Art. 14 
 
                     Consorzi di scuole nautiche 
 
  1. L'attivita' di scuola nautica puo' essere  esercitata  anche  in
forma di consorzio di scuole nautiche secondo le disposizioni di  cui
agli articoli da 2602 a 2615-ter  del  codice  civile.  Salvo  quanto
espressamente  previsto  nel  presente  articolo,  ai   consorzi   si
applicano le disposizioni  del  presente  regolamento  riferite  alle
scuole nautiche. 
  2. Il legale rappresentante del consorzio presenta la SCIA  secondo
le modalita' di cui agli articoli 3 e 5, indica le scuole aderenti al
consorzio e dichiara che la sede del consorzio e' in uno  dei  comuni
in cui ha sede una delle scuole nautiche consorziate e che le  scuole
nautiche aderenti al consorzio hanno sede  nella  medesima  provincia
ove e' ubicato il consorzio,  fatta  salva  l'ipotesi  di  autoscuole
aventi sede  in  comuni  appartenenti  a  province  diverse,  purche'
limitrofi al comune in cui e' ubicata la sede del centro stesso. 
  3. Al  consorzio  possono  essere  iscritti  soltanto  gli  allievi
provenienti  dalle  scuole  nautiche  aderenti  allo  stesso,  previa
annotazione sull'apposito registro. 
  4. Ciascuna scuola nautica aderente a un consorzio  deve  svolgere,
per i propri allievi, almeno i corsi teorici e pratici finalizzati al
conseguimento delle patenti nautiche di cui all'articolo 2, comma  2,
lettera a) a motore e puo' demandare al  consorzio,  integralmente  o
parzialmente, corsi teorici e pratici  finalizzati  al  conseguimento
delle altre patenti nautiche di cui all'articolo 2, comma 2,  lettere
b) e c). 
  5. Le scuole nautiche continuano  ad  esercitare  autonomamente  le
attivita' non demandate al consorzio. 
  6. Le scuole nautiche  comunicano  all'amministrazione  competente,
entro quindici giorni, l'adesione ovvero il recesso da  un  consorzio
nonche' ogni informazione relativa a variazioni nello svolgimento dei
corsi direttamente eseguiti o delegati.