(Allegato III)
                                                         Allegato III 
 
                     MODULI B E C DI VALUTAZIONE 
                          DELLA CONFORMITA' 
 
 
ESAME UE DEL TIPO E CONFORMITA' AL TIPO BASATA SUL CONTROLLO  INTERNO
                          DELLA PRODUZIONE 
 
  Quando si fa riferimento al  presente  allegato,  la  procedura  di
valutazione della conformita' deve seguire i moduli B (esame  UE  del
tipo) e C (conformita' al tipo basata  sul  controllo  interno  della
produzione) del presente allegato. 
Modulo B - Esame UE del tipo 
    1.  L'esame  UE  del  tipo  e'  la  parte  di  una  procedura  di
valutazione della conformita' con cui un organismo notificato esamina
il progetto tecnico di un'apparecchiatura radio, nonche'  verifica  e
certifica che il  progetto  tecnico  di  tale  apparecchiatura  radio
rispetta i requisiti essenziali di cui all'articolo 3. 
    2. L'esame UE del tipo  e'  effettuato  mediante  la  valutazione
dell'adeguatezza  del  progetto  tecnico  dell'apparecchiatura  radio
effettuata esaminando la documentazione tecnica e  la  documentazione
probatoria di cui al punto 3, senza esame di  un  campione  (progetto
tipo). 
    3. Il fabbricante presenta una richiesta di esame UE del  tipo  a
un  unico  organismo  notificato  di  sua  scelta.  La  domanda  deve
contenere: 
      a) il nome e l'indirizzo del fabbricante e, nel caso in cui  la
domanda sia presentata dal  rappresentante  autorizzato,  il  nome  e
l'indirizzo di quest'ultimo; 
      b) una dichiarazione scritta in cui si precisa  che  la  stessa
domanda non e' stata presentata a nessun altro organismo notificato; 
      c) la documentazione tecnica che deve consentire di valutare la
conformita' dell'apparecchiatura radio alle prescrizioni  applicabili
del  presente  decreto  e  comprende  un'analisi  e  una  valutazione
adeguate  dei  rischi.   La   documentazione   tecnica   precisa   le
prescrizioni applicabili e  include,  se  necessario  ai  fini  della
valutazione,  il  progetto,  la  fabbricazione  e  il   funzionamento
dell'apparecchiatura radio. Inoltre  contiene,  laddove  applicabile,
gli elementi di cui all'allegato V; 
      d) la documentazione probatoria attestante l'adeguatezza  delle
soluzioni del progetto tecnico.  Tale  documentazione  cita  tutti  i
documenti utilizzati, in particolare  qualora  le  norme  armonizzate
pertinenti non sono state (integralmente) applicate, e comprende,  se
necessario, i risultati delle  prove  effettuate  conformemente  alle
altre pertinenti specifiche tecniche dal laboratorio del  fabbricante
oppure  da  un  altro  laboratorio  di  prova,  a  nome  e  sotto  la
responsabilita' del fabbricante. 
    4. L'organismo notificato esamina  la  documentazione  tecnica  e
probatoria  per   valutare   l'adeguatezza   del   progetto   tecnico
dell'apparecchiatura radio. 
    5. L'organismo notificato redige una relazione di valutazione che
elenca le iniziative  intraprese  in  conformita'  al  punto  4  e  i
relativi risultati. Fatti salvi i suoi obblighi di cui  al  punto  8,
l'organismo  notificato  rende  pubblico  l'intero  contenuto   della
relazione, o parte di esso, solo con l'accordo del fabbricante. 
    6. Se il tipo risulta conforme  alle  prescrizioni  del  presente
decreto   applicabili   all'apparecchiatura   radio   in   questione,
l'organismo notificato rilascia  al  fabbricante  un  certificato  di
esame UE del tipo. Tale certificato riporta il nome e l'indirizzo del
fabbricante, le conclusioni dell'esame,  gli  aspetti  dei  requisiti
essenziali oggetto di esame, le eventuali condizioni di validita' e i
dati  necessari  per  l'identificazione  del   tipo   approvato.   Il
certificato di  esame  UE  del  tipo  puo'  comprendere  uno  o  piu'
allegati. Il certificato di esame UE del tipo e gli  allegati  devono
contenere  ogni  utile  informazione  che  permetta  di  valutare  la
conformita' delle apparecchiature radio fabbricate al tipo  esaminato
e consentire il controllo del prodotto in funzione. Se  il  tipo  non
soddisfa  i  requisiti  del  presente  decreto  a  esso  applicabili,
l'organismo notificato rifiuta di rilasciare un certificato di  esame
UE del tipo e informa di tale  decisione  il  richiedente,  motivando
dettagliatamente il suo rifiuto. 
    7.  L'organismo  notificato  segue  l'evoluzione  del   progresso
tecnologico generalmente riconosciuto e valuta se il  tipo  approvato
non e' piu'  conforme  alle  prescrizioni  applicabili  del  presente
decreto. Esso decide se tale progresso richieda ulteriori indagini  e
