Art. 38 
 
            Congedo per malattia del personale ordinario 
 
  1. Il dipendente di ruolo che per accertate ragioni di  salute  sia
nell'impossibilita' di prestare servizio  e'  posto  in  congedo  per
malattia con diritto all'intera retribuzione per un periodo  che  non
puo' superare 90 giorni di calendario nel corso di dodici mesi. Detto
periodo di 90 giorni e' ridotto di altrettanti giorni per  quanti  il
dipendente sia stato assente per ragioni di malattia o  abbia  fruito
di aspettativa per motivi  di  salute  nei  dodici  mesi  antecedenti
l'inizio della nuova assenza per malattia. 
  2. Il periodo di congedo di cui al  precedente  comma  puo'  essere
prolungato fino a  un  anno  se  trattasi  di  malattia  riconosciuta
dipendente da causa di servizio. 
  3. I dipendenti sono tenuti a riversare  all'Agenzia  quanto  venga
loro eventualmente corrisposto  dall'INAIL  a  titolo  di  indennita'
giornaliera per inabilita' temporanea.