Art. 79
         Programmazione delle risorse per la spesa sanitaria

  1.  Al fine di garantire il rispetto degli obblighi comunitari e la
realizzazione  degli  obiettivi  di  finanza pubblica per il triennio
2009-2011:
    a) il finanziamento del Servizio sanitario nazionale cui concorre
ordinariamente  lo Stato e' confermato in 102.683 milioni di euro per
l'anno 2009, ai sensi delle disposizioni di cui all'articolo 1, comma
796,  lettera a) della legge 27 dicembre 2006, n. 296 e dell'articolo
3,  comma 139 della legge 24 dicembre 2007, n. 244, ed e' determinato
in  103.945  milioni  di euro per l'anno 2010 e in 106.265 milioni di
euro per l'anno 2011, comprensivi dell'importo di 50 milioni di euro,
per ciascuno degli anni indicati, a titolo di ulteriore finanziamento
a  carico dello Stato per l'ospedale Bambino Gesu'. Restano fermi gli
adempimenti  regionali  previsti  dalla legislazione vigente, nonche'
quelli  derivanti  dagli  accordi  e  dalle intese intervenute fra lo
Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano;
    b)   per   gli  anni  2010  e  2011  l'accesso  al  finanziamento
integrativo  a  carico dello Stato derivante da quanto disposto dalla
lettera  a), rispetto al livello di finanziamento previsto per l'anno
2009,  e'  subordinato  alla  stipula  di una specifica intesa fra lo
Stato,  le  regioni  e  le  province autonome di Trento e Bolzano, ai
sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, da
sottoscriversi  entro  il  31  luglio  2008,  che,  ad integrazione e
modifica  dell'accordo  Stato-regioni dell'8 agosto 2001, dell'intesa
Stato-regioni  del 23 marzo 2005 e dell'intesa Stato-regioni relativa
al  Patto  per  la  salute  del  5  ottobre  2006, contempli norme di
efficientamento del sistema e conseguente contenimento della dinamica
dei  costi, al fine di non determinare tensioni nei bilanci regionali
extrasanitari    e    di    non   dover   ricorrere   necessariamente
all'attivazione della leva fiscale regionale.
  2.  Al  fine  di  procedere  al  rinnovo  degli  accordi collettivi
nazionali  con  il  personale convenzionato con il Servizio sanitario
nazionale   per  il  biennio  economico  2006-2007,  il  livello  del
finanziamento  cui  concorre ordinariamente lo Stato, di cui al comma
1, lettera a), e' incrementato di 184 milioni di euro per l'anno 2009
e  di  69  milioni  di  euro  a  decorrere  dall'anno 2010, anche per
l'attuazione del Progetto Tessera Sanitaria e, in particolare, per il
collegamento  telematico in rete dei medici e la ricetta elettronica,
di cui al comma 5-bis dell'articolo 50, della legge 24 novembre 2003,
n. 326.
  3.  All'articolo  4, comma 2, del decreto-legge 1° ottobre 2007, n.
159,  convertito, con modificazioni, dalla legge 29 novembre 2007, n.
222, il secondo periodo e' soppresso.