in caso affermativo l'organismo notificato ne informa il fabbricante.
Il  fabbricante  informa  l'organismo  notificato  che   detiene   la
documentazione tecnica relativa al certificato di esame UE  del  tipo
di tutte le modifiche al tipo  approvato,  qualora  possano  influire
sulla conformita' dell'apparecchiatura radio ai requisiti  essenziali
del  presente  decreto  o  sulle  condizioni  di  validita'  di  tale
certificato. Tali modifiche comportano una nuova approvazione,  sotto
forma di un supplemento al certificato di esame UE del tipo. 
    8. Ogni organismo notificato informa il Ministero dei certificati
di esame UE del tipo e dei  supplementi  che  esso  ha  rilasciato  o
revocato e, periodicamente o su richiesta, mette a  disposizione  del
Ministero l'elenco di tali certificati e  dei  supplementi  respinti,
sospesi  o  altrimenti  sottoposti  a  restrizioni.  Ogni   organismo
notificato informa gli altri organismi notificati dei certificati  di
esame UE del tipo e  dei  supplementi  da  esso  respinti,  ritirati,
sospesi o altrimenti sottoposti a restrizioni, e, su  richiesta,  dei
certificati e dei supplementi  da  esso  rilasciati.  Ogni  organismo
notificato  informa  il  Ministero  e  gli  altri  Stati  membri  dei
certificati  di  esame  UE  del  tipo  rilasciati  e   dei   relativi
supplementi nei casi in cui le norme armonizzate, i  cui  riferimenti
sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale  dell'Unione  europea,
non siano state applicate (integralmente). La Commissione, gli  Stati
membri  e  gli  altri  organismi  notificati  possono  ottenere,   su
richiesta, copia dei certificati di esame UE del tipo e dei  relativi
supplementi. La Commissione e gli Stati membri possono  ottenere,  su
richiesta, copia della documentazione tecnica e dei  risultati  degli
esami effettuati dall'organismo  notificato.  L'organismo  notificato
conserva una copia del  certificato  di  esame  UE  del  tipo,  degli
allegati e dei supplementi, nonche' il fascicolo  tecnico  contenente
la documentazione  presentata  dal  fabbricante,  per  dieci  anni  a
partire dalla valutazione  dell'apparecchiatura  radio  o  fino  alla
scadenza della validita' di tale certificato. 
    9. Il fabbricante tiene a disposizione delle autorita'  nazionali
una copia del certificato di esame UE del tipo, degli allegati e  dei
supplementi insieme alla documentazione tecnica per dieci anni  dalla
data in cui l'apparecchiatura radio e' stata immessa sul mercato. 
    10. Il rappresentante autorizzato del fabbricante puo' presentare
la richiesta di cui al punto 3 ed espletare gli obblighi  di  cui  ai
punti 7 e 9, purche' siano specificati nel mandato. 
Modulo C - Conformita' al tipo basata  sul  controllo  interno  della
  produzione 
    1. La conformita' al tipo  basata  sul  controllo  interno  della
produzione fa parte di una procedura di valutazione della conformita'
con cui il fabbricante ottempera agli obblighi di cui ai punti 2 e 3,
e si accerta e dichiara che le  apparecchiature  radio  in  questione
sono conformi al tipo oggetto del certificato di esame UE del tipo  e
soddisfa i requisiti del presente decreto a esso applicabili. 
    2. Fabbricazione 
    Il fabbricante prende tutte le  misure  necessarie  affinche'  il
processo  di  fabbricazione  e  il  suo  controllo  garantiscano   la
conformita' delle apparecchiature radio prodotte al tipo oggetto  del
certificato di esame UE  e  ai  requisiti  applicabili  del  presente
decreto. 
    3. Marcatura CE e dichiarazione di conformita' UE 
    3.1. Il fabbricante appone la marcatura CE a norma degli articoli
19 e 20  a  ogni  singola  apparecchiatura  radio  conforme  al  tipo
descritto nel certificato di esame UE del tipo  e  alle  prescrizioni
del presente decreto ad essa applicabili. 
    3.2.  Il  fabbricante  compila  una  dichiarazione   scritta   di
conformita' UE per ciascun tipo di apparecchiatura radio e la tiene a
disposizione delle autorita' nazionali per un periodo di  dieci  anni
dalla data in  cui  l'apparecchiatura  radio  e'  stata  immessa  sul
mercato.   La   dichiarazione   di    conformita'    UE    identifica
l'apparecchiatura radio per cui e' stata compilata. Una  copia  della
dichiarazione  di  conformita'  UE  e'  messa  a  disposizione  delle
autorita' competenti su richiesta. 
    4. Rappresentante autorizzato 
    Gli obblighi del fabbricante di cui al  punto  3  possono  essere
adempiuti dal suo rappresentante autorizzato, a nome del  fabbricante
e  sotto  la  sua  responsabilita',  purche'  siano  specificati  nel
mandato.