Art. 15 
 
                            Norme finali 
 
  1. Dall'attuazione del presente regolamento non  derivano  nuovi  o
maggiori oneri a carico della finanza pubblica. 
  2. Agli oneri derivanti dagli articoli 11, 12 e 13 si  provvede  ai
sensi dall'articolo 14, comma 11, del decreto legislativo 27  ottobre
2009, n. 150. 
  3. Il decreto del Presidente della Repubblica 3 dicembre  2008,  n.
212 e' abrogato a decorrere dalla  data  di  entrata  in  vigore  del
presente decreto. 
  Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserito
nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare. 
    Roma, 23 dicembre 2020 
 
              Il Presidente del Consiglio dei ministri 
                                Conte 
 
          Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 
                             De Micheli 
 
             Il Ministro per la pubblica amministrazione 
                               Dadone 
 
              Il Ministro dell'economia e delle finanze 
                              Gualtieri 
 
 
 
Visto, il Guardasigilli: Bonafede 

Registrato alla Corte dei conti il 26 febbraio 2021 
Ufficio controllo atti Ministero delle infrastrutture e dei trasporti
e del Ministero dell'ambiente e della tutela  del  territorio  e  del
mare, registro n. 1, foglio n. 642 
 
          Note all'art. 15: 
              - Per il testo dell'articolo 14, comma 11, del  decreto
          legislativo 27 ottobre 2009, n. 150,  si  veda  nelle  note
          alle premesse. 
              - Il decreto del Presidente della Repubblica 3 dicembre
          2008, n. 212 (Regolamento  recante  riorganizzazione  degli
          uffici di diretta collaborazione presso il Ministero  delle
          infrastrutture e dei trasporti), pubblicato nella  Gazzetta
          Ufficiale n. 3 del 5 gennaio 2009, e' abrogato dall'entrata
          in vigore del presente decreto.