Art. 8 
 
 
      Modalita' operative per i controlli mediante sopralluogo 
 
  1. Nell'ambito dello svolgimento delle operazioni  di  sopralluogo,
il  preposto  al  controllo,  munito  di  documentazione   idonea   a
consentirne il riconoscimento, potra' richiedere ed  acquisire  atti,
documenti,  schemi  tecnici  di  impianto,  registri  ed  ogni  altra
informazione ritenuta utile nonche'  effettuare  rilievi  fotografici
strettamente connessi alle esigenze di controllo. 
  2. Nel corso del sopralluogo, il preposto al  controllo  redige  un
processo   verbale   contenente   l'indicazione   delle    operazioni
effettuate,  della  documentazione  esaminata,   delle   informazioni
acquisite  e  delle  eventuali  dichiarazioni   rese   dal   titolare
dell'impianto o dal suo delegato. 
  3. Il verbale, sottoscritto dall'incaricato  del  controllo  e  dal
titolare  dell'impianto  o  dal  suo  delegato,   e'   immediatamente
trasmesso al  GSE.  Copia  del  verbale  e'  rilasciata  al  titolare
dell'impianto o  al  suo  delegato.  Nel  caso  in  cui  il  titolare
dell'impianto o il suo delegato  si  rifiutino  di  sottoscrivere  il
verbale,  l'incaricato  del  controllo  ne  da'  atto  nel   verbale,
procedendo alla trasmissione dello stesso verbale al GSE. 
  4. Ai sensi dell'art. 10 della legge n. 241 del 1990,  il  titolare
dell'impianto  ha  il  diritto  di  presentare  memorie   scritte   e
documenti, che il GSE ha l'obbligo di valutare ove  siano  pertinenti
ai  fini  dell'attivita'   di   controllo.   Dell'eventuale   mancato
accoglimento  di  tali  osservazioni  il  GSE   da'   ragione   nella
motivazione dell'atto finale.