Art. 23 
 
            Lettura ed interpretazione del profilo di DNA 
 
  1. La determinazione del profilo genetico deve avvenire utilizzando
un  sequenziatore  automatico  di  acidi  nucleici   per   la   corsa
elettroforetica dei frammenti di DNA e dotato  di  software  dedicati
alla successiva lettura ed interpretazione del profilo del DNA. 
  2. Per una corretta assegnazione allelica devono essere  seguiti  i
seguenti criteri minimi standard: 
    a)  ogni  corsa  elettroforetica  deve  avere  almeno  un  ladder
allelico; 
    b) in ogni corsa elettroforetica a ciascun campione di  PCR  deve
essere associato uno standard interno di peso molecolare noto; 
    c) l'assegnazione degli alleli di un profilo del DNA puo'  essere
fatta solo se tutti i picchi dello standard di cui  alla  lettera  b)
sono stati correttamente assegnati; 
    d) l'assegnazione degli alleli di ciascun profilo del  DNA  viene
effettuata mediante software specifici; 
    e) l'interpretazione del profilo del DNA deve  essere  effettuata
da due persone  distinte  o  dalla  stessa  persona  in  due  momenti
diversi; 
    f) i picchi denominati Ā«stutterĀ» devono avere una  altezza  media
non superiore al valore percentuale stabilito dalla  validazione  del
kit commerciale utilizzato per quel locus; 
    g) tutti i picchi dell'elettroferogramma devono  essere  distinti
dalla linea di base.