Art. 2 
 
 
               Requisiti di ammissione alla selezione 
 
  1. Per accedere alla selezione e' richiesto il  diploma  di  laurea
specialistica o magistrale, ottenuto con votazione di almeno  105/110
in una delle seguenti discipline o in discipline ad esse equipollenti
in base alla normativa vigente: 
    a) per i 50 tirocini presso la Soprintendenza speciale per i beni
archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia e l'Unita' Ā«Grande  PompeiĀ»
(bando n. 1): 
  archeologia; 
  architettura; 
  archivistica e biblioteconomia; 
  geologia; 
  ingegneria ambientale; 
  ingegneria civile; 
  ingegneria informatica; 
  scienza e tecnologia per i beni culturali; 
  scienze forestali e ambientali; 
  altre discipline, se in possesso di diploma delle  scuole  di  alta
formazione e di studio che operano presso l'Istituto superiore per la
conservazione  ed  il  restauro,  l'opificio   delle   pietre   dure,
l'Istituto centrale di patologia del libro, nonche' della  Scuola  di
specializzazione in beni archivistici e librari  o  delle  scuole  di
archivistica, paleografia e diplomatica  del  Ministero  dei  beni  e
delle attivita' culturali e del turismo istituite presso gli  archivi
di Stato; 
    b) per i 20 tirocini presso la  Soprintendenza  speciale  per  il
patrimonio storico, artistico ed  etnoantropologico  e  per  il  polo
museale della citta' di Napoli e della Reggia di  Caserta  (bando  n.
1): 
  architettura; 
  beni culturali; 
  economia e gestione dei beni culturali; 
  scienza e tecnologia per i beni culturali; 
  scienza della comunicazione; 
  storia dell'arte; 
  tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali; 
  altre discipline, se in possesso di diploma delle  scuole  di  alta
formazione e di studio che operano presso l'Istituto superiore per la
conservazione  ed  il  restauro,  l'opificio  delle  pietre  dure   e
l'Istituto centrale di patologia del libro; 
    c) per i 30 tirocini presso la Direzione  regionale  per  i  beni
culturali e paesaggistici dell'Abruzzo e la Direzione regionale per i
beni culturali e paesaggistici dell'Emilia-Romagna (bando n. 2): 
  architettura; 
  beni culturali; 
  economia e gestione dei beni culturali; 
  ingegneria civile; 
  scienza e tecnologia per i beni culturali; 
  storia dell'arte; 
  tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali; 
  altre discipline, se in possesso di diploma delle  scuole  di  alta
formazione e di studio che operano presso l'Istituto superiore per la
conservazione  ed  il  restauro,  l'opificio  delle  pietre  dure   e
l'Istituto centrale di patologia del libro; 
    d) per i 50 tirocini presso l'Archivio centrale dello  Stato,  le
soprintendenze archivistiche, gli archivi di Stato e  le  biblioteche
nazionali (bando n. 3): 
      archivistica e biblioteconomia; 
      altre discipline, se in possesso di  diploma  delle  scuole  di
alta  formazione  e  di  studio  che  operano  presso  la  Scuola  di
specializzazione in beni archivistici e librari o presso le Scuole di
archivistica, paleografia e diplomatica  del  Ministero  dei  beni  e
delle attivita' culturali e del turismo istituite presso gli  archivi
di Stato. 
  2. E' altresi' consentita la partecipazione ai possessori di titoli
di studio conseguiti all'estero o  di  titoli  esteri  conseguiti  in
Italia con votazione corrispondente ad almeno  105/110,  riconosciuti
equipollenti,  secondo  la  vigente  normativa,  a  uno  dei   titoli
sopraindicati ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi.