Art. 4 
 
 
Rimodulazione degli elenchi dei nuovi  interventi  e  delle  relative
                         risorse finanziarie 
 
  1. Le regioni e le  province  autonome  possono,  dandone  motivata
giustificazione,  chiedere  rimodulazioni  degli  elenchi  dei  nuovi
interventi, rese necessarie da affinamenti progettuali  ovvero  dalla
possibilita' di reimpiego di risorse liberatesi da  progetti  di  cui
all'art. 3, comma 3. 
  2. L'approvazione di una rimodulazione delle risorse e' subordinata
alla  trasmissione  dell'istanza  di  cui   al   comma   1,   nonche'
all'alimentazione del Sistema informatico ReGiS e  agli  esiti  delle
verifiche periodiche sul territorio effettuate dal Dipartimento della
protezione civile della Presidenza del Consiglio. 
  3. In conformita' a quanto previsto dall'art. 22, comma 1-bis,  del
decreto-legge n. 152 del 2021  richiamato  in  premessa,  l'ulteriore
ripartizione   delle   risorse   non   utilizzate    deve    avvenire
inderogabilmente entro il 31 dicembre 2023.  Tale  ripartizione  puo'
essere elaborata  integrando  i  criteri  di  riparto  stabiliti  dal
decreto del Presidente del Consiglio  dei  ministri  del  5  dicembre
2016, citato in premessa, con ulteriori criteri anche  riferiti  alla
performance operativa dei soggetti attuatori degli interventi.