Art. 11.
Determinazione  del valore commerciale dei documenti stampati ai fini
           dell'irrogazione delle sanzioni amministrative
  1.  Nel  caso  in  cui  il valore commerciale dei documenti non sia
dichiarato,   la   sua   determinazione   e'   stabilita,   al   fini
dell'irrogazione  della sanzione amministrativa di cui all'articolo 7
della legge, dal Ministero, su indicazione degli istituti depositari,
sentita la regione competente, sulla base dei seguenti criteri:
    a) prezzo  medio  per  pagina  della  classe ISTAT nella quale la
pubblicazione rientra;
    b) tiratura complessiva dell'edizione;
    c) confronto con edizioni similari per contenuti e veste grafica.
 
          Nota all'art. 11:
              - L'art.  7  della citata legge 15 aprile 2004, n. 106,
          dispone:
              «Art.  7 (Sanzioni). - 1. Chiunque viola le norme della
          presente  legge  e' soggetto ad una sanzione amministrativa
          pecuniaria   pari  al  valore  commerciale  del  documento,
          aumentato  da  tre  a quindici volte, fino ad un massimo di
          1.500 euro.
              2.  Il pagamento della sanzione non esonera il soggetto
          obbligato dal deposito degli esemplari dovuti.
              3.  La  sanzione  amministrativa  di  cui al comma 1 e'
          ridotta  ad  una  misura  compresa tra un terzo e due terzi
          qualora  il  soggetto  obbligato provveda al deposito degli
          esemplari  dovuti successivamente alla scadenza del termine
          previsto dalla presente legge, sempreche' la violazione non
          sia ancora stata contestata.».