(all. 1 - art. 1)
     PROCEDURE TECNICHE PER L'ESECUZIONE DEL CONTROLLO DI STATO
                    DEL VACCINO BCG LIOFILIZZATO
1. Introduzione
L'esecuzione  del  controllo  di stato dei farmaci immunologici viene
effettuato in conformita├▒ all'articolo 4.3  della  Direttiva  89/342/
EEC  e  secondo le linee guida delle Procedure Amministrative Europee
per l'esecuzione del controllo di stato che  devono  essere  eseguite
dalle Autorita' competenti.
I  requisiti di questo prodotto si trovano nella monografia 163 della
Farmacopea Europea (E.P.)
2. Campioni da inviare e  saggi  da  effettuare  dal  Laboratorio  di
Controllo (Istituto Superiore di Sanita')
Se  si  fa  uso  di  saggi in vitro: almeno 50 contenitori monodose o
multidose da ogni lotto finale.
Se si fa uso di saggi in vivo: Una quantita' di  almeno  320  singole
dosi  umane  di  ogni  nuovo  bulk  finale  o  del primo lotto finito
prelevato da questo.
Il Laboratorio di Controllo deve effettuare i seguenti saggi
Saggi in vitro sul lotto finale:
-  Identita'
-  Conta delle unita' vitali (saggio di potenza)
Saggi in vivo
-  Saggio dei microbatteri virulenti: su ogni nuovo lotto di
   semenza di lavoro
-  Eccessiva reattivita' dermica: su ogni nuovo lotto di semenza di
   lavoro
3. Presentazione del protocollo
Qui di seguito e' presentato un modello di protocollo. Il  protocollo
di uno specifico prodotto puo' variare per quanto riguarda i dettagli
ma  e'  fondamentale  che  siano forniti tutti i dettagli relativi ai
requisiti richiesti dall'immissione nel Mercato  e  dalla  monografia
della   Farmacopea   Europea.   Devono  essere  forniti  i  risultati
("conforme" o "non conforme" non e' sufficiente, oltre  ai  risultati
dai  saggi  eseguiti  di  nuovo  dove  richiesto). Devono essere dati
dettagli sufficienti che permettono di nuovo il  calcolo  dei  valori
del  saggio.  Devono essere anche incluse le specifiche e le date per
ogni saggio oltre ai risultati dei saggi di qualita' sui materiali di
riferimento per ogni nuovo materiale di riferimento interno.
3.1. Informazioni riassuntive sul prodotto finito (lotto finale)
-  Marchio registrato
-  Nome internazionale del produttore (INN)/Nome della P.E/nome
   commerciale del prodotto
-  Numero/i del lotto
            Prodotto Finito (lotto finale)
            Bulk finale
-  Tipo del contenitore
-  Numero dei contenitori in questo lotto
-  Numero delle dosi per contenitore
-  Composizione/Volume di una singola dose umana
-  Data di scadenza
-  Temperatura di conservazione
-  Numero dell'autorizzazione al commercio e paese di origine
   (Stato Membro/EU)
-  Nome ed indirizzo dell'azienda produttrice
-  Nome ed indirizzo del detentore dell'autorizzazzione
   all'immissione in commercio, se diverso
-  Albumina Umana usata nella produzione (se richiesto)
-  Numero del lotto, produttore (se questo lotto e' stato saggiato
   e rilasciato da un'OMCL, il certificato di rilascio deve essere
   fornito)
3.2 Informazioni sulla Produzione
-  Luogo di produzione
-  Data della produzione
-  Schema riassuntivo dell'informazione sui dati della
   produzione specifica del lotto che indicano le date delle
   diverse fasi di produzione, numeri di identificazione e schema
   di miscelamento.
3.2.1. Materiali di partenza
L'informazione  qui di seguito richiesta deve, essere fornita ad ogni
presentazione del protocollo mentre i dettagli completi  relativi  ai
lotti di semenza primaria e di lavoro devono essere forniti solo alla
prima presentazione.
Identificazione  e  origine dei materiali di partenza (in particolare
ogni materiale di origine umana o  animale,  ad  es.  plasma:  siero;
ceppi   batterici:   semenza  primaria  e  di  lavoro:  eccipienti  e
conservanti, ecc.):
Data di preparazione e numero di riferimento del lotto/i di  semenza.
Data   di  approvazione  del  protocollo  che  indica  l'adesione  ai
requisiti delle Monografie pertinenti della P.E. e all'Autorizzazione
all'immissione in commercio.
Saggi  sui  materiali  di  partenza  (compresa   l'origine,   purezza
batterica,   identita',   caratteristiche   biochimiche,  assenza  di
micobatteri virulenti, saggio di reazione dermica):
Dettagli di produzione, controlli in corso di produzione e  date  dei
saggi:
3.2.2.Passaggi intermedi
Numero dei lotti intermedi
Data/e di produzione
Volume, temperatura di conservazione, tempo e durata di conservazione
approvati
Dettagli  di  produzione  che  includono  il  numero  e il volume dei
contenitori inoculati, data di inoculo, data di raccolta
Controlli   in  corso  di  produzione  e  date  dei  saggi  (compresi
identita',  contenuto  delle  impurita',   saggi   sulla   sicurezza,
sterilita'
3.2.3.Vaccino del bulk finale
Numero di lotto
Data di produzione
Natura delle sostanze aggiunte al bulk finale e alla concentrazione
finale
Albumina umana usata come eccipiente
Numero di lotto
Produttore
Volume
Le   informazioni   sugli   eccipienti   derivati  dal  sangue  umano
(es.:albumina) non devono essere meno dettagliate delle  informazioni
richieste  per  gli  ingredienti attivi che riguardano documentazione
dei materiali di partenza cosi' come le  specifiche  e  i  saggi  sul
prodotto finale. Tuttavia se il lotto di albumina e' stato rilasciato
da  un  Laboratorio  di  controllo (OMCL) in accordo con la procedura
ufficiale dell'esecuzione del  controllo  di  stato,  e'  sufficiente
presentare la copia del certificato del rilascio del lotto
Concentrazione batterica
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Sterilita'
-  Metodo
-  Terreni
-  Data inizio test
-  Data fine test
-  Risultato
Identificazione
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Conta delle unita' vitali prima della liofilizzazione
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Saggio di virulenza micobatterica
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
3.3. Lotto del prodotto finito (Lotto finale)
-  Numero del lotto
-  Data di infialamento
-  Data di liofilizzazione
Contenuto in umidita'
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Concentrazione batterica
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Saggio di virulenza micobatterica (se non effettuato sul bulk finale)
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Saggio di reattivita' dermica eccessiva
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Sterilita'
-  Metodo
-  Terreni
-  Volume inoculato
-  Data inizio test
-  Data fine test
-  Risultato
Identificazione
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Conta delle unita' vitali dopo la liofilizzazione
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Percentuale delle unita' vitali sopravvissute
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Stabilita' della temperatura
-  Metodo
-  Specifica
-  Data
-  Risultato
Data di inizio del periodo di validita'
4. Certificazione
Certificazione   da   parte   del  responsabile  qualificato  per  la
produzione e controllo del prodotto:
Certifico qui di seguito che ......... (nome del prodotto)  lotto  n.
........  e'  stato  prodotto  e  sottoposto ai saggi richiesti dalle
procedure approvate dalle autorita' competenti e soddisfa i requisiti
della qualita'.
Nome
Qualifica
Data
Firma