((Art. 25 bis 
 
Modifica all'articolo 54 del codice di cui al decreto  legislativo  3
  luglio 2017, n. 117, in  materia  di  trasmigrazione  nel  Registro
  unico nazionale del Terzo settore. 
 
  1. All'articolo 54, comma 2, del codice del Terzo settore,  di  cui
al decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117, e' aggiunto,  in  fine,
il seguente periodo: «Ai fini del computo  di  tale  termine  non  si
tiene conto del periodo compreso tra  il  1°  luglio  2022  e  il  15
settembre 2022».)) 
 
          Riferimenti normativi 
 
              - Si riporta il testo  dell'articolo  54,  del  decreto
          legislativo del 3 luglio 2017, n.  117  (codice  del  Terzo
          settore, a norma dell'articolo  1,  comma  2,  lettera  b),
          della legge 6 giugno 2016, n. 106), come  modificato  dalla
          presente legge: 
              «Art. 54 (Trasmigrazione dei registri esistenti). -  1.
          Con il decreto di cui all'articolo 53 vengono  disciplinate
          le  modalita'  con  cui  gli  enti  pubblici   territoriali
          provvedono a comunicare al  Registro  unico  nazionale  del
          Terzo settore i dati  in  loro  possesso  degli  enti  gia'
          iscritti nei  registri  speciali  delle  organizzazioni  di
          volontariato e delle  associazioni  di  promozione  sociale
          esistenti al giorno antecedente l'operativita' del Registro
          unico nazionale degli enti del Terzo settore. 
              2. Gli uffici del Registro unico  nazionale  del  Terzo
          settore, ricevute le informazioni  contenute  nei  predetti
          registri, provvedono entro centottanta giorni a  richiedere
          agli enti le eventuali informazioni o documenti mancanti  e
          a verificare la sussistenza dei requisiti per l'iscrizione.
          Ai fini del computo di tale termine non si tiene conto  del
          periodo compreso tra il 1° luglio 2022 e  il  15  settembre
          2022. 
              3.  L'omessa  trasmissione  delle  informazioni  e  dei
          documenti richiesti agli enti del Terzo  settore  ai  sensi
          del comma 2 entro il termine di sessanta giorni comporta la
          mancata iscrizione nel Registro unico nazionale  del  Terzo
          settore. 
              4. Fino al termine delle verifiche di cui  al  comma  2
          gli enti iscritti nei registri di cui al comma 1 continuano
          a  beneficiare  dei  diritti  derivanti  dalla   rispettiva
          qualifica.».