competente   in   materia   di   autotrasporto
internazionale di merci stabilisce per quali  relazioni  di  traffico
possono essere trasformate, in tutto  o  in  parte,  in  assegnazioni
fisse, le autorizzazioni a titolo precario,  utilizzate  nel  periodo
indicato al comma 2. 
  2.  Le  imprese  che  hanno  restituito   utilizzate   almeno   due
autorizzazioni al mese in media, nel periodo che va  dal  1°  ottobre
dell'anno precedente al 30 settembre dell'anno di presentazione della
domanda, possono conseguire il rinnovo delle autorizzazioni avute  in
assegnazione fissa. 
  3. Le imprese  che  hanno  ottenuto  ed  utilizzato  autorizzazioni
internazionali, a titolo precario, possono chiederne  la  conversione
in assegnazione fissa per l'anno successivo alle medesime  condizioni
indicate al comma 2. 
  4. Ai fini del rinnovo delle assegnazioni fisse o della conversione
delle autorizzazioni ottenute a carattere precario, vengono  valutate
solo le autorizzazioni  regolarmente  utilizzate  purche'  restituite
entro  il  15  ottobre  dell'anno  di  rilascio;  le   autorizzazioni
utilizzate nell'ultimo trimestre dell'anno precedente la  domanda  di
rinnovo o conversione debbono essere restituite, sempre ai fini della
valutazione, improrogabilmente entro il 15 marzo dell'anno successivo
al loro rilascio. 
  5. Le autorizzazioni assegnate per rinnovo dell'assegnazione  fissa
o per conversione delle autorizzazioni precarie, sono consegnate alle
imprese che ne hanno titolo, in unica soluzione fino ad un massimo di
30 autorizzazioni e in quote, la prima delle quali in ragione del 50%
dell'intero quantitativo assegnato  per  un  numero  di  assegnazioni
fisse oltre 30 autorizzazioni, salvo  quanto  previsto  all'art.  10,
comma 3. Le restanti quote verranno consegnate una  volta  restituito
utilizzato almeno il 40% della prima quota rilasciata.