Art. 2 
 
  1. Ai fini di un  tempestivo  avvio  e  elevazione  di  livello  di
operativita', entro  sessanta  giorni  dall'emanazione  del  presente
decreto di approvazione  del  Piano,  le  competenti  amministrazioni
(Dipartimento della protezione civile della Presidenza del  Consiglio
dei ministri, Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e
del mare, Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali,
Ministero delle infrastrutture  e  dei  trasporti),  fatte  salve  le
separate procedure di  maggiore  urgenza  demandate  alla  competenza
della  protezione  civile,  predisporranno   e   sottoporranno   alla
Presidenza del Consiglio dei ministri -  Cabina  di  regia  Strategia
Italia,  anche  in  coordinamento  con  la  struttura   di   missione
┬źInvestItalia┬╗, e al CIPE, un Piano  stralcio  2019  recante  elenchi
settoriali di progetti e interventi  infrastrutturali  immediatamente
eseguibili  gia'  nel   2019,   aventi   carattere   di   urgenza   e
indifferibilita', fino alla concorrenza di un  ammontare  complessivo
di 3 miliardi di euro. 
  2. Ai fini della predisposizione del suddetto Piano stralcio  2019,
in deroga al decreto del Presidente del  Consiglio  dei  ministri  28
maggio  2015  (concernente  l'individuazione  dei  criteri  e   delle
modalita' per stabilire le priorita' di  attribuzione  delle  risorse
agli interventi di mitigazione del rischio  idrogeologico),  e  nelle
more della riorganizzazione a scopo di efficientamento  del  relativo
sistema ordinario di selezione e individuazione degli  interventi,  i
suddetti elenchi sono definiti, per liste regionali,  dai  competenti
Ministeri, mediante apposite conferenze di servizi,  sulla  base  dei
fabbisogni  e  delle  proposte  delle  regioni  interessate  e  delle
province  autonome,  con  il  contributo  e  la  partecipazione   dei
commissari  per  l'emergenza,  dei  commissari  straordinari  per  il
dissesto, e delle autorita' di bacino distrettuale. Sono fatte  salve
le diverse e  piu'  urgenti  procedure  e  modalita'  previste  dalla
vigente  normativa  per  le  emergenze  demandate   e   gestite   dal
Dipartimento di protezione civile. 
  3. Una componente del Piano stralcio 2019 sara' costituita  da  una
azione di sistema di supporto alla governance unitaria. 
  Il presente decreto e' trasmesso ai competenti organi di  controllo
e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. 
 
    Roma, 20 febbraio 2019 
 
                                                  Il Presidente       
                                           del Consiglio dei ministri 
                                                      Conte           
 

Registrato alla Corte dei conti il 18 marzo 2019 
Ufficio controllo atti P.C.M.  Ministeri  giustizia  e  degli  affari
esteri e della cooperazione internazionale,reg.ne succ. n. 626