Art. 20 
 
 
            Modifiche all'articolo 248 del codice civile 
 
  1. All'articolo 248 del codice civile sono  apportate  le  seguenti
modificazioni: 
  a)  la  rubrica  e'  sostituita  dalla  seguente:   "Legittimazione
all'azione    di    contestazione    dello    stato    di     figlio.
Imprescrittibilita'."; 
  b)  il  primo  comma  e'  sostituito  dal  seguente:  "L'azione  di
contestazione dello stato di figlio spetta a chi dall'atto di nascita
del figlio risulti suo genitore e a chiunque vi abbia interesse."; 
  c) dopo il quarto comma e' aggiunto il seguente: "Si  applicano  il
sesto comma dell'articolo 244 e il secondo comma dell'articolo 245.". 
 
          Note all'art. 20: 
              - Si riporta il  testo  dell'articolo  248  del  codice
          civile, come modificato dal presente decreto: 
              "Art. 248. Legittimazione all'azione  di  contestazione
          dello stato di figlio. Imprescrittibilita'. 
              L'azione di contestazione dello stato di figlio  spetta
          a chi dall'atto di nascita del figlio risulti suo  genitore
          e a chiunque vi abbia interesse. 
              L'azione e' imprescrittibile. 
              Quando l'azione e' proposta nei  confronti  di  persone
          premorte o minori o altrimenti incapaci,  si  osservano  le
          disposizioni dell'articolo precedente. 
              Nel  giudizio  devono  essere   chiamati   entrambi   i
          genitori. 
              Si applicano il sesto  comma  dell'articolo  244  e  il
          secondo comma dell'articolo 245.".